(OT) addestrare una donna
Ritorno dividendi e non solo: cinque buone ragioni per puntare sulle banche italiane
Tassi di interessi e redditività molto bassi, crediti deteriorati da smaltire attraverso cessioni e svalutazioni, vincoli sempre più stringenti di rafforzamento del capitale, eroso nel frattempo dalle perdite: queste le …
Barclays dice buy Italia. Da Unipol a Enel, cinque titoli di Piazza Affari con potenziale rialzista fino a +33%
Buy Italia. Questa volta a dirlo sono gli analisti di Barclays che si uniscono a una sempre più fitta schiera di strategist che vede Piazza Affari ben posizionata per cogliere …
Bitcoin: la rimonta porta la firma di El Salvador-Musk-Paul Tudor Jones. Ma intanto la Cina sfratta i miners
Negli ultimi giorni, il Bitcoin ha riagguantato quota $40.000, beneficiando di diversi assist, tra cui il recente tweet di Elon Musk, numero uno di Tesla. Un assist importante è arrivato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di tam10
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,675
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    312 Post(s)
    Potenza rep
    39833603

    (OT) addestrare una donna

    alla faccia della Boldrini, volevo condividere questo breve racconto esilarante ma ahimè ricco di sacrosante verità sul rapporto uomo/donna

    Come si addestra una donna

    di Roberto Albini

    Il cameriere si è già allontanato con le ordinazioni, ma io continuo a fissare il menù. So già che se distolgo lo sguardo, se alzo la testa, sarò costretto a trovare un argomento di conversazione oppure, peggio, dovrò ascoltarne uno suo. Le donne sono pessime conversatrici: la maggior parte delle volte il loro concetto di dialogo consiste nello sciorinare vicende della propria vita, in cosa gli è successo a lavoro, e in generale a cose che ruotano sempre intorno a loro stesse. Nessun uomo uscirebbe mai con una donna se non avesse la ****, la compagnia degli uomini in media è di gran lunga migliore, e le femmine più sveglie lo sanno. Le donne non badano a chi si trovano di fronte, a loro basta che tu le stia ad ascoltare, perché maturano prima degli uomini è vero, a tredici anni sono molto più serie di un maschietto, ma poi si fermano lì e passano il resto della vita a confondere la maturità con l’isteria, la profondità con la confusione mentale. E quando con l’età diventano completamente bipolari, se ne vantano: sono “pazza”, sono “matta”, sono “lunatica”, dichiarano con un sorrisetto ironico e allo stesso tempo ammiccante. Se un maschio dicesse a un altro maschio di essere lunatico, quello gli consiglierebbe di farsi curare, ma le donne hanno la ****, così è tutto un rispondere agli ammiccamenti e loro imparano che è questo il modo di stare con l’altro sesso. Col passare del tempo, un uomo cerca di trovare delle linee guida nella vita, pure fasulle non importa; le donne invece si convincono che risiede nel loro non averci capito niente la loro forza, mentre nella realtà è solo una questione di scollatura.
    Perché viviamo in un mondo che non ha più nulla di naturale, tranne i nostri istinti.
    Mentre rileggo per la terza volta la lista degli antipasti, nonostante abbia già ordinato, penso a come doveva essere diverso, tremila anni fa, il rapporto tra i sessi. Il maschio inseminava più femmine possibili, e la donna sceglieva solo quello le sembrava più forte. Che però cambiava sempre, i forti a quei tempi erano tanti, e quindi in pratica scopava tanto quanto l’uomo, con serenità. Praticamente quello che succede adesso, ma senza dover per forza ascoltare il riassunto di tutte le ventisei puntate della sua serie televisiva preferita fingendo interesse, e tentando faticosamente di ricordare che stai ascoltando solo perché lei ha una ****. Le donne nella notte dei tempi erano persone normali. Credo che lo scollamento con la realtà sia accaduto a causa delle poesie. C’è stato un periodo che si rimorchiava così noi maschi, e loro hanno creduto a tutto quello che gli scrivevamo. E’ così facile in fondo addestrare una donna: basta darle importanza, e parlarle come se tu considerassi le sue pochezze virtù.
    Il cameriere porta i primi, e a questo punto sono costretto a guardarla. Mi sorride, io rispondo. Naturalmente lei non apre bocca, osserva il mio piatto. Ora mi chiederà di farle assaggiare un poco del mio. ***** quanto la odio questa cosa, ma ha una **** quindi le domando: “Vuoi assaggiare?”. Lei agita una forchetta all’aria, perché rispondere “no” sarebbe già una forma di dialogo. Così mi faccio avanti io, nella mia maniera standard. Faccio una domanda, una qualsiasi, tipo: “Insomma mi dicevi che fai teatro”. Fare teatro per le donne è sintomatico e istintivo indice di profondità intellettuale, anche se frequentano il corso della parrocchia sotto casa o le attività extra universitarie di quattro tossici della facoltà di lettere. Ma ha una ****, quindi: teatro bello, teatro interessante. Tanto non la ascolto mica. Lei inizia a fare una serie nomi di attori, mi spara qualche autore cecoslovacco che io naturalmente dico di conoscere, e poi lentamente nella mia mente tutto sfuma. Le donne hanno di bello che fanno tutto da sole, domande e risposte, e io posso pensare serenamente ai ***** miei.
    Mi immagino questa prateria nella savana, un albero sparuto in mezzo a una radura e degli ominidi sbragati tra i rami a soffrire la calura. Si odono in lontananza versi di uccelli e ruggiti di bestie. Dei tre prestorici uno dorme lasciando penzolare un braccio mentre gli altri due, lentamente, si muovono spostandosi in alto e in basso a cercare ombra. In uno di questi movimenti si sfiorano, e l’ominide più grande grugnisce, ma non è aggressivo. Anzi prende ad abbracciare l’altro che a sua volta si lascia prendere e girare con il muso verso il tronco. Il grosso inizia a trombarsi il piccolo, e il tutto dura pochi minuti, poi si staccano e tornano ognuno a cercare il proprio ramo più fresco.
    Sorrido, e lei risponde convinta sia per merito suo.

