Più “zippink.ulo” per tutti !! - Pagina 2
Outlook commodity: tre chiamate di Ing per il 2022 su petrolio, gas e alluminio
Le materie prime, in generale in questo 2021 si sono distinte in positivo registrando la migliore performance annuale degli ultimi vent’anni, trainate principalmente dal comparto energetico. Le politiche prudenti dell’OPEC+ …
Nervi tesi sui mercati non per colpa di Omicron e lo si capisce dal Nasdaq. Fugnoli (Kairos) spiega qual è oggi il vero nemico
E’ andata in archivio una settimana decisamente nervosa sui mercati con la volatilità indicata dall’indice VIX che si è portata ai massimi da gennaio. Tensioni dettate dal diffondersi della variante …
Luna nuova stella del firmamento cripto: cosa c’è dietro il +70% questa settimana del token legato alla blockchain Terra
C?è una nuova stella nel panorama cripto e si chiama Luna. In una settimana senza sprint per il bitcoin complici anche le tensioni sui mercati legate alla variante Omicron, ad …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11

    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    1,572
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    813 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da bluck Visualizza Messaggio
    Il mio lucertolone ti aspetta
    Per la tua lucertolina ina ina potrei fare 1 eccezione e tornare a: Bruciare, Impiccare, Affogare, Sventrare e anche Peggio.... !!!

    Se e' grossa e' pure meglio, mi diverto di + ma ho i miei dubbi....
    Ultima modifica di //_\\; 06-07-21 alle 00:58

  2. #12
    L'avatar di Filoco
    Data Registrazione
    Feb 2002
    Messaggi
    1,638
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    736 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Helix Visualizza Messaggio
    .


    L’Amata phegea è una falena diurna, spesso classificata (ma ci sono ancora discussioni al riguardo) nel genere Syntomis (Syntomis phegea), denominazione usata come sinonimo del genere Amata.

    In alcune parti d’Italia è conosciuta come “pretino”, al sud come “U’carabinieri”, ma è molto più nota come “zippinculo”.
    Il perché è presto detto.
    Poiché il loro volo pesante e rettilineo è piuttosto facile da prevedere, i ragazzini si divertono a catturarle e, una volta prese, ad infilar loro uno stelo nel didietro per farle gareggiare in fantomatiche corse alate.
    Non fate gli scandalizzati, perché -ne sono sicuro- da bambini l’avete fatto anche voi !


    Allegato 2776436


    Qui, quest’estate, c’è ne sono come non mai.
    E volano ovunque, qualcuna si accascia anche per terra, sfatta per la fatica (o per il caldo?).
    Forse è un buon segnale : magari vuol dire che la Natura si sta riprendendo i suoi spazi. Non so.
    A proposito di insetti;
    stavo parlando con Gino a proposito dell’orto. e mi diceva che a causa del cambiamento climatico ogni anno che passa è sempre più difficile avere dei buoni raccolti;
    in particolare mi faceva notare quante poche api volano sui fiori;
    “anni fa quando raccoglievo i fiori di zucca dovevo fare attenzione perché dentro non mancavano una o due api, ora non ce ne sono, e senza di loro niente impollinazione ”

    allora mi ha fatto ricordare di quando ero ragazzino e la sera uscendo di casa si vedevano le lucciole, erano ovunque, sono talmente tantissimi anni che non le vedo che avevo perso il ricordo.
    Io penso che oltre al cambiamento climatico la causa principale sia anche i vari trattamenti antiparassitari che massicciamente vengono erogati con controlli più virtuali che reali.

    Capisco che vivere di agricoltura non sia una cosa facile e senza la chimica oggi non sarebbe più possibile, ma se non trovano velocemente una soluzione ecocompatibile il rischio mi sembra molto grande.

  3. #13
    L'avatar di Helix
    Data Registrazione
    Apr 2002
    Messaggi
    46,560
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    1661 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    .


    @Filoco.

    Probabilmente hai ragione.
    Credo, comunque, che quest’anno abbia influito anche la minor circolazione dovuta al Covid.
    Qui antiparassitari non se ne sono mai usati (siamo in mezzo ai boschi), e l’unico intervento è stato un robusto disboscamento (anche a causa di eventi tipo “Burian” e relativi rischi).
    Con sorpresa la sera -innaffiando- nell’angolo più nascosto del giardino ho trovato un paio di lucciole, riapparse dopo tanti anni.


    In città -invece- di “lucciole” (intendo professioniste dell’ammmore) non se ne vedono ancora.
    Dall’8 marzo 2020.
    E li ho capito che il Covid sarebbe stata una cosa seria. E lunga.

  4. #14

    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    1,572
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    813 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Filoco Visualizza Messaggio
    A proposito di insetti;
    stavo parlando con Gino a proposito dell’orto. e mi diceva che a causa del cambiamento climatico ogni anno che passa è sempre più difficile avere dei buoni raccolti;
    in particolare mi faceva notare quante poche api volano sui fiori;
    “anni fa quando raccoglievo i fiori di zucca dovevo fare attenzione perché dentro non mancavano una o due api, ora non ce ne sono, e senza di loro niente impollinazione ”

    allora mi ha fatto ricordare di quando ero ragazzino e la sera uscendo di casa si vedevano le lucciole, erano ovunque, sono talmente tantissimi anni che non le vedo che avevo perso il ricordo.
    Io penso che oltre al cambiamento climatico la causa principale sia anche i vari trattamenti antiparassitari che massicciamente vengono erogati con controlli più virtuali che reali.

    Capisco che vivere di agricoltura non sia una cosa facile e senza la chimica oggi non sarebbe più possibile, ma se non trovano velocemente una soluzione ecocompatibile il rischio mi sembra molto grande.
    Sta cambiando tutto.... Malattie mai viste a memoria d'uomo..... una decina di anni fa... sono sparite le Lizze... (i lecci) Fulminati da nn si sa quale malattia... ma di quelle nn fregava nulla a nessuno quindi nn se ne e' parlato... poi la fumogena ha imperversato sugli agrumi per 4-5 anni... ora pare sparita... ma ha fatto cmq bei danni... molti alberi tagliati perche' irrecuperabili o morti... per nn parlare della xilella che sta facendo fuori gli ulivi ..... il salento e' praticamente perduto.... poi e' toccato a noi uomini col Covid...

    Mala Tempora currunt ... e nn credo sia finita qui....

Accedi