PDA

Visualizza Versione Completa : Terreni agricoli.... Parliamone



businessman
01-09-08, 18:48
In questo thread si parla di investimenti in terreni agricoli

http://agronotizie.imagelinenetwork.com/materiali/ArticoliImg/Agricoltura_51.jpg

Sono gradite le Vs. riflessioni, domande ecc. e soprattutto segnalazioni prezzi/trend.

Grazie ;)

Gekko's Reborn
01-09-08, 18:52
non calaranno mai se il prezzo delle colture rimarrà alto

businessman
01-09-08, 19:36
non calaranno mai se il prezzo delle colture rimarrà alto

si vabbè però allora qualcuno ci racconta fiabe....

gli agricoltori dicono empre che c'è crisi ecc...:confused:

mi ricrdo un contadino anziano mi diceva " non farti mai saltare in testa di diventare contadino"

per fortuna non mi hai dato del homeless :D:D anche perchè non si parla di home :clap:

uuu
01-09-08, 20:09
il prezzo delle colture rimarra alto?:confused:

mi spiegate quanti anni di colture alte ci vogliono per recuperare 10000mq

a 20 euri al mq, ovvero 200000 euri?

businessman
01-09-08, 20:13
il prezzo delle colture rimarra alto?:confused:

mi spiegate quanti anni di colture alte ci vogliono per recuperare 10000mq

a 20 euri al mq, ovvero 200000 euri?

mah i prezzi sono fuori di testa ma non così tanto

diciamo 10.000 metri li porti via se è un discreto terreno a minimo minimo 25-30000€. Per terreni sperduti e non irrigati si risparmia qualcosa ma sempre soldoni sono...

uuu
01-09-08, 20:33
mah i prezzi sono fuori di testa ma non così tanto

diciamo 10.000 metri li porti via se è un discreto terreno a minimo minimo 25-30000€. Per terreni sperduti e non irrigati si risparmia qualcosa ma sempre soldoni sono...

dove?

leggi cosa dicono i professionisti :rolleyes:

http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=3062

businessman
01-09-08, 20:56
dove?

leggi cosa dicono i professionisti :rolleyes:

http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=3062

vigneti :):):)

perhaps
01-09-08, 21:12
i terreni agricoli per chi ha decine di ettari sono soldoni, per chi ha pochi ettari sono polizze assicurative

businessman
01-09-08, 21:23
i terreni agricoli per chi ha decine di ettari sono soldoni, per chi ha pochi ettari sono polizze assicurative

i soldi spesi in terreni agricoli a mio avviso sono i soldi meglio spesi.....;)

sandalio
02-09-08, 08:31
non calaranno mai se il prezzo delle colture rimarrà alto

ALTO???????? :confused:

sandalio
02-09-08, 08:33
i soldi spesi in terreni agricoli a mio avviso sono i soldi meglio spesi.....;)

A livello fiscale c'è qualche svantaggio ?

businessman
02-09-08, 09:56
A livello fiscale c'è qualche svantaggio ?

mah la rendita catastale di terreni è generalmente molto bassa...

brentford
02-09-08, 10:37
non calaranno mai se il prezzo delle colture rimarrà alto

E' evidente che su questo forum non ci sono molti esperti di prodotti agricoli...:D

businessman
02-09-08, 10:38
E' evidente che su questo forum non ci sono molti esperti di prodotti agricoli...:D

a me risulta che gli agricoltori non prendano niente....

per non parlare dell'aumento del gasolio agricolo... le macchine sempre più costose e i prezzi dei terreni fuori dal mondo....

:yes:

brentford
02-09-08, 10:42
Ciao ragazzi... l'altro giorno stavo pensando che i terreni agricoli han prezzi assurdi anche loro secondo me in bolla... anche perchè ci sono contadini che ai prezzi attuali han terreni per centinaia di migliaia di euro e fanno ancora un lavoro duro e ormai poco redditizio (a detta loro). Com'è sta storia? Perchè sono così cari i terreni agricoli?:mmmm: A me interessava comprarne qualcuno a scopo investimento ma i prezzi sono estremamente proibitivi, fuori dal mondo quasi...

Subiranno mai un calo di prezzo?:confused:

Gradite riflessioni sul perchè di questi prezzi e redditività...

Il prezzo dei terreni agricolo e' alto per diversi motivi: scarsita' di offerta, giochetti per sperare che il terreno cambi destinazione d'uso, colture redditizie (frutteto, vigneto, oliveto in zone di pregio...). Attualmente da me si sta sui 5-6 euro a metro quadro, con un'ampia forbice. Comunque visti i margini di guadagno poniamo con cereali e foraggio, per professionisti dotati di attrezzatura se vuoi fare un investimento hai sbagliato obiettivo. Poi se come nel mio caso i terreni fanno parte del patrimonio di famiflia, subentra la questione affettiva ed io in questo momento acquisterei anziche' vendere. Mi tengo pero' ben stretto il lavoro in citta' e l'abitazione in campagna...;)

businessman
02-09-08, 10:44
Il prezzo dei terreni agricolo e' alto per diversi motivi: scarsita' di offerta, giochetti per sperare che il terreno cambi destinazione d'uso, colture redditizie (frutteto, vigneto, oliveto in zone di pregio...). Attualmente da me si sta sui 5-6 euro a metro quadro, con un'ampia forbice. Comunque visti i margini di guadagno poniamo con cereali e foraggio, per professionisti dotati di attrezzatura se vuoi fare un investimento hai sbagliato obiettivo. Poi se come nel mio caso i terreni fanno parte del patrimonio di famiflia, subentra la questione affettiva ed io in questo momento acquisterei anziche' vendere. Mi tengo pero' ben stretto il lavoro in citta' e l'abitazione in campagna...;)

è la cosa migliore :yes:OK!
anche io faccio così e per questo ho aperto il thread... perchè volevo comprare dei terreni.... venderli mai OK!

uuu
02-09-08, 11:12
è inutile parlare di prezzi se non dite il luogo

io abito vicino a Firenze, la media è un filo piu alta di quella che dite:D

brentford
02-09-08, 11:15
è inutile parlare di prezzi se non dite il luogo

io abito vicino a Firenze, la media è un filo piu alta di quella che dite:D

Se si ha un oliveto o meglio un vigneto, una qualche giustificazione c'e', altrimenti e' inutile parlare di redditivita' con il grano o i girasoli...;)

perhaps
02-09-08, 12:23
E' evidente che su questo forum non ci sono molti esperti di prodotti agricoli...:D
parlare con un esperto fa sempre piacere....:D,sbaglio o 2 o 3 anni fa il grano duro stava a 180 euro a T., l'inverno scorso è arrivato a oltre 500 a T., ora sta a quasi 300 a T.,ma deve ancora arrivare l'inverno......

brentford
02-09-08, 14:55
parlare con un esperto fa sempre piacere....:D,sbaglio o 2 o 3 anni fa il grano duro stava a 180 euro a T., l'inverno scorso è arrivato a oltre 500 a T., ora sta a quasi 300 a T.,ma deve ancora arrivare l'inverno......

E allora?:mmmm:

businessman
02-09-08, 15:44
parlare con un esperto fa sempre piacere....:D,sbaglio o 2 o 3 anni fa il grano duro stava a 180 euro a T., l'inverno scorso è arrivato a oltre 500 a T., ora sta a quasi 300 a T.,ma deve ancora arrivare l'inverno......

tu sai quanto ne può produrre un campo e quanto costa ?:mmmm:

perhaps
02-09-08, 18:48
tu sai quanto ne può produrre un campo e quanto costa ?:mmmm:

dipende dal terreno e dal clima, la resa finale può variare da 30 quintali ad ettaro fino ad 80 (annata e terra eccezionale), la media sta sui 50 quintali.
Sui costi, dipende anche qui da tante cose, se fai tu con l'aiuto di un amico che ha i mezzi, risparmi molto. Altrimenti devi pagare un terzista, in questo caso, ad ettaro e comprendendo anche altre operazioni minori, in Basilicata stanno:
aratura intorno ai 200€
semina 300€
fertilizzanti 300€
trebbiatura e stoccaggio 200€

kundalini
02-09-08, 19:05
Dalle mie parti un terreno collinare ottimo per la coltivazione cereali costa intorno ai 10.000/12.000 euro per ettaro.

businessman
02-09-08, 20:51
Dalle mie parti un terreno collinare ottimo per la coltivazione cereali costa intorno ai 10.000/12.000 euro per ettaro.

sud?

a quei prezzi sono regalati per le mie zone...:rolleyes:

businessman
02-09-08, 20:52
dipende dal terreno e dal clima, la resa finale può variare da 30 quintali ad ettaro fino ad 80 (annata e terra eccezionale), la media sta sui 50 quintali.
Sui costi, dipende anche qui da tante cose, se fai tu con l'aiuto di un amico che ha i mezzi, risparmi molto. Altrimenti devi pagare un terzista, in questo caso, ad ettaro e comprendendo anche altre operazioni minori, in Basilicata stanno:
aratura intorno ai 200€
semina 300€
fertilizzanti 300€
trebbiatura e stoccaggio 200€

ma allora rendono moltissimo i terreni agricoli se si fanno lavorare a terzisti e vendi il prodotto?:confused:

perhaps
03-09-08, 02:10
ma allora rendono moltissimo i terreni agricoli se si fanno lavorare a terzisti e vendi il prodotto?:confused:

moltissimo è esagerato soprattutto se ti rivolgi ai terzisti, danno un reddito da piccolo a grande a seconda dell'estensione del terreno e del tipo di coltura, in più ci sono i contributi comunitari e per chi vive in loco anche un bel risparmio per la spesa su alcuni generi alimentari.

businessman
03-09-08, 06:45
dipende dal terreno e dal clima, la resa finale può variare da 30 quintali ad ettaro fino ad 80 (annata e terra eccezionale), la media sta sui 50 quintali.
Sui costi, dipende anche qui da tante cose, se fai tu con l'aiuto di un amico che ha i mezzi, risparmi molto. Altrimenti devi pagare un terzista, in questo caso, ad ettaro e comprendendo anche altre operazioni minori, in Basilicata stanno:
aratura intorno ai 200€
semina 300€
fertilizzanti 300€
trebbiatura e stoccaggio 200€


moltissimo è esagerato soprattutto se ti rivolgi ai terzisti, danno un reddito da piccolo a grande a seconda dell'estensione del terreno e del tipo di coltura, in più ci sono i contributi comunitari e per chi vive in loco anche un bel risparmio per la spesa su alcuni generi alimentari.

50 qli x 300€ la tonnellata = 1500€.... toglici 1000€ di lavori, togli le tasse....

mi restano i soldi per un caffè?:censored:

quanto mi da l'unione europea? (mi paga per non lavorare il terreno mi risulta però :mmmm:)

kundalini
03-09-08, 09:19
sud?

a quei prezzi sono regalati per le mie zone...:rolleyes:

Si, sud "sui generis" .... Sardegna. Secondo me anche considerando l'handicap legato all'isolamento le potenzialità sn sottovalutate. Nel sud dell'isola a trenta minuti da Cagliari e da altre rinomate località della costa si trovano terreni coltivabili poco sfruttati a meno di 10.000 euro/ettaro, con 60.000 euro ti compri una bella casetta indipendente, prezzi di capannoni e zone industriali ugualmente convenienti (ma non so di preciso), zero criminalità organizzata (e ormai anche i sequestri sn rari). Insomma... ricchi imprenditori del nord, prima di scappare in Romania passate qua a dare un'occhiata! :yes:

perhaps
03-09-08, 11:54
50 qli x 300€ la tonnellata = 1500€.... toglici 1000€ di lavori, togli le tasse....

mi restano i soldi per un caffè?:censored:

quanto mi da l'unione europea? (mi paga per non lavorare il terreno mi risulta però :mmmm:)
il contributo PAC è circa 400 euro ad ettaro ad anno, 500 e 400 fa 900 euro ad ettaro.
L'amico kundalini ci dice che con 10.000 euro dalle sue parti si compra 1 ettaro.
Fai un confronto con un Bot e fatti due conti su interesse e rivalutazione del capitale.
Poi ci sarebbero anche altri discorsi sulle potenzialità economiche se hai un terreno agricolo.

brentford
03-09-08, 12:22
il contributo PAC è circa 400 euro ad ettaro ad anno, 500 e 400 fa 900 euro ad ettaro.
L'amico kundalini ci dice che con 10.000 euro dalle sue parti si compra 1 ettaro.
Fai un confronto con un Bot e fatti due conti su interesse e rivalutazione del capitale.
Poi ci sarebbero anche altri discorsi sulle potenzialità economiche se hai un terreno agricolo.

