AFX Capital in Live Meeting su FOL - Pagina 3
ENI: analisti vedono terzo trimestre debole, l?impatto della crescita in Norvegia
Tempi difficili per le oil company, strette fra la perdurante debolezza del prezzo del petrolio e la svolta dell?economia globale verso orizzonti sostenibili. Così, analisti e investitori stanno cominciando a …
Banco Bpm incontenibile in Borsa, tutti i pro e i contro di una fusione con UBI
La possibile fusione tra Banco Bpm e Ubi Banca continua a tenere banco a Piazza Affari. L?unione tra il terzo e quarto gruppo bancario italiano porterebbe alla creazione di un …
Trump minaccia sanzioni potenti contro la Turchia, lira scende ma non affonda. Trader scettici
Così il ministro degli Esteri austriaco Alexander Schallenberg: "E' assurdo pensare a sanzioni per un Paese e allo stesso tempo parlare dell'adesione all'Ue".
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21
    L'avatar di Sal.Vi
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    8,382
    Blog Entries
    4
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

    2❤12&More(Frattali.Frattaglie.Fritt ate.F ranchige.Franchi.Futures.Féssy)

    Dr. Angelo buondì.
    Sono Sa!Vi e mi occupo di analisi grafica (fatta in casa) dei mercati finanziari e sono un trader (di minuscole dimensioni).
    Sono molto interessato ad una sua opinione in merito al ratio Au/Pt (Oro vs. Platino); spero di esser in tema.

    PREMESSA
    In un vecchio grafico del 2011 (in P&F) evidenziai alcuni elementi grafici chiave su tale ratio, che lasciavano intendere una robusta salita dello stesso; salita che del resto c'è stata in parte, rispetto gli scenari di lungo termine evidenziati nel grafico.
    Au/Pt come è noto, è inversamente correlato alla situazione macro globale e quindi, di riflesso, agli indici azionari globali.
    Il ratio dal 2008, e nello specifico dal 2010, è in continua ascesa.
    FASE ATTUALE
    Mentre nel 2008 abbiamo tutti visto cosa è contemporaneamente accaduto all'azionario globale, dal 2010 in poi i due indici (ratio & S&P500), pare vadano quasi in tandem (2011 molto evidente), con una stabilizzazione del ratio in zona storicamente considerata molto pericolosa per i mercati (ratio > 1.0).
    In buona sostanza l'oro sta mostrando una consistente e persistente forza contro il Platino, ma anche contro il Rodio e contro l'ETF paniere di preziosi non-auriferi (GLD vs. WITE).
    DOMANDE
    A) Il ratio Au/Pt è da ritenersi ancora informativo (anche se non esaustivo) sulla situazione azionaria globale ???
    B) Stiamo vivendo una fase di prolungata decorrelazione tra il ratio vs. azionario globale ???
    C) In caso di completamento grafico della figura rialzista del ratio (139 pt.), come valuterebbe la probabilità di un nuovo mini-collasso (vedasi 2008) sull'azionario globale nel 2013: c1) realistica o remota ? c2) SellOff consistente o SellOff poco significativo ?
    D) Se dovesse scegliere un semplice strumento da affiancare al ratio in oggetto, quale sceglierebbe per una valutazione dello stato dei mercati azionari (indici esclusi ovviamente) ???
    La ringrazio vivamente per il tempo dedicato al forum ed alla presente richiesta di info, e mi scuso per esser stato prolisso.
    s.v.

    CHART ESEMPLIFICATIVI



  2. #22

    Data Registrazione
    Mar 2000
    Messaggi
    741
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    10 Post(s)
    Potenza rep
    32824993
    Buongiorno a tutti

    AFX Capital è arrivata nei nostri uffici.

    Fra poco partirà il live meeting e saranno visibili a tutti le domande e le risposte. Nel frattempo potete continuare ad inviare altre domande che saranno prese in considerazione dalla società durante la discussione di oggi nel forum.

    Abbiamo il piacere di avere qui con noi in rappresentanza di AFX Capital, Angelo Ciavarella.

    Vi ricordiamo che sarà a vostra disposizione qui sul forum fino alle ore 17.30 di oggi per rispondere ai vostri quesiti o dubbi.

