Moneyfarm in live meeting su FOL - Pagina 12
E’ il giorno dell’Ipo storica di Saudi Aramco. Ma c’è scetticismo verso colosso che vale più di Apple e Microsoft
L'Ipo storica tanto agognata dalla corona saudita è ufficialmente partita: dopo anni di voci di mercato, il principe Mohamed bin Salman del regno saudita ce l'ha fatta. Oggi, 11 dicembre …
Safilo sprofonda a Piazza Affari dopo warning su 2020 con avvicinarsi addio Dior, verso 700 esuberi
Il prossimo anno andrà a scadere la licenza per gli occhiali di Dior – seguito a metà 2021 dall’uscita del marchio Fendi - e il gruppo Safilo mette nero su …
Fed: Powell al test del pericolo tassi repo e cash crunch di fine anno. Costretto a lanciare il QE4?
La Federal Reserve di Jerome Powell dovrebbe lasciare i tassi Usa invariati al range 1,50%-1,75% promettendo di fare di più contro il cosiddetto cash crunch che rischia di colpire di …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #111
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da santidonau Visualizza Messaggio
    E' finita l'epoca di PIL in crescita?
    Dobbiamo prepararci alla decrescita?
    Ciao e grazie per la domanda,

    Probabilmente siamo di fronte ad una epoca di crescita più bassa per le economie sviluppate e ad un calo della così detta crescita potenziale. Però non è da escludere che dopo anni di crescita bassa ritorni una ondata di produttività e innovazione in grado di far partire nuovamente un ciclo positivo per le economie globali e sviluppate in particolare.

    Grazie mille,

    A presto.

    Giovanni

  2. #112
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da wally1980 Visualizza Messaggio
    che modelli utilizzate per la composizione delle Vs asset allocation?
    Ciao e grazie per la domanda,

    Il modello di base è un modello di mean-variance, ovvero un ottimizzazione di portafoglio che usa le serie storiche delle 8 asset class che usiamo da riferimento.

    Grazie mille,

    A presto

    Giovanni

  3. #113
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da Shire Visualizza Messaggio
    Come facciamo a sapere se la società non ha conflitti di ineressi o partecipazioni in taluni etf?
    Ciao e grazie per la domanda,

    Il nostro modello di business è costruito per non avere conflitto d'interesse. Questo perchè l'unica nostra retribuzione è l'abbonamento pagato dal cliente, non abbiamo altra fonte di reddito, quindi il nostro unico interesse e farsi che l'investitore rinnovi l'abbonamento e questo accade solo se soddisfatto. Per quanto riguarda gli ETF, questi hanno delle commissioni talmente basse che è impossibile pensare ad una spartizione della "torta". Se si pensa che un fondo ha un ter medio di poco meno del 2% è possibile ragionare su una spartizione/retrocessione delle commissioni generate, diversamente gli etf non danno la possibilità di dividersi le commissioni, è una questione matematica che ci vincola all'indipendenza.

    Grazie mille,

    A presto

    Giovanni

  4. #114
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da [email protected] Visualizza Messaggio
    Desidero conoscere se da parte vostra è possibile gestire una posizione unicamente tramite etf che erogano cedole
    (mensili,trimestrali,annuali) il tutto in relazione al profilo di rischio del cliente . Provvedero a collegarmi giovedi prossimo
    per la vostra risposta. Ringrazio e porgo distinti saluti, Tribuzio Gilberto
    Ciao e grazie per la domanda,

    I nostri portafogli al momento hanno sia etf con cedola sia ad accumulazione. Stiamo pensando di fare portafogli solo ad accumulazione o solo a distribuzione in base alle richieste dei clienti. Va comunque detto che da un punto di vista fiscale gli etf ad accumulazione sono di gran lunga preferibili.

    Grazie mille,

    A presto.

    Giovanni

  5. #115
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da steluzz Visualizza Messaggio
    Buongiorno,
    non sono molto esperto di finanza, vorrei, se possibile espresso in maniera sintetica e semplice, il vostro parere sulla discussione:
    Etf a distribuzione / Etf ad accumulo.
    Mi sembra di capire che gli esperti preferiscono quelli ad accumulo.
    Grazie anticipatamente
    Steluzz
    Ciao e grazie per la domanda,

    Riutilizzo una risposta già data, perdonami ma dovrebbe comunque adempiere al suo compito:
    Gli ETF a distribuzione presentano degli svantaggi fiscali: il dividendo staccato sarà tassato senza possibilità di compensazione con un eventuale minusvalenza in conto capitale. VIceversa se ad accumulo il dividendo sarebbe direttamente reinvestito nell'ETF, andando ad aumentare il valore della quota senza diminuzioni dovute alla tassazione. Ad esempio dividendo di 2 euro e valore della quota 98 con prezzo di carico a 100, andrò a pagare il 20% sui 2 euro con un valore totale dell'investimento di 99.6, diversamente se i 2 euro fossero reinvestiti avrei un valore dell'investiemnto pari a 100 e nessun onere fiscale. Senza sottovalutare il vantaggio di posticipare il pagamento dell'imposta se in plusvalenza. In sintesi facendo un ragionamento basato puramente su aspetti economici e non di preferenze, gli etf a distribuzione sono meno efficenti di quelli ad accumulo.