10000 euro all'ettaro e' veramente poco. In genere si va sui 50000 all'ettaro, e allora 900 euro sono pochini....

perhaps
03-09-08, 13:22
10000 euro all'ettaro e' veramente poco. In genere si va sui 50000 all'ettaro, e allora 900 euro sono pochini....

hai dei dati per supportare questa valutazione, a mio parere esageratissima?

brentford
03-09-08, 14:21
hai dei dati per supportare questa valutazione, a mio parere esageratissima?

Se vuoi, e' quanto ho pagato io anni fa.;)
Comunque adesso stanno vendendo dalle mie parti in blocco 1000 ettari di terreno (ordine Mauriziano in Piemonte) a 53 milioni di euro....;) Piu' attendibile di questo...

perhaps
03-09-08, 14:34
Se vuoi, e' quanto ho pagato io anni fa.;)
Comunque adesso stanno vendendo dalle mie parti in blocco 1000 ettari di terreno (ordine Mauriziano in Piemonte) a 53 milioni di euro....;) Piu' attendibile di questo...

Beh, ero dubbioso sul tuo "in generale", certo se mi prendi le Langhe, Pianura Padana e Tavoliere delle Puglie siamo probabilmente più o meno su quelle cifre, però stiamo parlando del top del top in Italia.
Credo che in Italia terreni di buona qualità, si possano pagare anche cifre nettamente inferiori...
ad esempio:
FIRENZE - Silvio Berlusconi acquista una tenuta in Maremma, l'azienda agricola di Montecucco. La notizia, anticipata oggi dal quotidiano La Nazione, riguarda una proprietà di oltre 700 ettari, con dieci rustici, che potrebbe diventare un centro sportivo per i ritiri del Milan.
L'operazione comporterebbe un investimento di 18 milioni di euro

brentford
03-09-08, 14:59
Beh, ero dubbioso sul tuo "in generale", certo se mi prendi le Langhe, Pianura Padana e Tavoliere delle Puglie siamo probabilmente più o meno su quelle cifre, però stiamo parlando del top del top in Italia.
Credo che in Italia terreni di buona qualità, si possano pagare anche cifre nettamente inferiori...
ad esempio:
FIRENZE - Silvio Berlusconi acquista una tenuta in Maremma, l'azienda agricola di Montecucco. La notizia, anticipata oggi dal quotidiano La Nazione, riguarda una proprietà di oltre 700 ettari, con dieci rustici, che potrebbe diventare un centro sportivo per i ritiri del Milan.
L'operazione comporterebbe un investimento di 18 milioni di euro

Ho capito, ma in Pianura Padana puoi irrigare, in Toscana se non produci olio o vino puoi solo seminarci girasoli che rendono pochissimo, senza nulla togliere alla Toscana che paesaggistacamente e' fenomenale...

kundalini
03-09-08, 19:39
Beh, ero dubbioso sul tuo "in generale", certo se mi prendi le Langhe, Pianura Padana e Tavoliere delle Puglie siamo probabilmente più o meno su quelle cifre, però stiamo parlando del top del top in Italia.
Credo che in Italia terreni di buona qualità, si possano pagare anche cifre nettamente inferiori...

Vi assicuro che i terreni di cui parlo sono di ottima qualità e poco sfruttati (nel senso che diserbanti e concimi vengono usati saltuariamente). La differenza dipende principalmente dal "ritardo" accumulato dalla Sardegna (e dal sud in generale).

kundalini
03-09-08, 19:40
L'articolo di oggi dal blog di Grillo capita a fagiuolo....
Se le guerre di dopodomani si combatteranno per l’acqua, le guerre di domani si faranno per il cibo. Grano, riso, frumento, soia. Rivolte e assalti ai forni sono già avvenuti in molti Paesi, dall’Egitto all’Indonesia, dalle Filippine all’India. I raccolti stanno diventando più importanti del petrolio. E’ meglio vivere da fermi che morire di fame in movimento.
Gli Stati sovrappopolati si stanno muovendo sullo scacchiere mondiale comprando terreni coltivabili. La Cina in Brasile, Laos, Kazakhistan e Tanzania. L’India in Uruguay e Paraguay. La Corea del Sud in Sudan e in Siberia. L’Egitto in Ucraina. In parallelo, sta nascendo un nuovo protezionismo, quello dei morti di fame. Gli Stati che non producono sufficienti risorse alimentari per la propria popolazione ne bloccano l’esportazione o aumentano i dazi. E’ umano. Il prezzo dei beni alimentari sta crescendo a velocità folle in tutto il mondo, anche grazie agli speculatori finanziari. E’ l’economia.
Il meccanismo che si è messo in moto è infernale. Uno Stato, ad esempio la Cina, aumenta le sue bocche da sfamare mentre distrugge il territorio coltivabile. In Cina nel 2005 gli espropri di terra ai contadini erano aumentati di 15 volte rispetto a dieci anni prima. Terre trasformate in zone residenziali e industriali. Meno terra, meno cibo, più cinesi. L’equazione si risolve comprando terra per cibo altrove. Nei Paesi che, per ora, possono permettersi di esportare prodotti agricoli. Ma anche in questi Paesi la popolazione è in aumento, la terra per cibo sta diminuendo, per la speculazione edilizia e per il biofuel, e l’acqua per le irrigazioni scarseggia. Cosa succederà quando i brasiliani vedranno partire il frumento e non avranno il loro pane quotidiano? Qualunque governo non durerebbe una settimana e i terreni venduti allo straniero nazionalizzati. Il cerino in mano rimarrebbe alla Cina e ai suoi armamenti.
La Cina è il primo produttore mondiale di cereali e di riso. Una volta esportava. Nel 2007 la Cina ha prodotto 501,5 milioni di tonnellate di grano, i cinesi ne consumano 510 milioni. Secondo la FAO, nel 1985 i cinesi mangiavano 20 chili di carne a testa in un anno, nel 2018 i chili saliranno a 70. Per fare carne ci vogliono cereali e terreno. La Cina importa, già oggi, il 60% della soia di cui ha bisogno.
Se il primo produttore mondiale deve importare, gli altri come l’Italia, cosa dovranno fare? Il nostro Paese visto dall’alto sembra un incubo edilizio. Sta scomparendo sotto il cemento. La priorità deve essere l’autosufficienza alimentare, non i parcheggi e gli inceneritori.
Ps: un consiglio: fatevi un orto sul balcone o in un piccolo pezzo di terra.

businessman
03-09-08, 19:54
vedo che ho trovato gente alla quale interessa l'argomento

grazie a tutti

continuiamo... :)

uuu
03-09-08, 20:43
andate qui per vedere due prezzi leggetevi la perizia

http://www.astagiudiziaria.com/

pasquale83
04-09-08, 09:25
avete idea di quanto possa essere il prezzo all'ettaro per dei terreni in abruzzo, l'aquila...vicino ad amatrice per intenderci?

grazi

kundalini
04-09-08, 09:31
O anche qua... http://www.milanofinanza.it/immobiliare/terreni.asp
Ad es. Sardegna Seminativi asciutti cerealicolo-zootecnici nella Marmilla e nel Campidano (CA) Var% 32,1 Min2006: 8,0 Max2006: 10,5 Min2001: 7,0 Max2001: 7,0

businessman
04-09-08, 10:03
O anche qua... http://www.milanofinanza.it/immobiliare/terreni.asp
Ad es. Sardegna Seminativi asciutti cerealicolo-zootecnici nella Marmilla e nel Campidano (CA) Var% 32,1 Min2006: 8,0 Max2006: 10,5 Min2001: 7,0 Max2001: 7,0

:eek::eek::eek::eek::eek:
validissimo:eek:

kundalini
04-09-08, 11:03
:eek::eek::eek::eek::eek:
validissimo:eek:

Ti sorprende il prezzo o cosa?

businessman
04-09-08, 11:07
Ti sorprende il prezzo o cosa?

no la possibilità di conoscere indicativamente i prezzi per tutta italia...


ma prendono spunto dai vam o cosa?:confused:

brentford
04-09-08, 11:39
O anche qua... http://www.milanofinanza.it/immobiliare/terreni.asp
Ad es. Sardegna Seminativi asciutti cerealicolo-zootecnici nella Marmilla e nel Campidano (CA) Var% 32,1 Min2006: 8,0 Max2006: 10,5 Min2001: 7,0 Max2001: 7,0

Grazie, sito molto valido!OK!

perhaps
04-09-08, 11:40
no la possibilità di conoscere indicativamente i prezzi per tutta italia...


ma prendono spunto dai vam o cosa?:confused:

comunque i V.A.M. sono prezzi indicativi che permettono di orientarsi tra le diverse zone e colture, ma qualcosina in più se vuoi comprare la devi aggiungere.

businessman
04-09-08, 12:16
comunque i V.A.M. sono prezzi indicativi che permettono di orientarsi tra le diverse zone e colture, ma qualcosina in più se vuoi comprare la devi aggiungere.

sisi tranquillo

nessuno ti vende al valore vam:(

magari:rolleyes::(

armyg
04-09-08, 13:47
In Sicilia a Ragusa i terreni agricoli te li tirano dietro a due lire .... Non riesco a vendere un terreno coltivato ad oliveto e con acqua abbondante a non più di €. 2500 al tumulo

brentford
04-09-08, 13:54
In Sicilia a Ragusa i terreni agricoli te li tirano dietro a due lire .... Non riesco a vendere un terreno coltivato ad oliveto e con acqua abbondante a non più di €. 2500 al tumulo

Quant'e' un tumulo? :mmmm:Forse bisognerebbe iniziare tutti a parlare di ettari...;)

kundalini
04-09-08, 14:44
In Sicilia a Ragusa i terreni agricoli te li tirano dietro a due lire .... Non riesco a vendere un terreno coltivato ad oliveto e con acqua abbondante a non più di €. 2500 al tumulo
Aspetta a vendere stanno arrivando i cinesi carichi di yuan :D:D:D
http://www.beppegrillo.it/
A proposito, sapete quanto costa un ettaro in Brasile, Ucraina e altri paesi emergenti?

Luciom
04-09-08, 15:07
A proposito, sapete quanto costa un ettaro in Brasile

A volte poco + di nulla. Ricordo villette a schiera costruite in zone a 20-30 km dalla città utile + vicina, alle quali venivano assegnati 2 ettari di terreno a meno del costo di un infisso.

I terreni coltivabili nell'interno sono saliti di molto in % in alcune zone (quelle dove i crop per ecodiesel sono coltivabili bene), ma si parla di prezzi di partenza ridicoli. Comunque i lotti vanno a centinaia di ettari, non è che capita spesso l'interessato a 5 o 10 ettari di terreno.

Ricordo 250 ettari di cui 35 con concessione mineraria a smeraldi e miniera dismessa per mancanza di fondi che andavano a 400k euro.

brentford
04-09-08, 15:07
:D
Aspetta a vendere stanno arrivando i cinesi carichi di yuan :D:D:D
http://www.beppegrillo.it/
A proposito, sapete quanto costa un ettaro in Brasile, Ucraina e altri paesi emergenti?