    Buona continuazione

  3. #23

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    279
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    7526307
    Salve,esistono promozioni apertura nuovo conto?i costi sul trading di azioni quali sono(ho visto sul sito un valore minimo e max,soo pips)?la società è regolamentata dalla consob?qual'è la cifra minima per poter operare sulle azioni?

  4. #24
    L'avatar di AFX Capital
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    41
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    1717995
    Citazione Originariamente Scritto da vwpower Visualizza Messaggio
    che genere di piattaforma avete per la negoziazione delle azioni italiane?

    Per quanto riguarda il trading su CFD azionari sono disponibili la MetaTrader 4 e la MetaTrader 5, che sono le piattaforme attualmente maggiormente utilizzate nel panorama mondiale.
    Abbiamo inoltre integrato questi dispositivi con la PowerWeb, la piattaforma web e gli applicativi mobile per Windows Mobile, Android, BlackBerry e iPhone per garantirti una completa operatività ovunque tu sia.

  5. #25
    L'avatar di AFX Capital
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    41
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    1717995
    Citazione Originariamente Scritto da Giovanni Smith Visualizza Messaggio
    Buongiorno.


    La domanda e': secondo Lei la Grecia uscira' dall'EURO?
    (Il mio punto di vista e su cui ho scommesso -pesantemente-: io penso di no, stanno solo tirando la corda per massimizzare gli aiuti (Un po' come i Ligresti con Unipol)).

    In caso affermativo? Io le conseguenze per il debito pubblico le immagino, conversione al tasso ufficiale dei bonds ora in EURO via leggina che faranno ad hoc (a quel tasso irreale che rimarra' valido forse solo per alcuni millisecondi dopo l'apertura delle trattazioni EURO-new DRACMA).
    Ma per il debito obb. privato in EURO tipo OTE, leggina anche per i privati o loro se lo... piangono?

    Grazie e saluti,
    Giovanni Smith

    Ciao Giovanni,

    La domanda è molto pertinente e di grande attualità. Come ho avuto modo di sostenere in diverse occasioni, ritengo che a questo punto si tratti di una questione puramente politica piuttosto che economica.
    E si tratterà di una decisone che dovrà essere presa dall'Establishement tedesco.

    Vedremo il risultato delle elezioni Greche, ma credo che molto probabilmente la Grecia rimarrà nell'Euro.

    Nel caso di "Grexit" (termine coniato ultimamente dagli analisti di Citibank) le conseguenze sarebbero piuttosto negative, e comunque difficili da prevedere nella loro portata integrale. Sicuramente ci sarebbero diversi fallimenti di banche e società in quanto evidemente un ritorno alla Nuova Drachma comporterebbe una possibile svalutazione nei confronti dell'Euro stimato in circa un 50%.

    Inoltre sarebbe il primo Default di un Paese Industrializzato dal secondo dopoguerra e il vero problema risultarebbe essere l'effetto contagion che potrebbe esserci a cascata su Portogallo e Irlanda.

    Proprio in virtù di tutti i summenzionati motivi, ritengo improbabile o comunque non ausipicabile un'uscita della Grecia

  6. #26

    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    23
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Buonasera a tutti, le richiedo cortesemente una view sul cambio EURO/DOLLARO nel medio periodo in alternativa all'investimento in titoli obbl. in euro, oppure se è meglio un BOND BEI o BIRS in AUD ?
    Grazie
    Giorgio

  7. #27
    L'avatar di AFX Capital
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    41
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    1717995
    Citazione Originariamente Scritto da paspas Visualizza Messaggio
    Salve,


    Ritorno alla lira . Ci potrà essere una pesante svalutazione? Un iperinflazione? Come proteggere il capitale in anticipo ? Secondo voi quali potrebbero essere gli strumenti e investimenti da valutare?
    Un ritorno alla lira significherebbe evidentemente la fine della moneta unica, ma comporterebbe anche una possibile disgregazione del mercato economico Europeo, almeno secondo i parametri attuali.
    La svalutazione, si stima, potrebbe variare da un 30 %- 50% rispetto al Marco Tedesco e leggermente di meno nei confronti delle altre monete dei Paesi Core (Francia, Olanda, Austria, ecc)

    Che a cascata comporterebbe un'inflazione molto elevata che potrebbe facilmente arrivare a due cifre percentuali.