    Come si addestra una donna | A mali estremi

  2. #2

    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    15,926
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    9801 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Se gli uomini non avessero desiderio sessuale credo che si rimarrebbe come da bambini quando nessuno voleva le femmine nella propria squadra per non perdere la partita in giardino
    anni dopo invece le si invitava e una volta persa si diceva loro che era un bel tiro quello finito in falla laterale anzichè verso la porta nemica

  3. #3
    L'avatar di Letshope
    Data Registrazione
    Apr 2001
    Messaggi
    51,691
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    13129 Post(s)
    Potenza rep
    42949693
    In effetti, l'indotto che produce una trombata è superiore a quello di qualsiasi altra attività umana

  4. #4

    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    15,926
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    9801 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Letshope Visualizza Messaggio
    In effetti, l'indotto che produce una trombata è superiore a quello di qualsiasi altra attività umana
    sopratutto anche post attività continua a generare utili a seconda della legge del paese

  5. #5
    L'avatar di stefm
    Data Registrazione
    Apr 2000
    Messaggi
    47,617
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    5698 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    E comunque la morale della storia è che sono gli uomini a essere addestrati dalle donne. Domati, direi. Non con il frustino come si fa coi leoni ma... oddio, forse anche quello, a volte

  6. #6

    Data Registrazione
    Mar 2012
    Messaggi
    18,551
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    11412 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Si, si, questo qua parla di donne perché hanno la faiga, le invita pure a cena, ma sotto sotto alla fine pensa quanto sarebbe stato bello come nei tempi andati scoparsi un giovincello senza problemi… mi pare un'ode all'omosessualità.

  7. #7
    L'avatar di apposta supposta
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    61,543
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    12460 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da stefm Visualizza Messaggio
    E comunque la morale della storia è che sono gli uomini a essere addestrati dalle donne. Domati, direi. Non con il frustino come si fa coi leoni ma... oddio, forse anche quello, a volte
    la donna intelligente e'quella che fa credere all'uomo di prendere decisioni e comandare

  8. #8
    L'avatar di apposta supposta
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    61,543
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    12460 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da carpen Visualizza Messaggio
    Si, si, questo qua parla di donne perché hanno la faiga, le invita pure a cena, ma sotto sotto alla fine pensa quanto sarebbe stato bello come nei tempi andati scoparsi un giovincello senza problemi… mi pare un'ode all'omosessualità.
    Nessun uomo uscirebbe mai con una donna se non avesse la ****

    in effetti la frase sopra porta ad una temibile domanda del perche' il tizio o chi altri preferisce uscire con gli...uomini

  9. #9
    L'avatar di bomba84
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    16,047
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    7570 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da tam10 Visualizza Messaggio
    alla faccia della Boldrini, volevo condividere questo breve racconto esilarante ma ahimè ricco di sacrosante verità sul rapporto uomo/donna

