PDA

Visualizza Versione Completa : Terreno agricolo di 4000 mq



albertoxxx
14-09-07, 14:56
Salve, vi chiedo cosa potrei fare in un terreno agricolo di 4000 mq, di mia proprietà, che fa parte in un lotto totale di 16000mq di terreni confinanti. Tra poco vicino a questo terreno sorgerà una strada, variante di una statale, per cui si prevede che la zona sarà trafficata. Avete qualche consiglio da darmi per avere qualche ricavo? Io pensavo anche di fare una piantagione di noci....,,ma poi c'è molto da fare e non ne avrei il tempo. Grazie

aston
14-09-07, 16:43
se il lotto non è ombreggiato potresti impiantare un campo fotovoltaico; ossia metti dei pannelli fotovoltaici che producono energia elettrica dalla luce del sole...grazie agli incentivi in conto energia il gse ti paga fino al triplo del prezzo di mercato.

pierluigi84
14-09-07, 16:45
studia se al vaglio delle istituzioni comunali la possibilità che diventi edificabile quindi costruibile (quindi costruzioni=guadagno dalla vendita)
altrimenti prova con qualche piantagione credo le olive siano quelle che portano + guadagno OK!

ilgattoelavolpe
14-09-07, 17:38
te la do io l'idea buona.
visto che dici che la zona sarà "trafficata" ci sta a pennello un lavaggio auto totalmente self-service, a gettoni.
Serve un discreto investimento ma grossi guadagni assicurati.
ps: deve essere ben accessibile e la zona ben "trafficata".

albertoxxx
14-09-07, 18:04
Grazie, sono tutte delle buone idee, resta da vedere quanti soldi bisogna investire e in quanto tempo si riesce ad ammortizzare la spesa.
Sono bene accetti altri interventi :yes:

romaforever
14-09-07, 18:11
Dipende in che zona di Italia sei. Se sei in una zona con alta criminalita' lascia perdere ogni intervendo atto ad intraprendere una attivita' commerciale....
In tal caso punta a farlo diventare edificabile (o speraci).

Se sei in una zona un po' pulita dell'Itaia allora puoi farci una serra e coltivare piante e fiori che hanno una grossa possibilita' di reddito per metro quadro.

walter alfredo
14-09-07, 18:39
Io ci metterei un distributore di benzina con lavaggio...e bar!

porchetto
15-09-07, 09:46
un allevamento di lombrichi?:D:D

feliceanima
15-09-07, 11:09
Io ci metterei un distributore di benzina con lavaggio...e bar!


io ci metterei delle donnine che dite come rendimento come andrebbe :rolleyes:.

X romaforever ma sei fissato con la criminalita :bow:

mr.nasdaq
15-09-07, 14:44
fai cosi: gira 10 imprese edili e proponili le seguenti condizioni:

- 4000 mq ci stanno almeno 8 case a schiera da 100mq con 100mq di giardino ciascuno + garage.

- fai fare il progetto a loro che lo presentano in comune.

Max 5 anni ti danno l'ok.

A lavori finiti l'impresa come pagamento si tiene 4 villette e a te te ne rimangono altre 4, giusto nel momento in cui gli immobili arriveranno a un nuovo picco decennale (2016-17)

ciao ciao

mr.nasdaq
15-09-07, 14:47
fai cosi: gira 10 imprese edili e proponili le seguenti condizioni:

- 4000 mq ci stanno almeno 8 case a schiera da 100mq con 100mq di giardino ciascuno + garage.

- fai fare il progetto a loro che lo presentano in comune.

Max 5 anni ti danno l'ok.

A lavori finiti l'impresa come pagamento si tiene 4 villette e a te te ne rimangono altre 4, giusto nel momento in cui gli immobili arriveranno a un nuovo picco decennale (2016-17)

ciao ciao

non so se hai colto la morale del discorso: tu sgangi i soldi solo per pagare il giometra dell'impresa edile che esegue i progetti per le 8 case (pagherai al max 8000 euro).... poi nessun altra spesa e alla fine ti ritrovi con 4 case da 200k Euro e passa...

romaforever
15-09-07, 16:18
Ma il terreno e' agricolo!

Serve che cambino il piano regolatore...

Riguardo alla criminalita', qualcuno dice che sono fissato.
Ma dico a quel qualcuno che sono vissuto in QUATTRO posti diversi in Italia (in regioni molto diverse fra loro). So di cosa parlo.

walter alfredo
15-09-07, 20:43
Ma il terreno e' agricolo!

Serve che cambino il piano regolatore...

Riguardo alla criminalita', qualcuno dice che sono fissato.
Ma dico a quel qualcuno che sono vissuto in QUATTRO posti diversi in Italia (in regioni molto diverse fra loro). So di cosa parlo.

haooooooo ma sei fissato bene a pensare di essere fissato!
posso farti una cura psgiologica?:D

mr.nasdaq
16-09-07, 01:12
Salve, vi chiedo cosa potrei fare in un terreno agricolo di 4000 mq, di mia proprietà, che fa parte in un lotto totale di 16000mq di terreni confinanti. Tra poco vicino a questo terreno sorgerà una strada, variante di una statale, per cui si prevede che la zona sarà trafficata. Avete qualche consiglio da darmi per avere qualche ricavo? Io pensavo anche di fare una piantagione di noci....,,ma poi c'è molto da fare e non ne avrei il tempo. Grazie

esatto se vuoi guadagnarci qualcosa da un terreno agricolo l'unica è lavorarlo :)
ma hai postato la domanda nel forum sbagliato perchè qui tutti tradano in borsa e non hanno mai preso in mano un badile :)
quindi se ti aspetti un'ideona 'agricola'.... qui... :no:


CMQ anche se tu trovassi il contadino più saggio di questa terra che ti consiglia chissachecosa, NIENTE (ma proprio NIENTE, nemmeno la sostanza stupefacente più costosa) è più redditizio di rendere un terreno edificabile!