    Grazie mille

    A presto,

    Giovanni

  6. #116
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da lucauau Visualizza Messaggio
    Ma l’investimento in ETF mi permette sì da un lato di godere del beneficio delle diversificazione e di ridurre i rischi degli investimenti in singoli titoli.. ma in questo modo non mitigo anche significativamente la possibilità di fare guadagni?

    Voi suggerireste di investire il proprio patrimonio solo in ETF o una parte dedicarla ad investimenti più mirati?
    Ciao e grazie per la domanda,

    La consulenza data da MoneyFarm è adatta alla gestione di interi portafogli personali e pertanto basa la sua forza sull’asset allocation e quindi sulla diversificazione. La scelta di investire su singoli titoli presuppone una molto più alta propensione al rischio e una profondità di analisi molto maggiore che un cliente privato difficilmente può raggiungere.

    Grazie mille,

    A presto.

    Giovanni

  7. #117
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da u06508 Visualizza Messaggio
    Buongiorno
    nell'ottica di un investimento a 24-36 mesi con profilo di rischio medio potreste darmi un'indicazione circa un ipotetico (ma non troppo) rendimento medio?
    Fiscalmente, anche gli eventuali rendimenti ETF concorrono al recupero di eventuali minus su altri tipi di investimento?
    Grazie se potrete rispondere.


    Grazie
    Ciao e grazie per la domanda,

    i nostri portafogli intermedi hanno reso circa il 9% lordo nel 2012 e il 10,5% se comprendiamo anche i primi 3 mesi del 2013. Fiscalmente solo parte del rendimento di etf si può compensare con minus di altri strumenti.

    Grazie mille.

    A presto,

    Giovanni

  8. #118
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da lucauau Visualizza Messaggio
    Ma l’investimento in ETF mi permette sì da un lato di godere del beneficio delle diversificazione e di ridurre i rischi degli investimenti in singoli titoli.. ma in questo modo non mitigo anche significativamente la possibilità di fare guadagni?
    Voi suggerireste di investire il proprio patrimonio solo in ETF o una parte dedicarla ad investimenti più mirati?
    Ciao e grazie per la domanda,

    singoli investimenti “più mirati” comportano 1) maggiori rischi 2) più tempo da dedicare nel monitoraggio. Noi proponiamo un investimento che controlli i rischi prima di generare le performance. La gestione dei risparmi non è la creazione di rendimento ma la gestione del rischio, se il rischio è gestito adeguatamente il rendimento è una conseguenza.

    Grazie mille,

    A presto.

    Giovanni

  9. #119
    L'avatar di MoneyFarm
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,286
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    72 Post(s)
    Quoted
    494 Post(s)
    Potenza rep
    21793264
    Citazione Originariamente Scritto da Cren Visualizza Messaggio
    Gent.le Giovanni,

    è possibile conoscere qualche dettaglio ulteriore sui modelli usati per le stime di rendimento atteso a 5 anni per ogni singola asset class?

    Lo chiedo perché mi sembra un orizzonte di tempo piuttosto lungo.

    Grazie e cordiali saluti,
    Ciao e grazie per la domanda,

    Sulle obbligazioni un buon metodo di stima è guardare il rendimento a scadenza di obbligazioni con DURATION (non maturity) 5 anni.
    Sulle materie prime usiamo le stime di inflazione per l’oro e inflazione+una partecipazione alla crescita economica globale per le materie prime non preziose.
    Per l’azionario usiamo come base la valutazione dei mercati (earning yield su earning medi a 10 anni) con un tasso di crescita degli utili legato alla crescita economica e una compensazione di rivalutazione legata all’inflazione.
    Sui mercati monetari usiamo come riferimento i tassi di riferimento delle banche centrali attesi sui 5 anni in base ai tassi attuali e alle aspettative sull’inflazione, inteso come fattore principale dietro ai rendimenti di mercato monetario nel lungo periodo).

    Grazie mille,

    A presto.

    Giovanni

  10. #120

    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    13
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    La vostra strategia/servizio è compatibile con un piano di accumulo?
    Parlo quindi di un portafoglio all'inizio piccolo da incrementare ogni anno nel lungo periodo.

Accedi