    Uno dei modi per proteggersi è comprando Bond Tedeschi o di Paesi forti e fuori dalla moneta unica come Gran Bretagna e America.
    Ma questo chiaramente ha un prezzo che consiste nel ricevere ritorni non solo in termini reali ma anche in termini nominali negativi (per capirci il 2 anni tedesco i giorni scorsi pagava meno di quello che una persona investiva).

    Oppure investire in Asset denominati in valute diverse dall'Euro, come valute legate alle Commodities o Real Estate anch'essi denominati in valute diverse.

    Spero di essere stato esaustivo.

  8. #28
    L'avatar di finemaggio
    Data Registrazione
    Feb 2002
    Messaggi
    548
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    3130168
    Citazione Originariamente Scritto da Redazione FOL Visualizza Messaggio
    Giovedì 7 giugno avremo il piacere di ospitare qui sul Forum, AFX Capital. Con noi in redazione sarà presente Angelo Ciavarella, Responsabile Europeo oltre che uno dei più noti trader ed analisti italiani, che risponderà in diretta alle domande che saranno inviate.
    Come di consueto le domande saranno inviate su questa discussione
    La sessione si svolgerà dalle 15.30 alle 17.30. L'evento sarà visibile a tutti mentre le domande potranno essere inviate solo dagli utenti registrati.

    La pubblicazione delle domande sarà contestuale all'apertura dell'evento.
    Per inserire le domande basta rispondere a questa discussione ponendo la vs richiesta.

    Salve,

    Vorrei chiedere ad AFX Capital cosa pensano riguardo al fatto che stiamo vivendo una situazione molto "in fermento" riguardo il panorama dei Broker, soprattutto esteri e che la regolamentazione ed il "timore" un po' "spauracchio" che una società non sia (oppure non lo sia ancora) regolamentato Consob ..

    Personalmente, oltre al trading privato, sono i.b. per 2 realtà come la vostra di cui una con sede a Cyprus (comunque membro comunità Europea dal 2004) Personalmente faccio davvero i salti mortali per convincere i cliente che oltre all'organo di controllo dello stato di appartenenza esiste la regolamentazione MiFid. Esistono molte realtà, in termini di Broker Forex, che risiedono e svolgono la loro attività in paesi che offrono condizioni fiscali migliori. Queste scelte non devono distogliere nella valutazione riguardo l'affidabilità del Broker in questione...certo , ma come fare per convincere i clienti ?

    Secondo voi come andrebbe affrontata la questione per trasmettere al cliente piena fiducia ?



    Saluti e buon lavoro.

  9. #29
    L'avatar di AFX Capital
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Messaggi
    41
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    1717995
    Citazione Originariamente Scritto da microchip Visualizza Messaggio
    visitando il vs sito ho visto che indicate come spread minimo denaro lettera sul forex 0.7 pips

    Mi chiedevo da trader del forex quando ci sono uscite di dati usa importanti di quanto aprire gli spread e per quanto tempo?

    Inoltre volevo sapere i soldi dei clienti versati come sono garantiti, su quale banca vengono depositati e con quali garanzie?
    Per quanto riguarda la piattaforma AFX Fast con spread a partire da 0.7 il conto è di tipo ECN quindi gli spread previsti in fase di elevata volatilità dovuta all'uscita di news dipendono dal mercato interbancario e dai Liquidity Provider che forniscono i prezzi.

    Per quanto riguarda la seconda parte della domanda AFX Capital è regolata e autorizzata dalla FSA (registrazione numero 5608702) quindi aderisce alla Cassa di compensazione e garanzia inglese, che garantisce i depositi fino a 85.000 pound per ogni intestatario. Inoltre AFX Capital è autorizzata e registrata presso la CONSOB (registrazione numero 2935) come intermediario con succursale in Italia.
    I depositi per i clienti italiani vengono effettuati su Credito Artigiano, gruppo Credito Valtellinese, in conti segregati che separano la disponibilità del cliente dal patrimonio del Broker.

  10. #30

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0

    tobin tax

    come valuta l'impatto della eventuale applicazione della FTT nella versione cella commissione europea?

Accedi