C'è gente che brucia i boschi, fa carte false, costruisce abusivamente, si becca denunce penali a iosa....

finisce in galera qualche mesetto... ma alla fine ottiene il suo bel milioncino di euro in immobili abusivi pronti da condonare :)

Sandro56
16-09-07, 12:33
esatto se vuoi guadagnarci qualcosa da un terreno agricolo l'unica è lavorarlo :)
ma hai postato la domanda nel forum sbagliato perchè qui tutti tradano in borsa e non hanno mai preso in mano un badile :)
quindi se ti aspetti un'ideona 'agricola'.... qui... :no:
CMQ anche se tu trovassi il contadino più saggio di questa terra che ti consiglia chissachecosa, NIENTE (ma proprio NIENTE, nemmeno la sostanza stupefacente più costosa) è più redditizio di rendere un terreno edificabile!
C'è gente che brucia i boschi, fa carte false, costruisce abusivamente, si becca denunce penali a iosa....
finisce in galera qualche mesetto... ma alla fine ottiene il suo bel milioncino di euro in immobili abusivi pronti da condonare :)
Punto uno se sei nel Nordest col cavolo che l'incednio produce qualcosa di diverso dalla galera.
Punto due con 4.000 mq di terra o è un vigneto cru a Barolo o a Montalcino o se ti va bene ci paghi le spese. L'unica cosa che forse potrebbe darti un pò di reddito è eventualemente una coltivazione di orticultura pregiata che però richiede una bella quantità di lavoro.

Circa la trasformazione in edificabile mettitela subito via perchè, almeno al nordest, se tenti di costruire qualcosa su un terreno agricolo ti beccano subito e dopo sono dolori e non pochi.

Per far diventare edificabile un terreno, esiste una procedura che dura parecchi anni; io ci sono dentro e mi trovo con un terreno divenuto edificabile dal 2000 (la procedura per il nuovo piano regolatore è partita nel 1995 approvazione definitiva della regione nel 2002), che a causa di un errore costa (ICI) come edificabile ma non lo è. Adesso stiamo sperando che il consiglio comunale approvi le modifche necessarie entro ottobre di quest'anno.

claudionline
16-09-07, 12:59
Per far diventare edificabile un terreno, esiste una procedura che dura parecchi anni;

Per farci approvare su' un progettino di una casetta, vorrai dire, ma bisogna che il terreno sia sufficientemente ampio e che non si trovi nel luogo sbagliato. Poi, per una casetta, fatti i conti, se il terreno è isolato e non ha forniture enel e fognatura, i costi lievitano moooooolto, a volte al punto da non consentirne la fattibilità.

dreams
16-09-07, 13:08
Salve, vi chiedo cosa potrei fare in un terreno agricolo di 4000 mq, di mia proprietà, che fa parte in un lotto totale di 16000mq di terreni confinanti. Tra poco vicino a questo terreno sorgerà una strada, variante di una statale, per cui si prevede che la zona sarà trafficata. Avete qualche consiglio da darmi per avere qualche ricavo? Io pensavo anche di fare una piantagione di noci....,,ma poi c'è molto da fare e non ne avrei il tempo. Grazie


Diciamo le cose come stanno per favore, puoi utilizzarlo sicuramente per il fini ai quali è destinato (agricolo).

No fini edificabili: oltre che essere agricolo ci dici che è in procinto la costruzione di uno svincolo, e tenendo conto che esistono le fascie di rispetto neanche fra 50 anni avrai speranze in tal senso.

Autolavaggi e distributori di benzina: richiedono il cambio di destinazione urbanistica a zona G, trafila di anni e anni nel tuo comune... e comunque idem come sopra, dipende dalla posizione del lotto all'interno delle fascie di rispetto non puoi fare nulla.

Fotovoltaico: troppo piccola la dimensione del terreno, e comunque anche se fosse possibile l'unica via praticabile sarebbe quella di affittarlo perché lo si sfrutti per quello (marea di soldi per realizzarlo). Tra l'altro, occorre la vicinanza di una linea a media tensione. Senza tener conto di altri problemai, la materia non è semplice.

Per conto mio, considerato le cose che ci hai riferito, potrebbe essere interessante valutare la sistemazione di cartellonistica pubblicitaria

mr.nasdaq
16-09-07, 13:09
Punto uno se sei nel Nordest col cavolo che l'incednio produce qualcosa di diverso dalla galera.
Punto due con 4.000 mq di terra o è un vigneto cru a Barolo o a Montalcino o se ti va bene ci paghi le spese. L'unica cosa che forse potrebbe darti un pò di reddito è eventualemente una coltivazione di orticultura pregiata che però richiede una bella quantità di lavoro.

Circa la trasformazione in edificabile mettitela subito via perchè, almeno al nordest, se tenti di costruire qualcosa su un terreno agricolo ti beccano subito e dopo sono dolori e non pochi.

Per far diventare edificabile un terreno, esiste una procedura che dura parecchi anni; io ci sono dentro e mi trovo con un terreno divenuto edificabile dal 2000 (la procedura per il nuovo piano regolatore è partita nel 1995 approvazione definitiva della regione nel 2002), che a causa di un errore costa (ICI) come edificabile ma non lo è. Adesso stiamo sperando che il consiglio comunale approvi le modifche necessarie entro ottobre di quest'anno.

io sono nel nordest, l'abusivismo è minimo... si tratta di case in legno disperse in mezzo ai boschi e senza strada.... ne ho trovate andando a funghi :)
cmq mica proponevo di costruire una casa abusiva... dico solo che c'è gente disposta a tutto pur di costruire una casa perchè rende $$$$$..

Non vedo quindi il timore nel provarci a fare richiesta per vie di assoluta legalità, non costa molto (solo il costo del progetto delle case.. 20% lo paghi subito, il resto una volta che ti rendono il terreno edificabile).

Rompe molto di più il tempo di attesa! Ma se dopo 10 anni ti danno l'ok passi da un valore di 15k a 1milione di euro (approssimativam per 4 mila mq) che facendo 2 conti significa una media di 97,5 mila euro / anno (netti).... mica male :)

quindi per il nostro amico che ha 4000mt di terreno il consiglio più auspicabile (come già detto da altri) è renderlo edificabile.
Il tempo di attesa ne vale veramente la pena :yes:
Intanto mentre aspetti che il consiglio comunqle approvi il prg puoi sempre piantare patate e venderle! E mica ho detto patate a caso, non avete idea di quante patate possano starci in 4000mq! in 50 mq si ricavano tranquillamente 100 kg di patate.. in 4000mq 4000kg! Per 6 Euro / kg = 24.000 Euro... con i soldi ricavati in 1 solo anno di patate puoi comprare altri 4000mq di terreno agricolo!