Eh mannaggia, vorrei comprare li'...:D
In Romania penso siamo sui 2-3000 euro/ettaro...:mmmm:

perhaps
04-09-08, 19:36
Quant'e' un tumulo? :mmmm:Forse bisognerebbe iniziare tutti a parlare di ettari...;)
1 tumulo= 1744 mq, circa 1/6 di ettaro...
comunque queste misure ragusane mi fanno un pò sorridere, preso da internet:

"Qui in provincia di Ragusa funziona in questo modo:
1 SALMA = 16 TUMOLI
1 TUMOLO = 4 MONDELLI
1 TUMOLO = 1744mq"
insomma ti compri 16 tumoli e puoi gridare felice di avere finalmente una salma :)

brentford
05-09-08, 08:35
1 tumulo= 1744 mq, circa 1/6 di ettaro...
Comunque queste misure ragusane mi fanno un pò sorridere, preso da internet:

"qui in provincia di ragusa funziona in questo modo:
1 salma = 16 tumoli
1 tumolo = 4 mondelli
1 tumolo = 1744mq"
insomma ti compri 16 tumoli e puoi gridare felice di avere finalmente una salma :)

ok!ok!

businessman
05-09-08, 17:07
a proposito di ucraina


è affidabile prendere terra li?:confused:

perhaps
05-09-08, 18:57
a proposito di ucraina


è affidabile prendere terra li?:confused:

la vedo moolto rischiosa.

businessman
05-09-08, 21:15
la vedo moolto rischiosa.

romania già cara invece?:censored:

perhaps
06-09-08, 01:48
romania già cara invece?:censored:
non ti so dire, non ho la più pallida idea del costo di 1 ettaro in romania

kundalini
06-09-08, 12:52
non ti so dire, non ho la più pallida idea del costo di 1 ettaro in romania

Se non ricordo male in Romania gli stranieri non possono comprare terreni come privati cittadini, solo costituendo una società.

businessman
06-09-08, 13:41
Se non ricordo male in Romania gli stranieri non possono comprare terreni come privati cittadini, solo costituendo una società.

sul fol dicevano che si possono comprare da privati ma bisogna avere molta esperienza...:yes::censored:

kundalini
06-09-08, 16:46
http://eddie.ro/wp-content/uploads/monica/monica8.jpg
Credo che mi sposerò con una rumena, giusto per avere un punto d'appoggio in loco.... :yes:

businessman
24-10-08, 20:30
i terreni agricoli stanno aumentando di nuovo sembra in sto periodo di crisi...:angry:

Rhodback
24-10-08, 21:19
per un coltivatore diretto che possiede 30 ettari di bosco c'è qualche incentivo
cee o governativo?:)

businessman
24-10-08, 22:14
per un coltivatore diretto che possiede 30 ettari di bosco c'è qualche incentivo
cee o governativo?:)

mhhh per il bosco la vedo MOLTO difficile :no:

devi avere terreni agricoliOK!

kundalini
25-10-08, 09:10
i terreni agricoli stanno aumentando di nuovo sembra in sto periodo di crisi...:angry:

Posta qualche link, vogliamo le prove... :yes:

businessman
25-10-08, 09:50
Posta qualche link, vogliamo le prove... :yes:

Primo che ho trovato

http://www.asca.it/moddettnews.php?idnews=784873&canale=ORA&articolo=MERCATI:%20COLDIRETTI,%20TERREN I%20AGRICOLI%20PIU'%20APPETIBILI%20DELL' ORO

microalfa
25-10-08, 13:15
Primo che ho trovato

http://www.asca.it/moddettnews.php?idnews=784873&canale=ORA&articolo=MERCATI:%20COLDIRETTI,%20TERREN I%20AGRICOLI%20PIU'%20APPETIBILI%20DELL' ORO

Scusa ma non mi sembra ci sia un rapporto diretto tra i "desideri" di una maggioranza di intervistati che costituiscono una determinata inchiesta e gli effetti pratici che tali desideri provocano.

E' chiaro che in tempi di crisi profonda come l'attuale, l'uomo della strada rivolga istintivamente la sua attenzione all'utopia: "avendo un orticello, anche se scoppia la terza guerra mondiale almeno ho da mangiare, mentre l'oro mica me lo posso sgranocchiare".

Ma quanti acquistano realmente l'orticello?
Nessuno o quasi, dato che poi, alla fine, con più debiti, minore potere d'acquisto, problemi a non finire ma non esistenziali per la quasi intera maggioranza della popolazione, il mondo, almeno finora, continua il suo corso, rimandando a chissà quando l'acquisto dell'orticello come ultima spiaggia.

businessman
25-10-08, 13:35
Scusa ma non mi sembra ci sia un rapporto diretto tra i "desideri" di una maggioranza di intervistati che costituiscono una determinata inchiesta e gli effetti pratici che tali desideri provocano.

E' chiaro che in tempi di crisi profonda come l'attuale, l'uomo della strada rivolga istintivamente la sua attenzione all'utopia: "avendo un orticello, anche se scoppia la terza guerra mondiale almeno ho da mangiare, mentre l'oro mica me lo posso sgranocchiare".

Ma quanti acquistano realmente l'orticello?
Nessuno o quasi, dato che poi, alla fine, con più debiti, minore potere d'acquisto, problemi a non finire ma non esistenziali per la quasi intera maggioranza della popolazione, il mondo, almeno finora, continua il suo corso, rimandando a chissà quando l'acquisto dell'orticello come ultima spiaggia.


guarda ti troverò l'articolo, se mi ricordo dove l'ho letto :angry:, c'era proprio un aumento delle transazioni e prezzi... (a parte che già i prezzi di adesso son folli)



e poi vi devo ricordare questo


La compravendita di proprietà immobiliari, in Italia, è sancita tramite rogito notarile. Al momento del suddetto atto la parte acquirente dovrà sostenere la spesa per l’imposta di registro o I.V.A., a seconda che il venditore sia una persona fisica o una società.

Di seguito sono riportate le aliquote di tassazione con la distinzione per categorie di acquirente:

- 18% sul prezzo dichiarato per il terreno agricolo qualora l’acquirente sia una persona fisica;

kundalini
25-10-08, 14:43
guarda ti troverò l'articolo, se mi ricordo dove l'ho letto :angry:, c'era proprio un aumento delle transazioni e prezzi... (a parte che già i prezzi di adesso son folli)


Prezzi folli?


stavo cercando una seconda casa in campagna e mi sono imbattuto in un rudere con annessi tre lotti di terreno, posizione collinare soleggiata a 450 m slm in prov di Parma

1 da 8 ha misto, un terzo bosco e il resto seminativo (ora tenuto a prato, facilmente accessibile dalla strada e pendenza umana)
2 da 6 e 7 ha a bosco
in pratica la richiesta è circa 90000 euro incluso il rudere e quindi la relativa edificabilità

i tre corpi sono a meno di 300 m dalla "casa"
non ho ancora visto il fondo dla vivo, solo foto, nè tantomeno i boschi, perciò vi chiedo indicativamente:
1) se il prezzo è buono, a me pare di si vedendo i prezzi in giro
2) se la mia idea di pagare il mutuo (circa 550 € al mese) e tasse facendo in qualche modo fruttare i terreni è peregrina (attività da svolgere a tempo perso, tipo arboricoltura o affitto a terzi o altro. anzi se avete idee... )
http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=973323

Comunque mi auguro un aumento vertiginoso dei prezzi... :D

jerryb
25-10-08, 15:35
Sapete quali sn i prezzi nel Ferrarese dei terreni impiegati per la coltura dei cereali, riso, e frutteti?

Jee[01]
25-10-08, 18:55
si vabbè però allora qualcuno ci racconta fiabe....

gli agricoltori dicono empre che c'è crisi ecc...:confused:

mi ricrdo un contadino anziano mi diceva " non farti mai saltare in testa di diventare contadino"

per fortuna non mi hai dato del homeless :D:D anche perchè non si parla di home :clap:

A me mia nonna diceva che la terra non ha mai mangiato nessuno... anzi semmai dava da mangiare...
In questi tempi di crisi ogni tanto ci penso su'... ;)

Jee[01]
25-10-08, 18:56
i terreni agricoli stanno aumentando di nuovo sembra in sto periodo di crisi...:angry:

:yes:

businessman
25-10-08, 18:59
Prezzi folli?


stavo cercando una seconda casa in campagna e mi sono imbattuto in un rudere con annessi tre lotti di terreno, posizione collinare soleggiata a 450 m slm in prov di Parma

1 da 8 ha misto, un terzo bosco e il resto seminativo (ora tenuto a prato, facilmente accessibile dalla strada e pendenza umana)
2 da 6 e 7 ha a bosco
in pratica la richiesta è circa 90000 euro incluso il rudere e quindi la relativa edificabilità

i tre corpi sono a meno di 300 m dalla "casa"
non ho ancora visto il fondo dla vivo, solo foto, nè tantomeno i boschi, perciò vi chiedo indicativamente:
1) se il prezzo è buono, a me pare di si vedendo i prezzi in giro
2) se la mia idea di pagare il mutuo (circa 550 € al mese) e tasse facendo in qualche modo fruttare i terreni è peregrina (attività da svolgere a tempo perso, tipo arboricoltura o affitto a terzi o altro. anzi se avete idee... )
http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=973323

Comunque mi auguro un aumento vertiginoso dei prezzi... :D

i terreni ti rendono zero o quasi....

per quel prezzo son regalati, firmerei all'istante.... ma o son in luoghi dimenticati da dio (senza elettricità, telefono ecc) o non produttivi....

nessuno ti da terreni per quel prezzo....

conta che un seminativo costa al minimo 30.000-40000€

quello che vende o è un fesso o sti terreni devono essere isolatissimi e non produrre niente

kundalini
26-10-08, 09:02
i terreni ti rendono zero o quasi....

per quel prezzo son regalati, firmerei all'istante.... ma o son in luoghi dimenticati da dio (senza elettricità, telefono ecc) o non produttivi....

nessuno ti da terreni per quel prezzo....

conta che un seminativo costa al minimo 30.000-40000€

quello che vende o è un fesso o sti terreni devono essere isolatissimi e non produrre niente

Ho solo riportato un messaggio da un'altra discussione, non so di preciso. Come ho già detto in Sardegna si trovano tranquillamente terreni seminativi collinari a 15.000€/ha, certo i paesini sono piccoli ma elettricità, telefono, acqua, fognature e strade asfaltate ci sono... :D

businessman
26-10-08, 09:07
Ho solo riportato un messaggio da un'altra discussione, non so di preciso. Come ho già detto in Sardegna si trovano tranquillamente terreni seminativi collinari a 15.000€/ha, certo i paesini sono piccoli ma elettricità, telefono, acqua, fognature e strade asfaltate ci sono... :D

al nord no, molto difficile ....;)

quelli son prezzi UMANI e sostenibili... 15.000€ l'ettaro sarebbe giusto...

businessman
18-12-08, 14:09
up

chi ha acquistato recentemente qualcosina?:)

bomboniera
18-12-08, 23:40
up

chi ha acquistato recentemente qualcosina?:)

6500euri per un bosco sulla provinciale con passo di strada di 20 metri un rettangolo di circa 8000metriq +tasse nel pisano un buon affare.

businessman
18-12-08, 23:44
6500euri per un bosco sulla provinciale con passo di strada di 20 metri un rettangolo di circa 8000metriq +tasse nel pisano un buon affare.

bravo... ottimo affare...
però ora bisogna vedere cosa te ne farai :D

l'hai comprato per la legna?:)

GUROdiCARTONE
18-12-08, 23:52
up

chi ha acquistato recentemente qualcosina?:)

Ai prezzi che dici tu 20-30.000 Euro Ettaro (ma che, Coltivano, Diamanti dalle tue parti ?? :D:D:D )) me sa che tra un anno non avrai ancora ricevuto riscontri positivi........