    Come si addestra una donna

    di Roberto Albini

    Il cameriere si è già allontanato con le ordinazioni, ma io continuo a fissare il menù. So già che se distolgo lo sguardo, se alzo la testa, sarò costretto a trovare un argomento di conversazione oppure, peggio, dovrò ascoltarne uno suo. Le donne sono pessime conversatrici: la maggior parte delle volte il loro concetto di dialogo consiste nello sciorinare vicende della propria vita, in cosa gli è successo a lavoro, e in generale a cose che ruotano sempre intorno a loro stesse. Nessun uomo uscirebbe mai con una donna se non avesse la ****, la compagnia degli uomini in media è di gran lunga migliore, e le femmine più sveglie lo sanno. Le donne non badano a chi si trovano di fronte, a loro basta che tu le stia ad ascoltare, perché maturano prima degli uomini è vero, a tredici anni sono molto più serie di un maschietto, ma poi si fermano lì e passano il resto della vita a confondere la maturità con l’isteria, la profondità con la confusione mentale. E quando con l’età diventano completamente bipolari, se ne vantano: sono “pazza”, sono “matta”, sono “lunatica”, dichiarano con un sorrisetto ironico e allo stesso tempo ammiccante. Se un maschio dicesse a un altro maschio di essere lunatico, quello gli consiglierebbe di farsi curare, ma le donne hanno la ****, così è tutto un rispondere agli ammiccamenti e loro imparano che è questo il modo di stare con l’altro sesso. Col passare del tempo, un uomo cerca di trovare delle linee guida nella vita, pure fasulle non importa; le donne invece si convincono che risiede nel loro non averci capito niente la loro forza, mentre nella realtà è solo una questione di scollatura.
    Perché viviamo in un mondo che non ha più nulla di naturale, tranne i nostri istinti.
    Mentre rileggo per la terza volta la lista degli antipasti, nonostante abbia già ordinato, penso a come doveva essere diverso, tremila anni fa, il rapporto tra i sessi. Il maschio inseminava più femmine possibili, e la donna sceglieva solo quello le sembrava più forte. Che però cambiava sempre, i forti a quei tempi erano tanti, e quindi in pratica scopava tanto quanto l’uomo, con serenità. Praticamente quello che succede adesso, ma senza dover per forza ascoltare il riassunto di tutte le ventisei puntate della sua serie televisiva preferita fingendo interesse, e tentando faticosamente di ricordare che stai ascoltando solo perché lei ha una ****. Le donne nella notte dei tempi erano persone normali. Credo che lo scollamento con la realtà sia accaduto a causa delle poesie. C’è stato un periodo che si rimorchiava così noi maschi, e loro hanno creduto a tutto quello che gli scrivevamo. E’ così facile in fondo addestrare una donna: basta darle importanza, e parlarle come se tu considerassi le sue pochezze virtù.
    Il cameriere porta i primi, e a questo punto sono costretto a guardarla. Mi sorride, io rispondo. Naturalmente lei non apre bocca, osserva il mio piatto. Ora mi chiederà di farle assaggiare un poco del mio. ***** quanto la odio questa cosa, ma ha una **** quindi le domando: “Vuoi assaggiare?”. Lei agita una forchetta all’aria, perché rispondere “no” sarebbe già una forma di dialogo. Così mi faccio avanti io, nella mia maniera standard. Faccio una domanda, una qualsiasi, tipo: “Insomma mi dicevi che fai teatro”. Fare teatro per le donne è sintomatico e istintivo indice di profondità intellettuale, anche se frequentano il corso della parrocchia sotto casa o le attività extra universitarie di quattro tossici della facoltà di lettere. Ma ha una ****, quindi: teatro bello, teatro interessante. Tanto non la ascolto mica. Lei inizia a fare una serie nomi di attori, mi spara qualche autore cecoslovacco che io naturalmente dico di conoscere, e poi lentamente nella mia mente tutto sfuma. Le donne hanno di bello che fanno tutto da sole, domande e risposte, e io posso pensare serenamente ai ***** miei.
    Mi immagino questa prateria nella savana, un albero sparuto in mezzo a una radura e degli ominidi sbragati tra i rami a soffrire la calura. Si odono in lontananza versi di uccelli e ruggiti di bestie. Dei tre prestorici uno dorme lasciando penzolare un braccio mentre gli altri due, lentamente, si muovono spostandosi in alto e in basso a cercare ombra. In uno di questi movimenti si sfiorano, e l’ominide più grande grugnisce, ma non è aggressivo. Anzi prende ad abbracciare l’altro che a sua volta si lascia prendere e girare con il muso verso il tronco. Il grosso inizia a trombarsi il piccolo, e il tutto dura pochi minuti, poi si staccano e tornano ognuno a cercare il proprio ramo più fresco.
    Sorrido, e lei risponde convinta sia per merito suo.

    Come si addestra una donna | A mali estremi
    che mito ahahahahahahahah

  10. #10
    L'avatar di bomba84
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    16,047
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    7570 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Letshope Visualizza Messaggio
    In effetti, l'indotto che produce una trombata è superiore a quello di qualsiasi altra attività umana
    molte volte non è l'indotto della trombata, ma della sola annusata..in italy forse nella maggioranza dei casi..

Accedi