Incontro con Alberto Mezzini ore 15.00 - Uni Land S.p.A - Le vostre domande - Pagina 3
BTP Italia tornerà a far breccia tra le famiglie? Emissione al via tra tante certezze e qualche incognita
Tutto pronto per il Btp Italia. Il collocamento della quindicesima emissione del titolo di stato indicizzato all?inflazione (FOI meno tabacchi) dedicato ai piccoli risparmiatori italiani avrà luogo dal 21 al …
Tassi di interesse negativi ci dicono che il futuro vale più del presente in un mondo dove sovrabbonda il risparmio
Cosa si nasconde dietro questa grossa ondata di tassi d?interesse negativi? Da Francoforte  a Zurigo passando per Tokio, più di un terzo dei bond presenti sul mercato offrono ormai ritorni …
Calendario conti 3° trimestre 2019 Ftse Mib: apre Saipem, banche e FCA le più attese
Dopo un inizio poco fortunato, il mese di ottobre ha visto un forte rialzo dei mercati azionari internazionali. Gli indici USA sono tornati sui massimi storici, mentre quelli europei (Ftse …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    Altri Allegati.

    A.M.
    File Allegati File Allegati

  2. #22
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    Ultimo Allegato.

    A.M.
    File Allegati File Allegati

  3. #23
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    5° La società si deve interessare del proprio business e non delle quotazioni del titolo. Questa dichiarazione la fece Lei tempo addietro e venne ricomunicata a mercato durante le lunghe discese del titolo.

    Bene, il mercato non ci sta aiutando, la crisi dei mutui non ci sta aiutando, la crisi dell'immobile non ci sta aiutando.............
    La gestione aziendale ha colpe in questo? Vi siete sempre mossi correttamente rispetto ai piccoli azionisti? Ritenete di poter migliorare il Vostro modo di comunicare con il mercato?




    La società, come tutte le società quotate, ha per rispetto nei confronti di tutti gli azionisti (a partire da me che ho oltre il 70% dell’azienda!) il dovere di svolgere il business, di adempiere a tutti gli obblighi informativi conseguenti, di redigere tutte le informazioni finanziarie periodiche (trimestrali, semestrali, bilanci, comunicati stampa) per informare in maniera tempestiva e chiara il mercato dell’evoluzione del proprio business. Il prezzo del titolo che poi il mercato esprime non è direttamente legato da tutto ciò. Vi sembra che il patrimonio di tutti noi azionisti sia cosi’ diminuito nelle ultime settimane? I prezzi non sono scesi, i beni non si sono decrementati di valore, anzi, l’approvazione del PSC di Bologna ha aumentato il valore di un terreno in una delle più belle zone di Bologna.

    Diversi azionisti ci chiedono di “sostenere” o “influenzare” il prezzo del titolo. Noi non possiamo farlo, perché ciò infrange le regole dei mercati quotati.
    Per quanto riguarda la comunicazione, adempiamo a tutti gli obblighi informativi, e siamo massimamente trasparenti e tempestivi, facendo anche comunicati quando non espressamente richiesti. Certo e’ che se quando comunichiamo ad esempio per ribadire la solidità finanziaria del gruppo, per mettere a tacere voci di discredito che vengono ad arte alimentate, e si reagisce con scetticismo, viene da chiedersi se ci sia veramente la voglia e la necessità di essere tutelati.

    Una ultima annotazione, senza polemica: nelle ultime settimane, tutti abbiamo perso in Borsa. Qualcuno stima che la mia perdita sia stata di 50 milioni di euro; qualcun altro scrive che dietro la discesa del titolo ci siano delle mie manovre occulte per guadagnare e fare contratti per vendere case… quante case avrei dovuto vendere per recuperare quanto il titolo ha perso?
    La verità e’ che quest’andamento penalizza tutti noi azionisti, e che non c’e’ alcuna differenza tra piccoli e grandi azionisti: se il titolo scende, scende e basta, per tutti, e per le decisioni di pochi.

    Vi diro’ di più, il discredito che viene costantemente seminato rispetto alla reputazione della nostra azienda ha fatto si che io abbia dato mandato ai nostri legali per studiare possibili modalità per perseguire chi ad arte diffonde notizie o commenti sfavorevoli con il solo scopo di lucrare nel breve periodo sul titolo. Se ci saranno concrete possibilità di successo, state tranquilli, non esiteremo a procedere, per tutelare tutti noi azionisti interessati alla creazione di vero valore per l’azienda.

    A.M.

  4. #24
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    6° considerata a crisi che colpisce l'immobiliare, l'avvìo dell'attività di One Solar quanto è opportuna, quanto può realmente contribuire a dare risultati economici interessanti e quando?


    Non capisco le critiche a tale scelta: l’attività nelle energie rinnovabili è altamente profittevole, a seconda della tipologia di impianti realizzati, come già spiegato in fase di presentazione del progetto (i documenti li trovate sul sito), questi investimenti rendono circa il 10% l’anno. Questo è possibile grazie a contributi statali (non della comunità europea, come ha scritto qualcuno!)che durano vent’anni!. Che sia un business interessante lo dimostra il fatto che tale scelta è fatta anche dai più grandi gruppi industriali italiani ed europei. Il real estate è un settore nel lungo periodo profittevole, ma nel breve, la scelta di valorizzazione degli asset alternativa e che diversifica il business può solo portare nuovo valore.
    Le autorizzazioni da richiedere per costruire un'impianto fotovoltaico sono del tutto simili a quelle che chiediamo per costruire una casa, quindi le professionalità non ci mancano.
    La terra per fare tutto ciò non ci manca.

    wow , stò imparando ad usare anche i colori e i simbolini....