Quello che ti ha risposto si e' preso 8000 mq di bosco per 6500 euro non fa testo, in base ai tuoi parametri... !!!

businessman
19-12-08, 01:00
Ai prezzi che dici tu 20-30.000 Euro Ettaro (ma che, Coltivano, Diamanti dalle tue parti ?? :D:D:D )) me sa che tra un anno non avrai ancora ricevuto riscontri positivi........

Quello che ti ha risposto si e' preso 8000 mq di bosco per 6500 euro non fa testo, in base ai tuoi parametri... !!!

libero di non credermi...

guarda i VAM (che in genere sono molto più bassi dei mercati) di PADOVA

http://www.agenziaterritorio.it/sites/territorio/files/servizi/Osservatorio%20immobiliare/valori_agricoli_medi/veneto/PD_2008_E.pdf

:cool:


per il bosco logicamente non costa molto perchè non puoi mica coltivare... :D

poi bisogna vedere di che alberi si tratta :yes:

GUROdiCARTONE
19-12-08, 01:32
libero di non credermi...

guarda i VAM (che in genere sono molto più bassi dei mercati) di PADOVA

http://www.agenziaterritorio.it/sites/territorio/files/servizi/Osservatorio%20immobiliare/valori_agricoli_medi/veneto/PD_2008_E.pdf

:cool:


per il bosco logicamente non costa molto perchè non puoi mica coltivare... :D

poi bisogna vedere di che alberi si tratta :yes:


intanto comincia tu col dire cosa coltivate in quel di padova.... da giustificare prezzi di 30k euro a ettaro...... che son sempre 60 Milioncini di Lire del Bel tempo che fu...:D:D

Sono restato in arretrato con i prezzi (a 10-15 anni fa...) ma 1 buon pezzo di Semenzabile era grasso che colava se andava a + di 15-20 milioni all'ettaro.... qui nel sud italia.... e parilamo delle terre migliori.... il che significa coltivabili meccanicamente......

vabbeh' che con l'euro e' raddppiato tutto.... ma da 20 milioni a 20k euro.... son mazzate..... e i pomidori (ricavo alla vendita) mica son aumentati in proporzione.... anzi in questi anni... il guadagno per i coltivatori ...e' persino diminuito....!!

Quindi -ripeto la domanda- che coltivate di cosi' caro da voi da giustificare i prezzi ke dici tu ??

bomboniera
19-12-08, 04:21
bravo... ottimo affare...
però ora bisogna vedere cosa te ne farai :D

l'hai comprato per la legna?:)
....accanto ce un lotto di 6500 metri di seminativo per steso non male tempo fa cera una proposta per un distributore..la vita quando fai questi tipo di investimenti non sai mai quello che ti risolve ,comunque il mio vicino lo vende aa 5 euri e sono 20000metri

1966
19-12-08, 12:14
Nella pianura padana, dove si coltiva il riso quindi novara vercelli pavia il prezzo delle risaie mi pare proprio stia tranquillamente sui 53.000 euro per ettaro

businessman
19-12-08, 12:30
intanto comincia tu col dire cosa coltivate in quel di padova.... da giustificare prezzi di 30k euro a ettaro...... che son sempre 60 Milioncini di Lire del Bel tempo che fu...:D:D

Sono restato in arretrato con i prezzi (a 10-15 anni fa...) ma 1 buon pezzo di Semenzabile era grasso che colava se andava a + di 15-20 milioni all'ettaro.... qui nel sud italia.... e parilamo delle terre migliori.... il che significa coltivabili meccanicamente......

vabbeh' che con l'euro e' raddppiato tutto.... ma da 20 milioni a 20k euro.... son mazzate..... e i pomidori (ricavo alla vendita) mica son aumentati in proporzione.... anzi in questi anni... il guadagno per i coltivatori ...e' persino diminuito....!!

Quindi -ripeto la domanda- che coltivate di cosi' caro da voi da giustificare i prezzi ke dici tu ??

ma io non sono agricoltore... tutt'altro...

se leggi i miei post prima io non so come fanno ad avere stri prezzi...

anche perchè la terra non rende niente :eek:

cricket72
19-12-08, 12:41
ma io non sono agricoltore... tutt'altro...

se leggi i miei post prima io non so come fanno ad avere stri prezzi...

anche perchè la terra non rende niente :eek:


le aziende agricole dalle mie parti non se la passano tanto bene
in questo momento non ci sono richieste di acquisto terreni agricoli per uso espressamente agricolo
ci sono solo richieste di seminativi da destinare al fotovoltaico e ti ritrovi prezzi dai 20.000 euro ai 30.000 euro
qualche richiesta permane in terreni dove ci può essere una masseria e allora si unisce lo scopo agricolo con lo scopo ricettivo agrituristico ancor di più se in vicinanza del mare

debitofilo
19-12-08, 12:54
6500euri per un bosco sulla provinciale con passo di strada di 20 metri un rettangolo di circa 8000metriq +tasse nel pisano un buon affare.

bah beato te ma in che zona è?

totem1959
19-12-08, 13:20
Dico la mia ma da prendere con le pinzette, l'ho letto sul forum MMT...

Gli agricoltori sostengono che la redditività aumenti in modo quasi esponenziale alla quantità di terra posseduta...

Vabbè non l'ho capito manco io cosa ho scritto :D

esempio:
se uno possiede 10 ettari di terra guadagna ipoteticamente 100.
se si possiede 20 ettari, il guadagno non sarà di 200, ma tra i 300 e 400

Non ho capito la logica... ma credo che siano i costi di gestione che non aumentano di molto con l'aumentare della quantità di terra.

businessman
19-12-08, 13:59
Dico la mia ma da prendere con le pinzette, l'ho letto sul forum MMT...

Gli agricoltori sostengono che la redditività aumenti in modo quasi esponenziale alla quantità di terra posseduta...

Vabbè non l'ho capito manco io cosa ho scritto :D

esempio:
se uno possiede 10 ettari di terra guadagna ipoteticamente 100.
se si possiede 20 ettari, il guadagno non sarà di 200, ma tra i 300 e 400

Non ho capito la logica... ma credo che siano i costi di gestione che non aumentano di molto con l'aumentare della quantità di terra.

è proprio così :yes:OK!

bomboniera
19-12-08, 14:09
bah beato te ma in che zona è?

nel pisano confinante con la parte di lucca:rolleyes:

businessman
20-12-08, 18:17
....accanto ce un lotto di 6500 metri di seminativo per steso non male tempo fa cera una proposta per un distributore..la vita quando fai questi tipo di investimenti non sai mai quello che ti risolve ,comunque il mio vicino lo vende aa 5 euri e sono 20000metri

;)

Milordpiero
20-12-08, 18:22
è proprio così :yes:OK!

perchè ?

traderminetor
20-12-08, 18:58
i terreni ti rendono zero o quasi....

per quel prezzo son regalati, firmerei all'istante.... ma o son in luoghi dimenticati da dio (senza elettricità, telefono ecc) o non produttivi....

nessuno ti da terreni per quel prezzo....

conta che un seminativo costa al minimo 30.000-40000€

quello che vende o è un fesso o sti terreni devono essere isolatissimi e non produrre niente

non è un fesso,sono i prezzi del nostro appennino.Ci sono condizioni climatiche che non ti permettono di coltivare piante che vengono in pianura e per quelle che si riesce a coltivare se in pianura fanno 3 tagli sù se ne fanno2 perchè fa freddo da settembre ad aprile.
la terra è buona,è il clima che non lo è:yes:
Non bastasse lavorare la terra in pendenza è più costoso che in pianura.

businessman
20-12-08, 19:05
perchè ?

penso che comprare 10 litri di diserbante in proporzione a comprarne 100 ti costi di più...

fare la manutenzione di un trattore costa e avendo più terreni si sfrutta di più...

etc etc

almeno penso che funzioni così...


non sono agricoltore !:D

debitofilo
21-12-08, 12:10
leggevo alcune considerazioni di agricoltori dal forum ....forum-macchine non pensavo fosse così dura...le quotazioni sono fin troppo ballerine...tanto vale investire in azioni se un quintale di cereali passa da 25 euri a 11 euri URCA:eek::eek:

businessman
21-12-08, 12:12
leggevo alcune considerazioni di agricoltori dal forum ....forum-macchine non pensavo fosse così dura...le quotazioni sono fin troppo ballerine...tanto vale investire in azioni se un quintale di cereali passa da 25 euri a 11 euri URCA:eek::eek:

anche il grano era in bolla speculativa probabilmente :eek::(

ratchis
23-12-08, 18:47
Terreni agricoli ? Guardate qua!:
http://www.holidayrealtymt.com/list112/listing112.html.
300 ettarucci per 1000 Euro/ettaro . Inoltre poichè attualmente fa parte del programma per il ripopolamento della selvaggina rende 12.000 euri anno serza farci assolutamente niente . Con 20 anni di meno ero già partito....

bit2008
23-12-08, 19:47
a tutti salve. alcune considerazioni: il terreno non si può fabbricare, di conseguenza ce ne sarà sempre meno. la terra fa campare tutti gli esseri viventi. chi aveva terra nei periodi neri ha sempre man-gia-to. se io ho terra mangio, se tu hai oro devi sottostare alle mie condizioni. personalmente credo che chi ha possibilità debba investire anche in terreni seminativi e boschivi, di natura freschi e possibilmente con acqua sorgiva disponibile. ricordate che il terreno non invecchia mai, è qllo da sempre e lo sarà per sempre. tutto il resto è passeggero. il terreno è certezza. compra nelle zone dove risiedi, al max 50 km distante.

GUROdiCARTONE
23-12-08, 20:39
Nella pianura padana, dove si coltiva il riso quindi novara vercelli pavia il prezzo delle risaie mi pare proprio stia tranquillamente sui 53.000 euro per ettaro

in effetti -al minuto- 1 kg di riso lo paghi 1,20-1,50 euro .... o anche + :D:D

Cmq se non ricordo male 1 ettaro di risaia rede + di 1 ettaro di seminativo a grano, e questo potrebbe influire sul prezzo.... ;))

GUROdiCARTONE
23-12-08, 20:42
penso che comprare 10 litri di diserbante in proporzione a comprarne 100 ti costi di più...

fare la manutenzione di un trattore costa e avendo più terreni si sfrutta di più...

etc etc

almeno penso che funzioni così...


non sono agricoltore !:D

sul perche' coltivare 100 ettari di terra invece di 10 renda di +, vedasi sotto la voce del Dizionario: "ECONOMIE DI SCALA" .... :D:D

GUROdiCARTONE
23-12-08, 20:46
Terreni agricoli ? Guardate qua!:
http://www.holidayrealtymt.com/list112/listing112.html.
300 ettarucci per 1000 Euro/ettaro . Inoltre poichè attualmente fa parte del programma per il ripopolamento della selvaggina rende 12.000 euri anno serza farci assolutamente niente . Con 20 anni di meno ero già partito....

Si ma c'e' il trucco !!.. non ti dicono che dei "Bonificare" l'area dagli Apaci presenti.... !! ahahahahahahahah

http://www.posttexas.com/Images111607/tribaldressgif.gif

ratchis
23-12-08, 20:55
Ci sono degli Apachs ! Ok contratto di affitto , diritto di passaggio e gli vendo anche l'acqua di fuoco e poi è tutta manodopera a baso costo. Rende ancora di più.....

GUROdiCARTONE
23-12-08, 21:01
Ci sono degli Apachs ! Ok contratto di affitto , diritto di passaggio e gli vendo anche l'acqua di fuoco e poi è tutta manodopera a baso costo. Rende ancora di più.....