Da evitare piante da frutto e alberi in genere perchè poi arriva il geometra comunale e non ti da l'edificabilità (oppure te la da ridotta) perchè ci sono alberi in giro per il campo KO!

albertoxxx
16-09-07, 14:05
In questo terreno ora che mi viene in mente c'è anche un traliccio dell' enel, e un altro nel terreno del mio vicino. Inoltre sottoterra ci sono anche i tubi delle fognature e poco vicino c'è anche l'acquedotto comunale. Mi avete dato tanti buoni consigli, ora ci devo riflettere un po' per vedere cosa conviene fare. Grazie, spero che magari prossimamente possa diventare edificabile, anche se sarà dura perchè è in una zona di confine tra due città, e solitamente lasciano questi terreni agricoli...

Sandro56
16-09-07, 16:39
In questo terreno ora che mi viene in mente c'è anche un traliccio dell' enel, e un altro nel terreno del mio vicino. Inoltre sottoterra ci sono anche i tubi delle fognature e poco vicino c'è anche l'acquedotto comunale. Mi avete dato tanti buoni consigli, ora ci devo riflettere un po' per vedere cosa conviene fare. Grazie, spero che magari prossimamente possa diventare edificabile, anche se sarà dura perchè è in una zona di confine tra due città, e solitamente lasciano questi terreni agricoli...
Lasciate ogni speranza o voi che entrate.
Scusa la citazione ma dai trarlicci dell'ENEL puoi solo costruire a distanza di rispetto, per cui hai una distanza dalla strada, una dal traliccio, la vedo dura che tu lo possa rendere edificabile.
Auguri di cuore.

Atomino
16-09-07, 20:37
fotovoltaico

affitta a un azienda che ci installa un impianto fotovoltaico....ovviamente facendoti pagare bene!!!

Luna981
16-09-07, 20:56
Puoi farci un circuito da Formula 1,ovviamente ti serviranno dei finanziamenti.

Ciao :bye:

AtaruMoroboshi
16-09-07, 21:10
Intanto mentre aspetti che il consiglio comunqle approvi il prg puoi sempre piantare patate e venderle! E mica ho detto patate a caso, non avete idea di quante patate possano starci in 4000mq! in 50 mq si ricavano tranquillamente 100 kg di patate.. in 4000mq 4000kg! Per 6 Euro / kg = 24.000 Euro... con i soldi ricavati in 1 solo anno di patate puoi comprare altri 4000mq di terreno agricolo!



E' proprio vero, come dici, che in questo forum è dura trovare qlc che abbia mai preso un badile in mano (o una vanga?)....

cmq:

....in 4000mq si possono benissimo ricavare anche 18000Kg di patate .... mediamente..... (=180 quintali)...

Ma venderle a 6euri al Kilo ..... manco a marzo del 2000 ... in piena bolla delle patate.. (x restare in tema tradaiolo)....

Il prezzo all'ingrosso = 0.20/Kg
18000x0.20=3600euri lordi!!

Se poi tieni anche il banco e.... riesci a farle fuori tutte in piazza.... puoi spuntare anche 0.80... ma questo è un'altro discorso...

Sandro56
16-09-07, 22:23
E' proprio vero, come dici, che in questo forum è dura trovare qlc che abbia mai preso un badile in mano (o una vanga?)....
....in 4000mq si possono benissimo ricavare anche 18000Kg di patate .... mediamente..... (=180 quintali)...
Ma venderle a 6euri al Kilo ..... manco a marzo del 2000 ... in piena bolla delle patate.. (x restare in tema tradaiolo)....
Il prezzo all'ingrosso = 0.20/Kg
18000x0.20=3600euri lordi!!
Se poi tieni anche il banco e.... riesci a farle fuori tutte in piazza.... puoi spuntare anche 0.80... ma questo è un'altro discorso...
Hai ragione non ho mai coltivato sul serio del terreno, ma ho parenti che lo fanno e ti posso garantire che i contadini/orticoltori possono sopravvivere e guadagnarci qualcosa solamente se hanno culture specialistiche (es. radicchio di treviso) o esetnsione adeguate a ripagare gli investimenti necessari.
Con 4.000 mq come paghi i macchinari necessari per le patate? o pensi di farlo a mano?

mr.nasdaq
16-09-07, 22:37
Hai ragione non ho mai coltivato sul serio del terreno, ma ho parenti che lo fanno e ti posso garantire che i contadini/orticoltori possono sopravvivere e guadagnarci qualcosa solamente se hanno culture specialistiche (es. radicchio di treviso) o esetnsione adeguate a ripagare gli investimenti necessari.
Con 4.000 mq come paghi i macchinari necessari per le patate? o pensi di farlo a mano?


eh che vuoi che ne so di patate.... cmq c'è sempre la mezzadria :)

mr.nasdaq
16-09-07, 22:41
ora che ci penso.... e un'antenna per cellulari? se non prende bene il segnale potresti sentire quelli delle tim vodafone o wind.... in certi posti (vicino ad autostrade per esempio... cmq in zone con un bacino di utenza elevato) ti potrebbero dare fino a 40k euro annui per l'affitto del posto per l'antenna...

AtaruMoroboshi
17-09-07, 07:31
Hai ragione non ho mai coltivato sul serio del terreno, ma ho parenti che lo fanno e ti posso garantire che i contadini/orticoltori possono sopravvivere e guadagnarci qualcosa solamente se hanno culture specialistiche (es. radicchio di treviso) o esetnsione adeguate a ripagare gli investimenti necessari.
Con 4.000 mq come paghi i macchinari necessari per le patate? o pensi di farlo a mano?

Hai ragione anche tu.... ;)

Innanzitutto bisogna vedere se il nostro amico ha voglia/tempo di lavorare il terreno..... altrimenti più che affittarlo o farci mettere dei cartelloni pubblicitari non si va....

Qui da noi in queste situazioni ci impiantano dei pioppeti al max si coltivano grano e/o mais contoterzi....

Ma per soli 4000mq a volerli lavorare basterebbe un motocoltivatore con fresa rimorchio e poco altro....
Si potrebbero far fare i lavori principali contoterzi, presumo 7-800 euri anno....