    A.M.

  5. #25
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    7°considerati prezzi dei prodotti agricoli, è possibile ipotizzare la messa a coltura di terreni un tempo considerati marginali ma che, sulla base della nuova domanda, potrebbero essere gestiti con redditività interessante?


    Lo sviluppo delle attività agricole, intese come coltivazione, pur essendo già realizzata dove possibile al momento non è di interesse per il gruppo, visti i margini estremamente comunque bassi. Restiamo orientati verso i terreni edificabili (residenziale o commerciale-retail) e per le energie rinnovabili sui terreni utilizzabili allo scopo.

    A.M.

  6. #26
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    8° nell’ipotesi che il prezzo di Uni Land rimanga al di sotto del valore nominale (2,1 euro) per buona parte del 2009, riterrebbe sempre opportuno effettuare l’ultimo l’ADC gratuito? Oppure, come logica, sarebbe un’operazione completamente inutile?


    L’assegnazione gratuita non è “inutile”, pur non modificando il patrimonio aziendale permette di trasformare le riserve in nuove azioni e quindi in capitale sociale, che resta una delle grandezze più importanti del bilancio di una società come la nostra, soprattutto se quotata.

    A.M.

  7. #27
    L'avatar di rrweb
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    2,786
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    lo so, ho fatto già molte domande, ma questa era proprio topica....... se può la ringrazio anticipatamente.


    6° Lo scorso anno è stato dichiarato che il 2008 sarebbe stato dedicato interamente allo sviluppo dei terreni della EB, siamo oramai a fine Luglio e della EB non si sa ancora nulla, la prossima semestrale non dovrebbe dare ottimi risultati, non crede che il mercato stia proprio "accusando" per mezzo delle quotazioni proprio questo?
    Ultima modifica di rrweb; 23-07-08 alle 16:05

  8. #28
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    9° perché non avviare un'operazione "trasperanza" istituzionalizzando con cadenze regolari report della Società indirizzati agli azionisti?


    Siamo trasparenti sopra ogni contestazione. Rendiamo disponibili tutte le comunicazioni previste (relazioni trimestrali, semestrali, bilancio) e tutte le iniziative industriali o gli avvenimenti che possono impattare sull’andamento dell’azienda. Gli analisti finanziari che seguono la società provvedono quindi a fare aggiornamenti indipendenti sull’uscita dei dati di bilancio. Siamo nel segmento STAR che per definizione è il più “trasparente” del mercato, diamo per regolamento di Borsa , più informazione delle Blu Chips. E poi, quanti manager di aziende quotate vengono sul Forum?
    A.M.

  9. #29
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    10° Sempre ragionando con l’ipotesi della domanda precedente, è in grado di dire con certezza che non lancerà un OPA finalizzata al delisting?


    Non vogliamo delistare Uni Land, non ci abbiamo mai pensato! Se gli assidui frequentatori del forum avessero seguito davvero la vita societaria, ricorderebbero come la società abbia fortemente voluto la quotazione ed il passaggio al segmento STAR. La contingenza negativa del settore non deve far considerare in maniera negativa una scelta (la quotazione) che ha solide basi (di positività e trasparenza, corporate governante, visibilità). Trovo una grande irrazionalità in alcune manifestazioni emerse dal forum: il mercato critica gli azionisti di maggioranza che dopo aver fatto quotazioni a prezzo molto più alto ora lucrano riacquistando le quote precedentemente collocate, nel nostro caso veniamo criticati perché non facciamo il delisting? Saremmo meglio giudicati se avessimo agito in disprezzo degli azionisti di minoranza raccogliendo a prezzi più bassi il capitale che non controlliamo?

    A.M.

  10. #30
    L'avatar di Mezzini
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    96
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    10906157
    11° Lei ritiene che Uni Land possa aspirare ad un utile costante e stabile nel tempo e non derivante semplicemente da differimento di imposte? Se si… sulla base di quali proiezioni?


    Tutte le società pianificano nel tempo ricavi tali da produrre utili. L’attività di sviluppo, che dura mediamente 7-8 anni, non produce reddito ma patrimonio immobiliare, nel senso che il miglioramento dello stato “urbanistico” dei terreni si riflette inizialmente i un maggiore valore degli stessi a bilancio (converrà che la trasformazione da agricolo ad edificabile del terreno non genera cassa…).
    Segnalo che nel 2006 il nostro patrimonio netto era di 200 mln oggi ad un anno e mezzo di distanza è di circa 350 mln .
    Una volta terminato lo “sviluppo urbanistico “ si passa alla fase di costruzione , nella quale si rilevano i costi e solo dopo 12-18 mesi iniziano i ricavi ( vendita di appartamenti o negozi )
    Non sarà sfuggito alle vostra attenta analisi che il gruppo da sviluppatore puro è diventato anche costruttore negli ultimi 18 mesi ed l bilancio del 2007 ha tenuto conto di questa modifica (prima i ricavi erano molto bassi rispetto all’attività di sviluppo). Il contesto in cui siamo, con la contrazione del mercato immobiliare, avrà effetti sui ricavi come li sta avendo su tutte le società del settore. La diversificazione nelle rinnovabili ha anche lo scopo di ridurre la dipendenza dall’andamento di un solo settore di business, con l’investimento in un’attività dai risultati certi per lungo tempo.

    A.M.

Accedi