No no..... non hai capito .... la terra e' degli Apaci e Tu sei il Colono che gliela Ruba.... .... Quindi, gli devi Dare la Caccia come nel 1870 ..:D:D .altrimenti sara' il Tuo SCALP ... a pendere all'entrata della Tenda del Capo.... !! Pero' Ca.zzo, Vuoi mettere l'emozione di Rivivere l'epopea del Uest ?? ahahahahahahah

Ps E la sera nel Tuo Fortino fatto di Tronchi di Legno e Zolle di terra Obbligatoria la proiezione nell'Ordine di: Sentieri Selvaggi.... Fiume Rosso, Corvo Rosso non Avrai il Mio Scalpo... !! ahahahahahahah

ratchis
23-12-08, 21:24
Allora è una miniera di oro ... Vendo il pacchetto vacanze "Rivivi l'epopea del west " e ci faccio i soldoni... Ogni 15gg comitiva nuova di vacanzieri . Tra che sono li gli faccio anche costruire a gratis anche tutto quello che serve per fare un intero paese old america e arare i campi , oltre che "bonificare" il territorio dagli apaci e linciare qualcuno...

henryford
23-12-08, 23:55
Ci sono degli Apachs ! Ok contratto di affitto , diritto di passaggio e gli vendo anche l'acqua di fuoco e poi è tutta manodopera a baso costo. Rende ancora di più.....

Ma che apache lì ci sono i cheyenne (quelli che hanno fatto il ****** a Custer)
Non so se ti conviene...

GUROdiCARTONE
24-12-08, 01:57
Allora è una miniera di oro ... Vendo il pacchetto vacanze "Rivivi l'epopea del west " e ci faccio i soldoni... Ogni 15gg comitiva nuova di vacanzieri . Tra che sono li gli faccio anche costruire a gratis anche tutto quello che serve per fare un intero paese old america e arare i campi , oltre che "bonificare" il territorio dagli apaci e linciare qualcuno...

A Sto punto perche' non vendere il Format alla Tv tra 1 Isola dei Famosi e 1 Talpa....

Ci hanno gia' provato ma si trattava di condurre 1 mandria di Buoi, Vuoi mettere... 1 Caccia all'indiano tra 1 Sparatoria in 1 Saloon e 1 Robbery alla Bank del Pais ??

Certo ke caveremmo il sangue ad 1 Rapa noi ...... :D:D:D

miseriaenobilta
24-12-08, 13:00
up

chi ha acquistato recentemente qualcosina?:)

7,2 ha in provincia di viterbo.
20.000 € ad ettaro, il terreno è edificabile, insiste nella zona olio DOP Tuscia.
Da circa 50 anni è usato come pascolo.

Ciao
M&N

businessman
24-12-08, 13:17
7,2 ha in provincia di viterbo.
20.000 € ad ettaro, il terreno è edificabile, insiste nella zona olio DOP Tuscia.
Da circa 50 anni è usato come pascolo.

Ciao
M&N

bell'affare complimenti OK!

hai trattato?

da quanto partiva eventualmente?

tnx

sandalio
24-12-08, 15:27
a tutti salve. alcune considerazioni: il terreno non si può fabbricare, di conseguenza ce ne sarà sempre meno. la terra fa campare tutti gli esseri viventi. chi aveva terra nei periodi neri ha sempre man-gia-to. se io ho terra mangio, se tu hai oro devi sottostare alle mie condizioni. personalmente credo che chi ha possibilità debba investire anche in terreni seminativi e boschivi, di natura freschi e possibilmente con acqua sorgiva disponibile. ricordate che il terreno non invecchia mai, è qllo da sempre e lo sarà per sempre. tutto il resto è passeggero. il terreno è certezza. compra nelle zone dove risiedi, al max 50 km distante.

Parole sagge :bow: :bow: Volevo aggiungere questo: mia mamma era ed è coltivatrice diretta. Quando avevo 8-9 anni il mais stava a 28-33'000 e la soia il primo anno che arrivò da noi era ad 80'000 (e parliamo dell' 88-89). oggi il mais un contadino medio-piccolo lo DEVE vendere sui 17 euro e la soia è sui 37:vale a dire che vale la metà :'( :'( . Il concime, il gasolio e le tasse sono logicamente aumentati :wall: :wall: . Non ho visto nessuno della mia età andare a fare il contadino: con le condizioni attuali non c'è futuro :rolleyes: . Il prezzo borsistico di mais, frumento soia si riferisce ai grossisti! Il raccolto lo puoi rimandare 15 giorni, ma poi lo devi raccogliere e a meno di metterti a costruire capannoni lo DEVI vendere! E te lo comprano i grossisti ad x che lo rivendono al doppio. Come avviene per tutte le commodities!
Tornando ai terreni, se come penso ci sarà un riequilibrio tra terzo mondo e mondo sviluppato, si alzeranno i prezzi nel terzo mondo aumentando la convenienza a coltivare. Ma non avverrà subito-subito. Spero che mia figlia possa avere la convenienza a coltivare i campi dei nonni (anche se è ancora piccola e non so se abbia la passione).

miseriaenobilta
24-12-08, 16:37
bell'affare complimenti OK!

hai trattato?

da quanto partiva eventualmente?

tnx

partiva da 160.000.
Nel viterbese si trovano terreni a questi prezzi.
Uliveti con alberi di 10/15 anni si trattano a 30.000 €.
Non è stato un affare, ma c'è piaciuto subito il posto.
Ciao e buon Natale
M&N

bit2008
24-12-08, 17:52
Parole sagge :bow: :bow: Volevo aggiungere questo: mia mamma era ed è coltivatrice diretta. Quando avevo 8-9 anni il mais stava a 28-33'000 e la soia il primo anno che arrivò da noi era ad 80'000 (e parliamo dell' 88-89). oggi il mais un contadino medio-piccolo lo DEVE vendere sui 17 euro e la soia è sui 37:vale a dire che vale la metà :'( :'( . Il concime, il gasolio e le tasse sono logicamente aumentati :wall: :wall: . Non ho visto nessuno della mia età andare a fare il contadino: con le condizioni attuali non c'è futuro :rolleyes: . Il prezzo borsistico di mais, frumento soia si riferisce ai grossisti! Il raccolto lo puoi rimandare 15 giorni, ma poi lo devi raccogliere e a meno di metterti a costruire capannoni lo DEVI vendere! E te lo comprano i grossisti ad x che lo rivendono al doppio. Come avviene per tutte le commodities!
Tornando ai terreni, se come penso ci sarà un riequilibrio tra terzo mondo e mondo sviluppato, si alzeranno i prezzi nel terzo mondo aumentando la convenienza a coltivare. Ma non avverrà subito-subito. Spero che mia figlia possa avere la convenienza a coltivare i campi dei nonni (anche se è ancora piccola e non so se abbia la passione). ammiro chi ricava dalla terra e.. tanto di cappello a tua madre. senza dubbio oggi come oggi per un giovane che vuole fare il contadino(è bello chiamarli ancora così) è molto difficile. i ricavi sono qlli che sono e le spese sempre maggiori. personalmente sono convinto sia una ruota che gira e prima o poi ritornerà per fermarsi sullo spicchio "agricoltura". non sono contadino ma lo sono stato, so come funziona. da 15 anni mi occupo di altro, i terreni sono affittati. la crisi sistemica che sta squassando il mondo credo porterà la terra ad una giusta e corretta rivalutazione, compreso chi la lavora. chi intende acquistare un poco di terra con lo scopo di fare businnes, credo abbia capito poco(non è mia intenzione offendere nessuno). chi intende acquistare terra credo faccia benissimo, perchè sicuro che il proprio danaro investito non verrà mai perso.
ecco il vero valore della terra. pure io avrei piacere di figli contadini, ma credo faranno altro. però la terra dovranno sempre e comunque averla.

businessman
27-12-08, 10:26
ammiro chi ricava dalla terra e.. tanto di cappello a tua madre. senza dubbio oggi come oggi per un giovane che vuole fare il contadino(è bello chiamarli ancora così) è molto difficile. i ricavi sono qlli che sono e le spese sempre maggiori. personalmente sono convinto sia una ruota che gira e prima o poi ritornerà per fermarsi sullo spicchio "agricoltura". non sono contadino ma lo sono stato, so come funziona. da 15 anni mi occupo di altro, i terreni sono affittati. la crisi sistemica che sta squassando il mondo credo porterà la terra ad una giusta e corretta rivalutazione, compreso chi la lavora. chi intende acquistare un poco di terra con lo scopo di fare businnes, credo abbia capito poco(non è mia intenzione offendere nessuno). chi intende acquistare terra credo faccia benissimo, perchè sicuro che il proprio danaro investito non verrà mai perso.
ecco il vero valore della terra. pure io avrei piacere di figli contadini, ma credo faranno altro. però la terra dovranno sempre e comunque averla.

intervento perfetto...

sto thread cmq è dedicato a chi vuole investire nella terra i propri risparmi etc...

sempre meglio che farseli mangiare dall'inflazione...



poi secondo me la terra ha un bel vantaggio visto che fa poco reddito ai fini del 730 e pure l'ici in genere è abbastanza bassa...

ratchis
28-12-08, 21:37
Il mio pensiero...


Originariamente inviato da miseriaenobiltà:

7,2 ha in provincia di viterbo.
20.000 € ad ettaro, il terreno è edificabile, insiste nella zona olio DOP Tuscia.
Da circa 50 anni è usato come pascolo.

Anche i terreni agricoli, come tutto il mercato immobiliare sono sovra quotati, anzi il mercato dei terreni agricoli ancora di più perchè é distorto dalle sovvenzioni europee in funzione del numero di ettari coltivabili.
Conosco la zona della provincia di Viterbo, spesso vado al mare in quella zona e anche solo 3 anni fa con 150K prendevi la casa colonica con la corrente e l'acqua con un paio di ettari di olivi DOP, adesso solo un prato...


Originariamente inviato da bit 2008:

chi intende acquistare terra credo faccia benissimo, perchè sicuro che il proprio danaro investito non verrà mai perso.

Spendere anche 70.000 euro a ettaro come qualche annuncio che ho visto, che buon affare che è...
Analizzando il reddito che puoi cavare da una azienda agricola, rispetto ad altre forme di impresa o soprattutto di reddito finanziario, considerando l'investimento attuale da affrontare , significa solo che hai soldi da buttare e ti cavi lo sfizio.

istruttore
29-12-08, 00:12
dipende dal terreno e dal clima, la resa finale può variare da 30 quintali ad ettaro fino ad 80 (annata e terra eccezionale), la media sta sui 50 quintali.
Sui costi, dipende anche qui da tante cose, se fai tu con l'aiuto di un amico che ha i mezzi, risparmi molto. Altrimenti devi pagare un terzista, in questo caso, ad ettaro e comprendendo anche altre operazioni minori, in Basilicata stanno:
aratura intorno ai 200€
semina 300€
fertilizzanti 300€
trebbiatura e stoccaggio 200€
scusa se mi intrometto, i miei possedono dei terreni coltivati a grano, quest'anno non hanno venduto aspettando ul rialzo dei prezzi, ma sono in netto calo.

Consigli al riguardo?

Quando vendere?

BJ5
30-12-08, 11:02
[QUOTE=ratchis;19853210]Il mio pensiero...

10 anni fà ho acquistato 28000 mq di terreno agricolo bellissimo a Lire 18.000 il mq. confinante con casa mia. Fatto coltivare e mai guadagnato una lira (però ci passeggio con il cane).
Ora vendono un terreno confinante agricolo di 29.000 mq. a Euro 600.000 anche questo molto bello.

debitofilo
30-12-08, 11:11
[QUOTE=ratchis;19853210]Il mio pensiero...