E poi bisogna considerare l'approvvigionamento dell'acqua, per le patate se ne potrebbe fare a meno, ma per le colture più redditizie bisogna necessariamente irrigare e occorrerebbero non meno di 2000 metri cubi di acqua....

Come dici giustamente tu, per sopravvivere bisogna puntare su prodotti orticoli di pregio e altamente commerciabili..... e la superficie nn dovrebbe essere inferiore ad 1,5-2 ettari.....

Ed aggiungo.... tutto al coperto in serra:
... molti grossisti non comprano nemmeno i prodotti se sanno che nn sono di serra ..... e poi essa ti dà la garanzia del raccolto al 100%, con rese superiori e anticipate (se vuoi) spuntando anche migliori prezzi....

Colture in pieno campo ti vanno bene 1 volta su dieci...:D

Considerando che le serre costano mediamente 6 (o +) euri/Mq.....=24000euri

E poi bisogna lavorare,lavorare, lavorare....:D

Ad es. (qui da noi) il pomodoro da mensa, o il peperone di Carmagnola....o le fragole di Sommariva Perno...

Pomodoro=900 quintali/ettaro x 50euri/quintale= 45000euri/Ettaro
Peperone=700 quintali/ettaro x 48euri/quintale=33600euri/ettaro
Fragola=260 quintali/ettaro x 155euri/quintale= 40300euri/ettaro

Ancora meglio sarebbe fare il vivaista sottoserra..... le possibilità sono molte....
ad es con 100 mq di vivaio si producono piantini di pomodoro necessari per impiantarne circa un ettaro= 4500-5000 piantini x 0.6/piantino

Ma un conto è fare i conti seduto davanti ad un Pc..... un'altro è metterli in pratica....:D:D:D:D:D

aston
17-09-07, 10:55
Fotovoltaico: troppo piccola la dimensione del terreno, e comunque anche se fosse possibile l'unica via praticabile sarebbe quella di affittarlo perché lo si sfrutti per quello (marea di soldi per realizzarlo). Tra l'altro, occorre la vicinanza di una linea a media tensione. Senza tener conto di altri problemai, la materia non è semplice.


Sei sicuro che 4000 mq non bastano?

Questi si sono fatti un impianto da quasi 50 kwp in 2000 mq.

http://www.elettropiemme.it/realizzazioni.aspx?idarea=2&idpag=22&idreal=36#

brentford
17-09-07, 13:48
E' proprio vero, come dici, che in questo forum è dura trovare qlc che abbia mai preso un badile in mano (o una vanga?)....

cmq:

....in 4000mq si possono benissimo ricavare anche 18000Kg di patate .... mediamente..... (=180 quintali)...

Ma venderle a 6euri al Kilo ..... manco a marzo del 2000 ... in piena bolla delle patate.. (x restare in tema tradaiolo)....

Il prezzo all'ingrosso = 0.20/Kg
18000x0.20=3600euri lordi!!

Se poi tieni anche il banco e.... riesci a farle fuori tutte in piazza.... puoi spuntare anche 0.80... ma questo è un'altro discorso...

Leggendo questo thread mi sono fatto un sacco di risate...
Come dici tu, non solo nel forum, ma in giro e' molto difficile trovare qualcuno che abbia una vaga idea dei costi e dei ricavi ottenibili con l'agricoltura.
Pensa che la maggior parte dei mie colleghi d'ufficio pensano che tutto il mais che si vede in giro serva solo per la polenta!!
L'unico consiglio sensato che ho sentito e' stato quello relativo alle patate, che almeno non abbisognano di irrigazione (negli anni meno siccitosi..) ma vorrei proprio vedere il nostro amico raccogliere 180 quintali di patate sotto il sole.
A meno che sia in zona vocata per la pataticoltura, la vedo dura trovare degli scavapatate disponibili, sempre che trovi il grossista che glieli compra...

I prezzi all'ingrosso delle patate sono quelli che dici tu e diventar ricco la vedo dura....
Io gli consiglierei di fare un po' d'orto per autoconsumo, se ha l'acqua vicino ( e quindi 150 m2 al massimo! considerando gia' qualche albero da frutto) e per il resto se si trova qualche anima pia con allevamenti nelle vicinanze che si viene a prendere (naturalmente GRATIS) quel po' di erba che viene a maggio, altrimenti da' 50 euro a qualche agricoltore per una passata di trinciastocchi a tenere pulito.

Sandro56
17-09-07, 14:00
Leggendo questo thread mi sono fatto un sacco di risate...
Come dici tu, non solo nel forum, ma in giro e' molto difficile trovare qualcuno che abbia una vaga idea dei costi e dei ricavi ottenibili con l'agricoltura.
Pensa che la maggior parte dei mie colleghi d'ufficio pensano che tutto il mais che si vede in giro serva solo per la polenta!!
L'unico consiglio sensato che ho sentito e' stato quello relativo alle patate, che almeno non abbisognano di irrigazione (negli anni meno siccitosi..) ma vorrei proprio vedere il nostro amico raccogliere 180 quintali di patate sotto il sole.
A meno che sia in zona vocata per la pataticoltura, la vedo dura trovare degli scavapatate disponibili, sempre che trovi il grossista che glieli compra...

I prezzi all'ingrosso delle patate sono quelli che dici tu e diventar ricco la vedo dura....
Io gli consiglierei di fare un po' d'orto per autoconsumo, se ha l'acqua vicino ( e quindi 150 m2 al massimo! considerando gia' qualche albero da frutto) e per il resto se si trova qualche anima pia con allevamenti nelle vicinanze che si viene a prendere (naturalmente GRATIS) quel po' di erba che viene a maggio, altrimenti da' 50 euro a qualche agricoltore per una passata di trinciastocchi a tenere pulito.

Discorso Sensato e ragionevole.:clap::clap::clap::clap:

1420
17-09-07, 14:29
Prima di tutto sarebbe utile sapere in che tipo di comune si trova il terreno, citta, paese ecc...
Costruire un impianto di energia solare al nord non avrebbe molto senso, sopratutto per i costi.

Il consiglio che ti do è di vedere quali sono i bisogni del tuo comune e sviluppare un progetto di conseguenza........

dreams
17-09-07, 17:53
Sei sicuro che 4000 mq non bastano?

Questi si sono fatti un impianto da quasi 50 kwp in 2000 mq.

http://www.elettropiemme.it/realizzazioni.aspx?idarea=2&idpag=22&idreal=36#



Non devi considerare solo la superficie occupata effettivamente dai pannelli, ma devi considerare che i pannelli devono stare a x metri dal confine (come per le abitazioni per intenderci) e poi occorre considerare altri aspetti tecnici tipo la regolarità del lotto, lo spazio per la cabina, la presenza di manufatti (il nostro amico cita la presenza di un traliccio enel nel suo terreno) ecc. ecc.

Luna981
17-09-07, 18:00
se il lotto non è ombreggiato potresti impiantare un campo fotovoltaico; ossia metti dei pannelli fotovoltaici che producono energia elettrica dalla luce del sole...grazie agli incentivi in conto energia il gse ti paga fino al triplo del prezzo di mercato.

Argomento interessante...ma in termini di investimento da che cifre si parte?

Perche' quelli da montare sul tetto di casa hanno prezzi alti e presuno
che un impianto di dimensioni piu' grandi raggiunga una spesa non indifferente.

Ci sono link al riguardo?

Ciao :bye:

harley-law
17-09-07, 19:03
io sono nel nordest, l'abusivismo è minimo... si tratta di case in legno disperse in mezzo ai boschi e senza strada.... ne ho trovate andando a funghi :)
cmq mica proponevo di costruire una casa abusiva... dico solo che c'è gente disposta a tutto pur di costruire una casa perchè rende $$$$$..

Non vedo quindi il timore nel provarci a fare richiesta per vie di assoluta legalità, non costa molto (solo il costo del progetto delle case.. 20% lo paghi subito, il resto una volta che ti rendono il terreno edificabile).

Rompe molto di più il tempo di attesa! Ma se dopo 10 anni ti danno l'ok passi da un valore di 15k a 1milione di euro (approssimativam per 4 mila mq) che facendo 2 conti significa una media di 97,5 mila euro / anno (netti).... mica male :)

quindi per il nostro amico che ha 4000mt di terreno il consiglio più auspicabile (come già detto da altri) è renderlo edificabile.
Il tempo di attesa ne vale veramente la pena :yes:
Intanto mentre aspetti che il consiglio comunqle approvi il prg puoi sempre piantare patate e venderle! E mica ho detto patate a caso, non avete idea di quante patate possano starci in 4000mq! in 50 mq si ricavano tranquillamente 100 kg di patate.. in 4000mq 4000kg! Per 6 Euro / kg = 24.000 Euro... con i soldi ricavati in 1 solo anno di patate puoi comprare altri 4000mq di terreno agricolo!

Da evitare piante da frutto e alberi in genere perchè poi arriva il geometra comunale e non ti da l'edificabilità (oppure te la da ridotta) perchè ci sono alberi in giro per il campo KO!

6 € al Kg ?!? :mmmm:

Magari 60 centesimi di € al kg...

1420
17-09-07, 20:11
Argomento interessante...ma in termini di investimento da che cifre si parte?

Perche' quelli da montare sul tetto di casa hanno prezzi alti e presuno
che un impianto di dimensioni piu' grandi raggiunga una spesa non indifferente.

Ci sono link al riguardo?

Ciao :bye:

Per un impianto solare serio si parlano di cifre nell'ordine dei milioni di euro, e con produzioni energetiche minime direi.

Molto più conveniente un'investimento nel settore eolico, ma ci deve essere il vento.

walter alfredo
17-09-07, 20:17
io ci metterei delle donnine che dite come rendimento come andrebbe :rolleyes:.

X romaforever ma sei fissato con la criminalita :bow:

ottimo!
col sel service notturno...si arrotonda!

feliceanima
17-09-07, 20:27
ottimo!
col sel service notturno...si arrotonda!


Meno male qualcuno che mi capisce :D.
Posso solo dire una cosa ragazzi ma ci rendiamo conto delle proposte ceh abbiamo fatto .

Rendere un terreno agricolo edificabile :eek:.
Parco eolico poi pannelli solari ma secondo voi si possono prendere in considerazione delle simili proposte .

Se mi permetti fai questo investimento ci fai un bel pergolato di uva da tavola con annesso fabbricato rurale e dico rurale e ci passi le ferie con la tua famiglia :bow:

Luna981
17-09-07, 20:29
Per un impianto solare serio si parlano di cifre nell'ordine dei milioni di euro, e con produzioni energetiche minime direi.

Molto più conveniente un'investimento nel settore eolico, ma ci deve essere il vento.

Milioni di euro :eek:

Comunque ho letto qualcosa on line e si parla che per recuperare l'investimento occorrono 8 anni al sud e 10 al nord.

Ciao :bye:

Luna981
17-09-07, 20:34
Meno male qualcuno che mi capisce :D.
Posso solo dire una cosa ragazzi ma ci rendiamo conto delle proposte ceh abbiamo fatto .

Rendere un terreno agricolo edificabile :eek:.
Parco eolico poi pannelli solari ma secondo voi si possono prendere in considerazione delle simili proposte .

Se mi permetti fai questo investimento ci fai un bel pergolato di uva da tavola con annesso fabbricato rurale e dico rurale e ci passi le ferie con la tua famiglia :bow:

In effetti non è facile fare proposte per un lotto di terreno,ma a livello
di idea posso dirti che un mio amico ha aperto un lago artificiale e ci
ha buttato un paio di pesci..e i guadagni sono arrivati alla grande.

Ciao :bye:

walter alfredo
17-09-07, 20:43
In effetti non è facile fare proposte per un lotto di terreno,ma a livello
di idea posso dirti che un mio amico ha aperto un lago artificiale e ci
ha buttato un paio di pesci..e i guadagni sono arrivati alla grande.

Ciao :bye:

Io di lago ne tengo uno naturale..ci ho messo le anatre...no spettacolo quando giocano!

Luna981
17-09-07, 21:00
Io di lago ne tengo uno naturale..ci ho messo le anatre...no spettacolo quando giocano!

:confused:

Abiti vicino a Sirmione?

aston
17-09-07, 21:53
Non devi considerare solo la superficie occupata effettivamente dai pannelli, ma devi considerare che i pannelli devono stare a x metri dal confine (come per le abitazioni per intenderci) e poi occorre considerare altri aspetti tecnici tipo la regolarità del lotto, lo spazio per la cabina, la presenza di manufatti (il nostro amico cita la presenza di un traliccio enel nel suo terreno) ecc. ecc.

con 4000 mq a disposizione lo spazio è l'ultimo dei problemi se avesse realmente intenzione di fare un impianto fotovoltaico. Perchè non deve obbligatoriamente fare un impianto da milioni di watt.