10 anni fà ho acquistato 28000 mq di terreno agricolo bellissimo a Lire 500.000 confinante con casa mia. Fatto coltivare e mai guadagnato una lira (però ci passeggio con il cane).
Ora vendono un terreno confinante agricolo di 290.000 mq. a Euro 600.000 anche questo molto bello. E Non so che fare!

600000 euro non è un pò tantino?:D

BJ5
30-12-08, 11:16
é vero! anche perchè l'Agenzia delle Entrate li valuta a 12, 13 euro al mq.
(Chissà perchè? se non rendono niente!)

debitofilo
30-12-08, 11:18
é vero! anche perchè l'Agenzia delle Entrate li valuta a 12, 13 euro al mq.
(Chissà perchè? se non rendono niente!)

ma in che zona sono?

per quella cifra uno si compra una bella casa:confused:

bit2008
30-12-08, 11:22
[QUOTE=BJ5;19864863]

600000 euro non è un pò tantino?:D 600.000 euro sono c.ca 20.000 euro ad ha, considerando che 290.000 mq sono 29 ha.

bit2008
30-12-08, 11:23
é vero! anche perchè l'Agenzia delle Entrate li valuta a 12, 13 euro al mq.
(Chissà perchè? se non rendono niente!) se l'agenzia delle entrate li valuta 12-13 euro a mq, il valore di 290.000 mq sarebbe di 3.500.000 euro.

BJ5
30-12-08, 11:32
se l'agenzia delle entrate li valuta 12-13 euro a mq, il valore di 290.000 mq sarebbe di 3.500.000 euro.

Scusate ma ho messo uno Zero in più :wall: sono 29.000 mq.

bit2008
30-12-08, 11:37
Scusate ma ho messo uno Zero in più :wall: sono 29.000 mq. non sei scusato, per un errore del genere meriti di essere ghigliottinato....
















































dai che scherzo!

BJ5
30-12-08, 11:44
non sei scusato, per un errore del genere meriti di essere ghigliottinato....


Dai che scherzo!

:)

Ekhnaton
30-12-08, 12:56
Scusate se mi intrometto ma quant'è il prezzo giusto (mi va bene anche un range) all'ettaro per un bosco ceduo nell'appennino tosco emiliano?

bano
30-12-08, 14:05
Scusate se mi intrometto ma quant'è il prezzo giusto (mi va bene anche un range) all'ettaro per un bosco ceduo nell'appennino tosco emiliano?

qui in trentino i boschi cedui valgono poco
circa 1 euro a metro quadrato,anche meno se non vi sono strade o sono inacessibili,se hai dentro castagneti allora sei sui 2,5 -3 ,5 ma devono essere puliti e in coltivazione,diverso per i terreni da uva nelle vallate ,costano na cifra ,anche 40 euri a mt quadro

bit2008
30-12-08, 15:39
Scusate se mi intrometto ma quant'è il prezzo giusto (mi va bene anche un range) all'ettaro per un bosco ceduo nell'appennino tosco emiliano? com'è il bosco, c'è farnia? è vecchio, quanta legna si può ricavare e di quale varietà, è di facile accesso e pianeggiante, come è esposto, c'è acqua, quanti ha è?

Ekhnaton
30-12-08, 16:49
com'è il bosco, c'è farnia? è vecchio, quanta legna si può ricavare e di quale varietà, è di facile accesso e pianeggiante, come è esposto, c'è acqua, quanti ha è?

Cinque ettari di pura faggeta, tagliata (male) a matrice una decina d'anni fa, esposto a nord, non c'è acqua, di accesso non semplicissimo e su un terreno abbastanza scosceso.

bit2008
30-12-08, 17:02
Cinque ettari di pura faggeta, tagliata (male) a matrice una decina d'anni fa, esposto a nord, non c'è acqua, di accesso non semplicissimo e su un terreno abbastanza scosceso.
zona dell'appennino tosco emiliano?

GUROdiCARTONE
31-12-08, 06:58
non sei scusato, per un errore del genere meriti di essere ghigliottinato....

dai che scherzo!

10 anni fà ho acquistato 28000 mq di terreno agricolo bellissimo a Lire 500.000 confinante con casa mia. Fatto coltivare e mai guadagnato una lira (però ci passeggio con il cane).
Ora vendono un terreno confinante agricolo di 290.000 mq. a Euro 600.000 anche questo molto bello. E Non so che fare!
**************************************** ****************

Perche' quella evidenziata in rosso, non e' 1 altra ******tam ??

Quindi Ghigliottinato no, ma 1 paro di calci nelle palle.... se li meriterebbe per scrivere cifre ad Capocchiam....

E + di lui.... Voi che leggete con le fette di Prosciutto sugli okki...:D:D

3 ettari per l'equivalente di 250 euro..... almeno correggeteli i post evidentemente scritti col piede sinistro dopo 1 notte in Fumeria..(d'oppio) ....

funzione MODIFICA questa Sconosciuta... :D:D

indiana tony
31-12-08, 08:36
qui in trentino i boschi cedui valgono poco
circa 1 euro a metro quadrato,anche meno se non vi sono strade o sono inacessibili,se hai dentro castagneti allora sei sui 2,5 -3 ,5 ma devono essere puliti e in coltivazione,diverso per i terreni da uva nelle vallate ,costano na cifra ,anche 40 euri a mt quadro

esperienza in materia???
:)

GUROdiCARTONE
31-12-08, 09:58
esperienza in materia???
:)

Qualsiasi cosa che non sia lavorabile meccanicamente oggi vale meno di 1 Fava !!!

Non ci vuole molto per capirlo .....

indiana tony
31-12-08, 10:26
Qualsiasi cosa che non sia lavorabile meccanicamente oggi vale meno di 1 Fava !!!

Non ci vuole molto per capirlo .....

col sarcasmo risolvi ben poco.... se non vivi in trentino e non sai a cosa alludevo evita di intervenire, grazie.
:rolleyes:

bit2008
31-12-08, 11:34
Qualsiasi cosa che non sia lavorabile meccanicamente oggi vale meno di 1 Fava !!!

Non ci vuole molto per capirlo ..... senza offesa, ma da come parli ti ritengo molto poco esperto in materia, oppure forse ti sei spiegato male. dunque vediamo: ritengo quello che dici applicabile alla maggioranza dei terreni, ma esistono zone in italia dove chi possiede pochi ha di terreno, ed anche pendende, riesce a fare reddito per se, la famiglia e qualcosina metterla a parte. in che modo?
la-vo-ra-ndo ed anche tanto, ma tanto tanto. in questo modo vive, sviluppa la propria aziendina aumentandone complessivamente il valore.
conosco persone proprietarie di aziende agricole di 30-50 ha,tutte lavorabili meccanicamente che si sono mangiati tutto.
vai a vedere in trentino quanto vale 1 ha di terreno a mele non lavorabile meccanicamente.

verloc001
31-12-08, 14:51
Esiste un sito specializzato negli annunci di terreni agricoli???
Io per ora guardo spesso subito.it.. Ma ne esisteono altri???

Grazie a chi mi risponde e buon anno a tutti..

the-pregio
31-12-08, 15:10
Articolo del Corriere della Sera di oggi: boom dell'investimento in terreni agricoli. Il prezzo degli alimenti sembra immune alla crisi e la domanda è destinata ad aumentare nei prossimi anni di pari passo con la popolazione mondiale. Grandi banche d'investimento americane (Morgan Stanley, Goldman Sachs,...) comprano appezzamenti ed allevamenti di bestiame in ogni angolo del mondo. La Cina possiede mezza Africa e Indocina....

GUROdiCARTONE
01-01-09, 08:07
col sarcasmo risolvi ben poco.... se non vivi in trentino e non sai a cosa alludevo evita di intervenire, grazie.
:rolleyes:

non credevo che si parlasse solo del Trentino......

Nel caso fosse cosi' ti consiglio di cambiare (o far Cambiare) il titolo del 3D in Terreni agricoli IN TRENTINO.... Parliamone.....

il fatto che in alcune zone d'itaGlia..... sia ancora conveniente lavorare terreni "a mano" non toglie che in generale allo stato dell'arte se tenti di vendere 1 terreno non e' coltivabile meccanicamente... devi pagare tu perche' se lo prendano... :D:D:D

1 rondine non fa primavera... .e l'eccezione conferma sempre la Regola..... Ricordalo.....

indiana tony
02-01-09, 10:50
non si parla solo del trentino, ma quello che ho quotato si e bano parlava in tal senso... io intendevo capire se avesse esperienza su tale argomento...
che poi ci siano zone in italia dove non convenga coltivare o portare avanti aziende agricole o attività comunque legate ai terreni agricoli è un altro discorso... e questo mi pare di non averlo toccato...
peraltro secondo me quando una risorsa è "finita" o "scarsa" difficilmente te la regalano... ma queste sono opinioni personali...

kundalini
03-01-09, 10:05
Articolo del Corriere della Sera di oggi: boom dell'investimento in terreni agricoli. Il prezzo degli alimenti sembra immune alla crisi e la domanda è destinata ad aumentare nei prossimi anni di pari passo con la popolazione mondiale. Grandi banche d'investimento americane (Morgan Stanley, Goldman Sachs,...) comprano appezzamenti ed allevamenti di bestiame in ogni angolo del mondo. La Cina possiede mezza Africa e Indocina....


Anche su Panorama...

GUROdiCARTONE
03-01-09, 10:38
non si parla solo del trentino, ma quello che ho quotato si e bano parlava in tal senso... io intendevo capire se avesse esperienza su tale argomento...
che poi ci siano zone in italia dove non convenga coltivare o portare avanti aziende agricole o attività comunque legate ai terreni agricoli è un altro discorso... e questo mi pare di non averlo toccato...
peraltro secondo me quando una risorsa è "finita" o "scarsa" difficilmente te la regalano... ma queste sono opinioni personali...

Se io non ho capito il tuo discorso (volevi parlare solo della particolare situazione del Trentino); Tu non hai capito il Mio ..... (in generale i terreni agricoli posti in posti disagevoli difficilmente sono vendibili almeno a prezzi interessanti...)

Zero a Zero, Palla Al centro ?? :D:D:D

indiana tony
05-01-09, 10:10
Se io non ho capito il tuo discorso (volevi parlare solo della particolare situazione del Trentino); Tu non hai capito il Mio ..... (in generale i terreni agricoli posti in posti disagevoli difficilmente sono vendibili almeno a prezzi interessanti...)

Zero a Zero, Palla Al centro ?? :D:D:D

:D
ok!!! si riparte....
direi che in generale se il terreno agricolo è disagevole non avrà un prezzo interessante, se non altro per come immaginiamo la normale conduzione di un'azienda agricola/attività agreste/simili... la cosa cambia in situazioni dove la terra è poca, le condizioni sono particolari, gli aiuti esterni sono interessanti (leggi contributi), dove ci sono storture normative, ecc..... in questo caso anche terreni disagevoli risultano interessanti...

sarà poi per un ancestrale recondito bisogno di sicurezza :rolleyes:, ma mi rimane in testa che la terra in se stessa, in quanto risorsa "finita", al giorno d'oggi rappresenta comunque un bene sempre più importante ed interessante (al giusto prezzo s'intende).... boh...:mmmm:

ad maiora....:bye:

Ekhnaton
08-01-09, 18:40
zona dell'appennino tosco emiliano?

Si provincia di Prato...


Proprio oggi ho visto un'asta di bosco ceduo 1.7 ha a 13.000 euro.

che faccio?

uuu
12-01-09, 16:51
Si provincia di Prato...


Proprio oggi ho visto un'asta di bosco ceduo 1.7 ha a 13.000 euro.

che faccio?

io ho 4 ettari a Prato

quanto puo valere un ettaro?

pianeggiante, confina con strada, incolto

step77it
14-01-09, 10:04
Salve a tutti, sono nuovo e vi chiedo un consiglio-parere:

sarei intenzionato a comprare un ettaro di terreno agricolo in pr. di Ascoli Piceno. Ora mi chiedo: ma potrei comprarne uno non coltivato o adibito a pascolo e trasformarlo in vigneto oppure in orto? E' vero che ci sarebbe una spesa iniziale elevata per l'avvio ma risparmierei di molto sul prezzo di compravendita?

Grazie

Stefano

businessman
14-01-09, 10:23
Salve a tutti, sono nuovo e vi chiedo un consiglio-parere:

sarei intenzionato a comprare un ettaro di terreno agricolo in pr. di Ascoli Piceno. Ora mi chiedo: ma potrei comprarne uno non coltivato o adibito a pascolo e trasformarlo in vigneto oppure in orto? E' vero che ci sarebbe una spesa iniziale elevata per l'avvio ma risparmierei di molto sul prezzo di compravendita?

Grazie

Stefano

guarda dipende molto dalle condizioni e da quanto riesci a fare da te....
e logicamente dalle caratteristiche del terreno...

se e un terreno pieno di robinie e rovi, lascia stare devi chiamare l'escavatore e son soldi.... (poi logicamente se lo paghi 1/10 del suo valore da pulito conviene, ma dubito :D)

se compri un terreno che è solo incolto... e magari con un cespuglio qua e la è fattibile con poca spesa....

bit2008
14-01-09, 17:53
Si provincia di Prato...


Proprio oggi ho visto un'asta di bosco ceduo 1.7 ha a 13.000 euro.

che faccio? scusa se ti rispondo in ritardo, ma ho avuto intoppi.
se il bosco ha belle piante e non troppo scosceso,il prezzo mi sembra interessante. informati sulle spese di trapasso e sui confinanti.

bit2008
14-01-09, 17:59
Salve a tutti, sono nuovo e vi chiedo un consiglio-parere:

sarei intenzionato a comprare un ettaro di terreno agricolo in pr. di Ascoli Piceno. Ora mi chiedo: ma potrei comprarne uno non coltivato o adibito a pascolo e trasformarlo in vigneto oppure in orto? E' vero che ci sarebbe una spesa iniziale elevata per l'avvio ma risparmierei di molto sul prezzo di compravendita?

Grazie

Stefano prima accertati se puoi impiantarlo a vigneto. se affermativo chiedi se devi acquistare le quote-diritti e se disponibili quanto costano ad ha. se devi fare orto, credo non ci siano problemi di sorta.

miseriaenobilta
14-01-09, 21:34
Salve a tutti, sono nuovo e vi chiedo un consiglio-parere:

sarei intenzionato a comprare un ettaro di terreno agricolo in pr. di Ascoli Piceno. Ora mi chiedo: ma potrei comprarne uno non coltivato o adibito a pascolo e trasformarlo in vigneto oppure in orto? E' vero che ci sarebbe una spesa iniziale elevata per l'avvio ma risparmierei di molto sul prezzo di compravendita?

Grazie

Stefano

Prima di comprare informati:
- all'ufficio del territorio sez terreni della qualità del terreno (seminativo, pascolo, bosco,..)
- da un agronomo con le particelle fatti controllare se nella visura aerea i terreni non siano stati riclassificati (cespuglioso, boschivo,...)
- controlla che non vi siano vincoli (idrogeologici, paesaggistici,) in quanto potresti poi aver problemi sia nel decespugliare sia nel tagliare sia nel piantare.
- appura che tipo di terreno stai comprando (argilloso, sabbioso,..) in quanto in base alle tipologie del terreno potrai avviare delle culture.
Ultimo, ma non per ultimo, parla con i contadini vicini per sapere che tipo di culture sono idonee per quei terreni.
Prima di comprare informati (internet/agronomo) con quale qualifica comprare:
privato (iva 20%), imprenditore agricolo (iva 10%), imprenditore agricolo professionale (iva 2% e sconto sulle tariffe notarili)

Ciao
M&N

1966
15-01-09, 00:31
Prima di comprare informati (internet/agronomo) con quale qualifica comprare:
privato (iva 20%), imprenditore agricolo (iva 10%), imprenditore agricolo professionale (iva 2% e sconto sulle tariffe notarili)

Ciao
M&N

Non sapevo di questa doppia classificazione: imprenditore agricolo e imprenditore agricolo professionale.... che differenze ci sono oltre a quella già da te indicata? Ci sono anche altre classificazioni? Per esempio coltivatore diretto, cosa vuol dire?

_xxx_
15-01-09, 13:59
Non sapevo di questa doppia classificazione: imprenditore agricolo e imprenditore agricolo professionale.... che differenze ci sono oltre a quella già da te indicata? Ci sono anche altre classificazioni? Per esempio coltivatore diretto, cosa vuol dire?

Per i Contadini c'e' pure 1 Ente apposito che concede Varie Agevolazioni ... Mutui... soldi per riconversioni agricole.. .per acquisto macchinari ecc ecc ecc.... informati bene....

Ne hanno parlato in sezione segnalando pure 1 link al sito... ma non ricordo + in quale 3d ....

miseriaenobilta
17-01-09, 07:44
Non sapevo di questa doppia classificazione: imprenditore agricolo e imprenditore agricolo professionale.... che differenze ci sono oltre a quella già da te indicata? Ci sono anche altre classificazioni? Per esempio coltivatore diretto, cosa vuol dire?

Coltivatore Diretto è colui che gestisce direttamente un fondo. pur essendo ancora funzionale, da quel che mi risulta, non viene più rilasciata come classificazione.
La differenza "sostanziale" dell'imprenditoria agricola è nella formazione del reddito personale: se più del 50% del tuo reddito viene a formarsi con ciò che ricavi dai tuoi possedimenti puoi assumere la qualifica di professionale, quindi abbracci come professione l'agricoltura; a fronte di questo la CEE ti dà dei supporti finanziari sia per avviare, migliorare o ingrandire la tua attività sia per acquistare delle altre proprietà (mutui agevolatissimi 2,2%). Dovrai gestire quindi la tua attività come un lavoratore autonomo, partita iva, vcontributi, contabilità,.... Molti contributi sono devoluti, anche a fondo perduto, per l'imprenditoria giovanile (mi sembra fino a 40 anni) e femminile.
Diverso il caso è che uno erediti o compri un fondo ma la sua attività sia nell'altro. Dovrai avere una partita iva per dichiarare eventuali proventi che le coltivazioni ti possono generare, ma null'altro ti è richiesto e dato.
Ciao
M&N

1966
17-01-09, 14:04
Grazie per la risposta

step77it
18-01-09, 16:21
Salve, chiedo quanto potrebbe valere questo terreno (o quanto posso offrire): 7 ettari, una parte pianeggiante ed una a bosco e a pascolo cespuglioso. Sul prezzo globale
tengono ben conto del fatto che non è tutto seminativo e non è tutto
pianeggiante, anche se è vista mare.
La provincia è quella di Ascoli Piceno.

Grazie

Stefano

Ekhnaton
23-01-09, 12:00
scusa se ti rispondo in ritardo, ma ho avuto intoppi.
se il bosco ha belle piante e non troppo scosceso,il prezzo mi sembra interessante. informati sulle spese di trapasso e sui confinanti.

E' questa. L'accessibilità non è buona.
http://www.astegiudiziarie.it/secondasel.aspx?id=195365&ida=85135&idp=112546&m=1&t=GENERALE

Cosa sono le spese di trapasso?

Io sarei per vedere se in prima asta andasse deserto per poi intervenire successivamente.

bit2008
23-01-09, 13:34
E' questa. L'accessibilità non è buona.
http://www.astegiudiziarie.it/secondasel.aspx?id=195365&ida=85135&idp=112546&m=1&t=GENERALE

Cosa sono le spese di trapasso?

Io sarei per vedere se in prima asta andasse deserto per poi intervenire successivamente.
intendo spese di trapasso tutte le spese per il trasferimento del bene dal vecchio proprietario a te(se decidi di acquistare).
per quanto riguarda il prezzo proposto, mi sembra interessante, considerando il fatto che esiste anche un rudere e forse un torrente(acqua?)
se ti piace il terreno-bosco devi comunque decidere tu.

miseriaenobilta
26-01-09, 14:29
E' questa. L'accessibilità non è buona.
http://www.astegiudiziarie.it/secondasel.aspx?id=195365&ida=85135&idp=112546&m=1&t=GENERALE

Cosa sono le spese di trapasso?

Io sarei per vedere se in prima asta andasse deserto per poi intervenire successivamente.

A quale lotto saresti interessato?

M&N

Ekhnaton
26-01-09, 18:10
A quale lotto saresti interessato?

M&N

Il numero 2

kundalini
20-03-09, 11:48
Jim Rogers
Consiglia di investire nelle materie prime perchè
i nuovi ricchi saranno gli agricoltori.

<<..gli intermediari finanziari si ritroveranno a guidare i taxi.I furbi invece lavorando per le aziende agricole,guideranno il trattore.
Saranno gli agricoltori 29enni a girare in Lamborghini.
Consiglio quindi di sposare un bell'imprenditore agricolo,perchè nei prossimi venti anni,sarà quello il settore più ricco>>


Speriamo, ho un po' di ettari da vendere...

businessman
21-03-09, 09:36
Jim Rogers
Consiglia di investire nelle materie prime perchè
i nuovi ricchi saranno gli agricoltori.

<<..gli intermediari finanziari si ritroveranno a guidare i taxi.I furbi invece lavorando per le aziende agricole,guideranno il trattore.
Saranno gli agricoltori 29enni a girare in Lamborghini.
Consiglio quindi di sposare un bell'imprenditore agricolo,perchè nei prossimi venti anni,sarà quello il settore più ricco>>


Speriamo, ho un po' di ettari da vendere...


basta crederci :D

Sirswatch
21-03-09, 09:52
Ho da vendere 100 giornate (una giornata sono 3.800 mq) sulle colline di alba, tutto a viti barolo, attualmente affittate con contratto a scadenza annuale a un famoso produttore. E' due anni che cerco di venderle e nessuno le vuole se non pagandole il 50% di quanto mi dicono sia il prezzo di mercato.
E dove sarebbe l'investimento in terreni agricoli ?

Sirswatch
21-03-09, 10:13
per quella metratura ti conviene tenerlo... quanto è il prezzo all'ettaro di un terreno del genere?

25k a giornata stando a quello che dicono sia i notai della zona sia i vari 'esperti' della zona.
E' affittato a una miseria, con sempre più fatica a riscuotere il canone. Se non lo curi, il valore crolla perchè le viti sono (mi dicono) di altissima qualità. Io non so nulla di gestione di viti e non ho intenzione di spenderci del mio per poi cercare di venderlo.....
L'ho avuto in eredità e preferirei venderlo per comperarmi qualcosa in costa azzurra

businessman
21-03-09, 11:52
25k a giornata stando a quello che dicono sia i notai della zona sia i vari 'esperti' della zona.
E' affittato a una miseria, con sempre più fatica a riscuotere il canone. Se non lo curi, il valore crolla perchè le viti sono (mi dicono) di altissima qualità. Io non so nulla di gestione di viti e non ho intenzione di spenderci del mio per poi cercare di venderlo.....
L'ho avuto in eredità e preferirei venderlo per comperarmi qualcosa in costa azzurra

avevo letto male.. editato il messaggio quotato...
hai adirittura 38 ettari :eek: per un valore sommario di 2.500.000€... e da quello che ho capito ti vogliono dare 1 milioncino e qualcosa a malapena?
ma farci una bella azienda agricola?
o delle viti non te ne può fregar di meno? :D

henryford
21-03-09, 11:58
25k a giornata stando a quello che dicono sia i notai della zona sia i vari 'esperti' della zona.
E' affittato a una miseria, con sempre più fatica a riscuotere il canone. Se non lo curi, il valore crolla perchè le viti sono (mi dicono) di altissima qualità. Io non so nulla di gestione di viti e non ho intenzione di spenderci del mio per poi cercare di venderlo.....
L'ho avuto in eredità e preferirei venderlo per comperarmi qualcosa in costa azzurra

Sirswatch mi togli una curiosità?
Mi risulta che la normativa docg dica che la resa massima per il barolo sia 80 quintali per ettaro.
A quanto lo comprano le cantine della zona un quintale d' uva?