Per un impianto da 10 kwp con inseguitore l'area necessaria è di 76,2 mq.

http://www.econtek.it/10KWp%20MILANO%20INSEGUITO.pdf

Luna981
17-09-07, 22:00
con 4000 mq a disposizione lo spazio è l'ultimo dei problemi se avesse realmente intenzione di fare un impianto fotovoltaico. Perchè non deve obbligatoriamente fare un impianto da milioni di watt.

Per un impianto da 10 kwp con inseguitore l'area necessaria è di 76,2 mq.

http://www.econtek.it/10KWp%20MILANO%20INSEGUITO.pdf

Ma dovete sparare delle cifre,altrimenti magari si pensa che con 50mila euro
si possa avviare questa attività del futuro,invece con quei soldi non posso
nemmeno iniziare. :rolleyes:

Ciao :bye:

aston
17-09-07, 22:16
Ma dovete sparare delle cifre,altrimenti magari si pensa che con 50mila euro
si possa avviare questa attività del futuro,invece con quei soldi non posso
nemmeno iniziare. :rolleyes:

Ciao :bye:

Da quanto ho potuto capire il costo di 1 kwp è sui 5/6000 euro.

A questo punto devi vedere lo spazio che hai a disposizione e i soldi che vuoi investire nel progetto.

Non capisco perchè nel thread si parla di milioni di euro di investimento. Se hai a disposizione 50mila euro ti faranno un impianto da circa 10 kw e produrrai in proporzione.

Si può anche ricorrere al finanziamento bancario; la banca ti finanzia l'impianto e si incamera l'incentivo fino al saldo del mutuo. Dal sito del GSE.

Il finanziamento dell’impianto

Per agevolare i titolari di impianti fotovoltaici che ritenessero opportuno usufruire di un finanziamento per la realizzazione dell’impianto, il GSE ha sottoscritto con numerosi Istituti di Credito un accordo quadro che disciplina la procedura di cessione del credito nascente dalla tariffa incentivante.
Tale accordo intende semplificare i rapporti fra il GSE e gli Istituti Finanziatori relativamente alla gestione della cessione dei crediti nascenti dalla stipula della Convenzione tra il soggetto responsabile e il GSE e potrà essere esteso agli altri Istituti di Credito che ne faranno richiesta.


Al 6 agosto 2007, hanno già sottoscritto l’accordo quadro con il GSE i seguenti Istituti ai quali ci si può rivolgere direttamente:

* Banca Arditi Galati
* Biverbanca Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli
* Cassa dei Risparmi di Forlì e Romagna
* Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti
* Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo
* Cassa di Risparmio di Ravenna
* Cassa di Risparmio di Venezia
* Cassa di Risparmio in Bologna
* Credito Cooperativo Valdinievole
* Banca di Palermo
* Banca Popolare di Sondrio
* Banca Reggiana
* Banca Sella
* Banca Sella Nord Est
* Flashbank
* Friulcassa Cassa di Risparmio Regionale
* MPS Banca per l’Impresa
* Intesa Sanpaolo
* Sanpaolo Banca dell’Adriatico
* Sanpaolo Banco di Napoli
* SelmaBipiemme Leasing
* UniCredit Banca

albertoxxx
17-09-07, 22:30
Rinnovo i ringraziamenti per tutte le idee suggeritomi. Il campo di 4000 m2 è situato in provincia di vicenza. Io avevo l'idea di piantare noci, che possono dare un reddito annuo, anche se minimo per la produzione di frutti, e dopo 30 anni circa si puo' vendere pure la legna, che è abbastanza pregiata. Certo, ci vuole un po' di tempo, e questo è un problema... Che dilemma!

Luna981
17-09-07, 23:54
Da quanto ho potuto capire il costo di 1 kwp è sui 5/6000 euro.

A questo punto devi vedere lo spazio che hai a disposizione e i soldi che vuoi investire nel progetto.

Non capisco perchè nel thread si parla di milioni di euro di investimento. Se hai a disposizione 50mila euro ti faranno un impianto da circa 10 kw e produrrai in proporzione.


Ma un impianto da 10 kw quanto puo' rendere in 1 anno,nel nord Italia?

Tra l'altro ho letto che comunque bisogna produrre diverse domande,
l'impianto dev'essere certificato e bisogna aspettare l'OK da parte dell'azienda che andra' a pagarti l'energia prodotta,mi pare 0,45?

Ciao :bye:

dreams
18-09-07, 04:57
con 4000 mq a disposizione lo spazio è l'ultimo dei problemi se avesse realmente intenzione di fare un impianto fotovoltaico. Perchè non deve obbligatoriamente fare un impianto da milioni di watt.

Per un impianto da 10 kwp con inseguitore l'area necessaria è di 76,2 mq.

http://www.econtek.it/10KWp%20MILANO%20INSEGUITO.pdf


Probabilmente non hai capito cosa intendevo dire. Lo so' anch'io che con 100 mq puoi sviluppare un impianto da 10kwp, però ciò non significa certo che con 1.000 mq puoi sviluppare un impianto da 100 kwp, sopratutto se utilizzi la tecnologia "ad inseguitori" considerato la distanza tra un inseguitore e l'altro, data l'altezza della struttura necessaria per quel tipo di impianto (3,50 m).

Ti dirò di più, che a seconda della forma del lotto di terreno e dell'ambiente circostante, anche con un terreno di quelle dimensioni potresti trovare comunque delle difficoltà ad ottenere la VIA (valutazione impatto ambientale), perlomeno in regioni come la mia dove le normative sono molto restrittive.

D'accordo sul fatto che non è necessario fare un impianto megagalattico, però se affrontiamo il problema dal punto di vista della redditività dell'investimento ci accorgeremo che il costo del collegamento fisico e dell'allaccio alla rete ENEL è notevolissimo e dipende dalla distanza del terreno dai tralicci di media tensione (oltre i 150 metri inizia già diventa un costo importante), dato che è a esclusivo carico del committente; per cui può non avere senso dal punto di vista economico installare un impianto di piccola capacità, mentre potrebbe averlo per un impianto di più grosse dimensioni.

Questo discorso è ancora più valido nel caso in esame, perché gli incentivi meno favorevoli sono proprio quelli relativi agli impianti "a terra", mentre quelli più favorevoli sono quelli a copertura di fabbricati esistenti.

ragazzosveglio
18-09-07, 05:40
Probabilmente non hai capito cosa intendevo dire. Lo so' anch'io che con 100 mq puoi sviluppare un impianto da 10kwp, però ciò non significa certo che con 1.000 mq puoi sviluppare un impianto da 100 kwp, sopratutto se utilizzi la tecnologia "ad inseguitori" considerato la distanza tra un inseguitore e l'altro, data l'altezza della struttura necessaria per quel tipo di impianto (3,50 m).

Ti dirò di più, che a seconda della forma del lotto di terreno e dell'ambiente circostante, anche con un terreno di quelle dimensioni potresti trovare comunque delle difficoltà ad ottenere la VIA (valutazione impatto ambientale), perlomeno in regioni come la mia dove le normative sono molto restrittive.

D'accordo sul fatto che non è necessario fare un impianto megagalattico, però se affrontiamo il problema dal punto di vista della redditività dell'investimento ci accorgeremo che il costo del collegamento fisico e dell'allaccio alla rete ENEL è notevolissimo e dipende dalla distanza del terreno dai tralicci di media tensione (oltre i 150 metri inizia già diventa un costo importante), dato che è a esclusivo carico del committente; per cui può non avere senso dal punto di vista economico installare un impianto di piccola capacità, mentre potrebbe averlo per un impianto di più grosse dimensioni.

Questo discorso è ancora più valido nel caso in esame, perché gli incentivi meno favorevoli sono proprio quelli relativi agli impianti "a terra", mentre quelli più favorevoli sono quelli a copertura di fabbricati esistenti.

quoto in pieno
infatti tanti capannoni industriali sono stati coperti con pannelli fotovoltaiciOK!


cmq non mi sembra male quella delle noci, però poi vedrai che non le tagli che saran troppo belle:yes:
ciao

aston
18-09-07, 12:29
Probabilmente non hai capito cosa intendevo dire. Lo so' anch'io che con 100 mq puoi sviluppare un impianto da 10kwp, però ciò non significa certo che con 1.000 mq puoi sviluppare un impianto da 100 kwp, sopratutto se utilizzi la tecnologia "ad inseguitori" considerato la distanza tra un inseguitore e l'altro, data l'altezza della struttura necessaria per quel tipo di impianto (3,50 m).

Ti dirò di più, che a seconda della forma del lotto di terreno e dell'ambiente circostante, anche con un terreno di quelle dimensioni potresti trovare comunque delle difficoltà ad ottenere la VIA (valutazione impatto ambientale), perlomeno in regioni come la mia dove le normative sono molto restrittive.

D'accordo sul fatto che non è necessario fare un impianto megagalattico, però se affrontiamo il problema dal punto di vista della redditività dell'investimento ci accorgeremo che il costo del collegamento fisico e dell'allaccio alla rete ENEL è notevolissimo e dipende dalla distanza del terreno dai tralicci di media tensione (oltre i 150 metri inizia già diventa un costo importante), dato che è a esclusivo carico del committente; per cui può non avere senso dal punto di vista economico installare un impianto di piccola capacità, mentre potrebbe averlo per un impianto di più grosse dimensioni.

Questo discorso è ancora più valido nel caso in esame, perché gli incentivi meno favorevoli sono proprio quelli relativi agli impianti "a terra", mentre quelli più favorevoli sono quelli a copertura di fabbricati esistenti.

Non avevo la pretesa di fargli uno studio di fattibilità (che comunque non sarei in grado di fare!) qui sul forum; io mi sono permesso di suggerire un possibile utilizzo del terreno.

TheLondoner
18-09-07, 13:03
mi togliete una curiosità...? ma un terreno con destinazione esclusivamente agricola (frutteto da Piano regolatore) può essere destinato a campo fotovoltaico ?
Non è che i soliti verdastri e burocrati vari ti si metto tra gli zebedei ?

PS
Mi stavo facendo due calcoletti .... esposizione sud - location sud ... radiazione solare quanta ne vuoi...
se non vengono con la lupara a chidere l'allacciamento gratis per i bunker sotterranei ...c'è da fare profitti enormi.

brentford
18-09-07, 13:04
Rinnovo i ringraziamenti per tutte le idee suggeritomi. Il campo di 4000 m2 è situato in provincia di vicenza. Io avevo l'idea di piantare noci, che possono dare un reddito annuo, anche se minimo per la produzione di frutti, e dopo 30 anni circa si puo' vendere pure la legna, che è abbastanza pregiata. Certo, ci vuole un po' di tempo, e questo è un problema... Che dilemma!
guarda che se pianti alberi di noce, a parte il costo per l'impianto (piantine+manodopera+scavi) devi comunque fare almeno un paio di trinciate d'erba l'anno, + potature per avere alberi con tronco diritto, che altrimenti nessuno ti comprera'.
Scordati poi di raccogliere noci sane se non fai trattamenti antiparassitari.

uuu
18-09-07, 13:15
impianto sportivo

dreams
18-09-07, 14:03
mi togliete una curiosità...? ma un terreno con destinazione esclusivamente agricola (frutteto da Piano regolatore) può essere destinato a campo fotovoltaico ?
Non è che i soliti verdastri e burocrati vari ti si metto tra gli zebedei ?

PS
Mi stavo facendo due calcoletti .... esposizione sud - location sud ... radiazione solare quanta ne vuoi...
se non vengono con la lupara a chidere l'allacciamento gratis per i bunker sotterranei ...c'è da fare profitti enormi.


La risposta è si, puoi utilizzarlo per un parco fotovoltaico perché una recente legge nazionale del 2007 ha così stabilito. Nella mia regione però è diventata impresa ardua o impossibile, perché la normativa regionale non ha recepito la normativa nazionale, anzi ha posto limiti anche per l'utilizzo di aree industriali per questo scopo.