Sirswatch
21-03-09, 12:09
Sirswatch mi togli una curiosità?
Mi risulta che la normativa docg dica che la resa massima per il barolo sia 80 quintali per ettaro.
A quanto lo comprano le cantine della zona un quintale d' uva?

Non capisco nulla di viti/vino eccetera. I terreni sono affittati a una grande azienda della zona. La prox volta che vado ad alba per riscuotere (visto che i bonifici non arrivano mai puntuali ultimamente...) se vuoi mi informo....

businessman
21-03-09, 12:13
Non capisco nulla di viti/vino eccetera. I terreni sono affittati a una grande azienda della zona. La prox volta che vado ad alba per riscuotere (visto che i bonifici non arrivano mai puntuali ultimamente...) se vuoi mi informo....

quando ti scade il contratto di affittto? sono affittati tutti allo stesso produttore i terreni?

in agricoltura non conviene quasi mai affittare... rendimenti ridicoli e contratti infiniti...

henryford
21-03-09, 12:19
Non capisco nulla di viti/vino eccetera. I terreni sono affittati a una grande azienda della zona. La prox volta che vado ad alba per riscuotere (visto che i bonifici non arrivano mai puntuali ultimamente...) se vuoi mi informo....

grazie:)

Sirswatch
21-03-09, 13:36
quando ti scade il contratto di affittto? sono affittati tutti allo stesso produttore i terreni?

in agricoltura non conviene quasi mai affittare... rendimenti ridicoli e contratti infiniti...
il contratto di affitto ha durata di un solo anno proprio perchè voglio vendere...loro mi hanno proposto una cifra ridicola per l'acquisto.....

Intanto almeno mantengono 'in salute' le vigne: sono certo che loro guadagnano un pacco di soldi, ma che ci posso fare ? L'alternativa è svenderlo a qualche squalo.....

Intruder
21-03-09, 23:29
L'acquisto di un terreno agricolo ora si giustifica solo in una prospettiva di sfruttamento diverso da quello agricolo (immobiliare, turistico, ecc).
Basti dire che dalle mie parti il prezzo dell'uva 20 anni fa era circa 1000 lire al chilo, ora bisogna portarla alle grosse cantine che la pagano a 20-25 centesimi al chilo...

salomè
22-03-09, 14:51
salve
non è che l'abolizione della vecchia licenza edilizia permetterà di costruire su un terreno agricolo, rispettando metrature, vincoli paesaggisti, storici, idrici e quant'altro.
Lo chiedo perchè ne sono direttamente interessata e come personale risposta non lo escludo perchè in tutto questo tourbillon finanziario a cui stiamo assistendo, forse i controlli saranno meno rigidi e non saremo in mano a ingegneri e tecnici sfi.gati del Comune che ti remano contro.

henryford
22-03-09, 17:09
L'acquisto di un terreno agricolo ora si giustifica solo in una prospettiva di sfruttamento diverso da quello agricolo (immobiliare, turistico, ecc).
Basti dire che dalle mie parti il prezzo dell'uva 20 anni fa era circa 1000 lire al chilo, ora bisogna portarla alle grosse cantine che la pagano a 20-25 centesimi al chilo...

Ciao intruder concordo in parte:
20-25 centesimi è per vino da tavola, per l' uva doc (nel sannio solopaca doc) siamo sui 40 centesimi. La falanghina se cerchi bene la puoi vendere a 45-50.
Certo la resa per ettaro diminuisce.

traderminetor
22-03-09, 18:03
L'acquisto di un terreno agricolo ora si giustifica solo in una prospettiva di sfruttamento diverso da quello agricolo (immobiliare, turistico, ecc).
Basti dire che dalle mie parti il prezzo dell'uva 20 anni fa era circa 1000 lire al chilo, ora bisogna portarla alle grosse cantine che la pagano a 20-25 centesimi al chilo...

Cambia coltivazione..
le coltivazioni estensive di cereali non han reso poco,guarda il prezzo del mais ad es.. poi con l'attrezzatura di20anni fa quanto lavoro manuale e tempo impegnavi confronto ad ora??
Anche il prezzo del foraggio è sempre lo stesso,ma con le macchine di oggi lavoro manuale zero e tempi più che dimezzati!!OK!

1966
23-03-09, 10:06
Ho da vendere 100 giornate (una giornata sono 3.800 mq) sulle colline di alba, tutto a viti barolo, attualmente affittate con contratto a scadenza annuale a un famoso produttore. E' due anni che cerco di venderle e nessuno le vuole se non pagandole il 50% di quanto mi dicono sia il prezzo di mercato.
E dove sarebbe l'investimento in terreni agricoli ?

Lascia scadere il contratto e non rinnovarlo, vedrai che arrivano di corsa anche altri interessati..... stai parlando delle colline di Alba!! Non avere fretta, vedrai che viene a loro... fidati.

businessman
23-03-09, 14:35
Lascia scadere il contratto e non rinnovarlo, vedrai che arrivano di corsa anche altri interessati..... stai parlando delle colline di Alba!! Non avere fretta, vedrai che viene a loro... fidati.

è che le viti vanno curate... lui cosa fa per un anno poi? :confused:

totem1959
23-03-09, 16:16
Ho da vendere 100 giornate (una giornata sono 3.800 mq) sulle colline di alba, tutto a viti barolo, attualmente affittate con contratto a scadenza annuale a un famoso produttore. E' due anni che cerco di venderle e nessuno le vuole se non pagandole il 50% di quanto mi dicono sia il prezzo di mercato.
E dove sarebbe l'investimento in terreni agricoli ?


25k a giornata stando a quello che dicono sia i notai della zona sia i vari 'esperti' della zona.
E' affittato a una miseria, con sempre più fatica a riscuotere il canone. Se non lo curi, il valore crolla perchè le viti sono (mi dicono) di altissima qualità. Io non so nulla di gestione di viti e non ho intenzione di spenderci del mio per poi cercare di venderlo.....
L'ho avuto in eredità e preferirei venderlo per comperarmi qualcosa in costa azzurra


Non capisco nulla di viti/vino eccetera. I terreni sono affittati a una grande azienda della zona. La prox volta che vado ad alba per riscuotere (visto che i bonifici non arrivano mai puntuali ultimamente...) se vuoi mi informo....
leggi qua

http://images.cn.camcom.it/f/ComunicatiStampa/ComunicatiStampa2008/34/34CN2008.PDF

1966
24-03-09, 16:15
è che le viti vanno curate... lui cosa fa per un anno poi? :confused:

Se lui lascia scadere il contratto deve attendere solo sei mesi, non un anno, prima di stipulare un nuovo contratto. Se preferisce da disdetta un anno prima e si mette sul mercato.
I contratti agricoli scadono in novembre, quindi dopo la vendemmia, ci dovrebbe essere tutto il tempo per trovare un nuovo e più interessato affittuario. Nessuno gli vieta di cominciare a mettere la voce in giro, 100 giornate piemontesi ad Alba non passano inosservate.

businessman
17-04-09, 19:56
Se lui lascia scadere il contratto deve attendere solo sei mesi, non un anno, prima di stipulare un nuovo contratto. Se preferisce da disdetta un anno prima e si mette sul mercato.
I contratti agricoli scadono in novembre, quindi dopo la vendemmia, ci dovrebbe essere tutto il tempo per trovare un nuovo e più interessato affittuario. Nessuno gli vieta di cominciare a mettere la voce in giro, 100 giornate piemontesi ad Alba non passano inosservate.

no dico... chi gliele cura per un anno poi... :censored:

tommi650
19-04-09, 11:21
ho trovato un boschetto in vendita a buon prezzo, con permesso di taglio legna. A parte l'uso che posso farne per la stufa e il camino....

Ora...come si fa a sfruttarlo imprenditorialmente?

Mi metto d'accordo con la segheria del paese e a fronte della vendita della legna prendo qualche euretto al mese?? ...loro mi mantengono in ordine il fondo...e io guadagno qualcosina...

ci sono altri sistemi?

...le domande mi sorgono...in quanto non riesco a capire perchè uno dovrebbe spendere soldi per un boschetto............. (tralasciando: il piacere estetico, l'avere un pezzo di terra sicuro, la possibilità di passeggiarci con il cane, ....)

businessman
19-04-09, 11:38
ho trovato un boschetto in vendita a buon prezzo, con permesso di taglio legna. A parte l'uso che posso farne per la stufa e il camino....

Ora...come si fa a sfruttarlo imprenditorialmente?

Mi metto d'accordo con la segheria del paese e a fronte della vendita della legna prendo qualche euretto al mese?? ...loro mi mantengono in ordine il fondo...e io guadagno qualcosina...

ci sono altri sistemi?

...le domande mi sorgono...in quanto non riesco a capire perchè uno dovrebbe spendere soldi per un boschetto............. (tralasciando: il piacere estetico, l'avere un pezzo di terra sicuro, la possibilità di passeggiarci con il cane, ....)

secondo me non rende niente... e poi possono passeggiarci pure gli altri con il cane

tommi650
19-04-09, 14:55
secondo me non rende niente... e poi possono passeggiarci pure gli altri con il cane

premesso che sono un colletto bianco e che non ho competenze per condurre un appezzamento di terreno, quindi ci metterei solo il capitale per l'acquisto e poi lo metterei in affitto....

mi sembra di capire che gli unici investimenti da cui si può ottenere una discreta e costante rendita nel tempo, siano coltivazioni di viti e olivi,

dico bene?

...insomma ciò che va di moda adesso... (wine bar e olio buono)

...chiaramente ci sono altre colture interessanti, ma mi sembrano troppo legate alla specificità di un territorio....

sisal1
19-04-09, 15:11
E chi vuoi che interessi un boschetto? in affitto a che pro?
Se e legname pregiato lo puoi vendere, ma se il boschetto ha solo legna da ardere...credo che ti convenga aquistarla gia lavorata,e consegnata in giardino...

Fare legna e uno dei mestieri più faticosi che esistano....!

Io aquisterei quel boschetto a un prezzo giusto,ma solo x mire espansionistiche....presente risiko? ecco uguale...se voglio avere un reddito sicuro aquisto bot...:)

businessman
25-04-09, 20:58
premesso che sono un colletto bianco e che non ho competenze per condurre un appezzamento di terreno, quindi ci metterei solo il capitale per l'acquisto e poi lo metterei in affitto....

mi sembra di capire che gli unici investimenti da cui si può ottenere una discreta e costante rendita nel tempo, siano coltivazioni di viti e olivi,

dico bene?

...insomma ciò che va di moda adesso... (wine bar e olio buono)

...chiaramente ci sono altre colture interessanti, ma mi sembrano troppo legate alla specificità di un territorio....

purtroppo la concorrenza è molto agguerrita :(

forse meglio comprarsi un piccolo terreno e lavorarlo come hobby... ti darà tante soddisfazioni :)

tommi650
29-04-09, 22:13
Qualcuno è in grado di fornire i punti cardini per valutare un terreno???

- esposizione al sole: xxx %
- corso d'acqua: xxx %
- produzione: xxx %
- ..........

sarebbe molto utile, per capire se uno ha speso bene o male...