Sto trattando da un anno circa dei terreni per fotovoltaico, e le cose che i tecnici verificano in primissima battuta sono: presenza nelle immediate vicinanze di linee di media tensione (se sono lontane e il terreno è piccolo NON manifestano più interesse all'acquisto/affitto dei terreni) e la presenza di ostacoli non rimuovibil nell'ambiente circostante che limitano il normale irraggiamento del suolo (alberi ad alto fusto nei confini, serbatoi d'acqua sopraelevati rispetto al piano del terreno, colline o montagne nelle immediate vicinanze, ecc).

1420
18-09-07, 17:04
La risposta è si, puoi utilizzarlo per un parco fotovoltaico perché una recente legge nazionale del 2007 ha così stabilito. Nella mia regione però è diventata impresa ardua o impossibile, perché la normativa regionale non ha recepito la normativa nazionale, anzi ha posto limiti anche per l'utilizzo di aree industriali per questo scopo.

Sto trattando da un anno circa dei terreni per fotovoltaico, e le cose che i tecnici verificano in primissima battuta sono: presenza nelle immediate vicinanze di linee di media tensione (se sono lontane e il terreno è piccolo NON manifestano più interesse all'acquisto/affitto dei terreni) e la presenza di ostacoli non rimuovibil nell'ambiente circostante che limitano il normale irraggiamento del suolo (alberi ad alto fusto nei confini, serbatoi d'acqua sopraelevati rispetto al piano del terreno, colline o montagne nelle immediate vicinanze, ecc).

Dreams sei sardo ?

dreams
18-09-07, 20:38
Dreams sei sardo ?


:yes:

luonto
18-09-07, 21:01
La risposta è si, puoi utilizzarlo per un parco fotovoltaico perché una recente legge nazionale del 2007 ha così stabilito. Nella mia regione però è diventata impresa ardua o impossibile, perché la normativa regionale non ha recepito la normativa nazionale, anzi ha posto limiti anche per l'utilizzo di aree industriali per questo scopo.

Sto trattando da un anno circa dei terreni per fotovoltaico, e le cose che i tecnici verificano in primissima battuta sono: presenza nelle immediate vicinanze di linee di media tensione (se sono lontane e il terreno è piccolo NON manifestano più interesse all'acquisto/affitto dei terreni) e la presenza di ostacoli non rimuovibil nell'ambiente circostante che limitano il normale irraggiamento del suolo (alberi ad alto fusto nei confini, serbatoi d'acqua sopraelevati rispetto al piano del terreno, colline o montagne nelle immediate vicinanze, ecc).

Ma non c'è il pericolo che i pannelli solari dal costo di diverse decine di migliaia di euro vengano rubati in aperta campagna?

C'è chi rischia la vita per rubare i conduttori di rame magari non sapendo se sono in tensione, rubare dei pannelli solari dovrebbe essere un gioco da ragazzini per loro.

dreams
18-09-07, 21:51
Ma non c'è il pericolo che i pannelli solari dal costo di diverse decine di migliaia di euro vengano rubati in aperta campagna?

C'è chi rischia la vita per rubare i conduttori di rame magari non sapendo se sono in tensione, rubare dei pannelli solari dovrebbe essere un gioco da ragazzini per loro.

Bravissimo. Un funzionario di un'azienda quotata in borsa, attiva nel campo delle energie rinnovabili e non solo, mi diceva che ne hanno piene le balle del fotovoltaico perché rubano i pannelli... e per come è congegnato l'impianto (una serie di tanti pannelli o moduli che dir si voglia) mancandone uno si blocca tutta quella serie di moduli... stessa cosa per un guasto eventualmente oocorso ad un modulo ecc.

Ovviamente non puoi fare un impianto se il terreno non è adeguatamente recintato, anche se poi che vuoi che sia saltare la recinzionie per dei malintenzionati...

La cosa migliore sarebbe la copertura di tetti di fabbricati di grandi dimensioni... mi diceva che hanno provato pure sui tetti delle scuole ma... lascio a te pensare cosa può essere successo... :D

salomè
18-09-07, 22:06
Rinnovo i ringraziamenti per tutte le idee suggeritomi. Il campo di 4000 m2 è situato in provincia di vicenza. Io avevo l'idea di piantare noci, che possono dare un reddito annuo, anche se minimo per la produzione di frutti, e dopo 30 anni circa si puo' vendere pure la legna, che è abbastanza pregiata. Certo, ci vuole un po' di tempo, e questo è un problema... Che dilemma!

stesso problema mio, cioè come usare un terreno agricolo e renderlo profittevole.
Anch'io sono della provincia di Vicenza....ho fatto tutta la trafila per renderlo edificabile.
Esiti negativi finora...tanti vincoli, ora dalla privincia, ora dal Comune..e il boicottaggio dei viciniori, timorosi di qualsiasi estraneo.
E intanto sta là....ci vado a raccogliere frutta, ci sono vignali e uliveti.

AtaruMoroboshi
18-09-07, 22:41
guarda che se pianti alberi di noce, a parte il costo per l'impianto (piantine+manodopera+scavi) devi comunque fare almeno un paio di trinciate d'erba l'anno, + potature per avere alberi con tronco diritto, che altrimenti nessuno ti comprera'.
Scordati poi di raccogliere noci sane se non fai trattamenti antiparassitari.

Esatto!!! OK!

Più che potature trattasi di spollonature a verde (nn devi usare nemmeno il seghetto) per arrivare ad avere un tronco dritto (tutori) e senza grossi nodi per almeno 3.5 metri....

X i frutti concordo in pieno.... senza trattamenti con atomizzatore/ventola che butti almeno a 10 metri di altezza non ne raccogli.....al max un po' x consumo....

Se invece tratti potrai raccogliere, quando le piante saranno in piena crescita (e avrai i capelli bianchi... :D), una media di 40Kg/pianta.... con punte anche di 70-80Kg (rare)....

albertoxxx
19-09-07, 09:56
stesso problema mio, cioè come usare un terreno agricolo e renderlo profittevole.
Anch'io sono della provincia di Vicenza....ho fatto tutta la trafila per renderlo edificabile.
Esiti negativi finora...tanti vincoli, ora dalla privincia, ora dal Comune..e il boicottaggio dei viciniori, timorosi di qualsiasi estraneo.
E intanto sta là....ci vado a raccogliere frutta, ci sono vignali e uliveti.
A questo punto ci mettero' anch'io qualche pianta da frutto per uso familiare, sperando che la situazione migliori quando ci costruiranno la strada li vicino.