Trading Futures con i canali--Gennaio
Sguardo al Google Covid Mobility Report per capire cosa sta succedendo e cosa ci aspetta
La circolazione in Europa ha iniziato a calare ancor prima che i governi annunciassero nuove restrizioni, per contenere l?ennesima ondata di Covid-19 e la rapida diffusione della nuova variante Omicron. …
Emirates paventa gelata sui viaggi a dicembre e nuovo inverno perso. Omicron fa ripiombare le compagnie aeree nell’incertezza
La variante Omicron fa ripiombare l'industria dei viaggi nell'incertezza. Le compagnie aeree si preoccupano che la nuova variante metterà fine alla breve ripresa dell'industria. Solo poche settimane fa, sembrava che …
Plus500 aggiunge 4 nuove criptovalute alla propria piattaforma di trading
Negli ultimi anni le criptovalute sono diventate una delle opzioni di investimento più diffuse tra i trader. Sulla scia di questa tendenza Plus500, gruppo fintech globale multi-asset, ha recentemente integrato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    2,392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2807771

    Trading Futures con i canali--Gennaio

    Nell'anno passato ho portato avanti tre discussioni con titolo:
    "E' più facile perdere o guadagnare......"
    con le quali operavo real time, con denari veri, per dimostrare che si guadagna se si opera quasi meccanicamente senza fare errori psicologici.
    ( Chi fosse interessato può trovarle negli archivi del FOL)

    Dimostravo altresì che è molto importante il money management e che é più importante gestire bene la posizione ed uscire bene, che entrare correttamente.
    Nelle prime due discussioni in poche settimane si arrivò al raddoppio del capitale.
    Nella terza si entrava ( a titolo di esperimento sempre) a caso long o short ( con i certificati) ed anche qui ,( nonostante l'alto spread dei certificati) , dopo un mese di operatività si era in gain di un buon 20 %.


    A questo punto basta con gli esperimenti ed entriamo nell'operatività piena.
    Descriverò un metodo di trading , secondomè molto potente , che è il trading con i canali.
    Mi direte che i canali sono " la scoperta dell'acqua calda " ma io vi assicuro che non è affatto così e che usandoli correttamente si ottengono dei gain molto buoni , perchè i canali oltre ad essere una specie di sintesi grafica dell'analisi tecnica sono (secondo me beninteso) l'indicatore più valido di dove va' il mercato.

    Nei prossimi giorni vi posterò con chiarezza le regole che adotterò.
    ( Sinteticamente beninteso).
    Poi passerò ad operare , quanto più possibile in tempo reale
    spiegando ogni giorno con grafici e dati , le operazioni da fare ed il perchè senza altra ambiguità o incertezza (come fatto in passato) se non quella che viene dal mercato stesso.

    Io opero solo sui futures e quindi posterò questi ( FIB-DAX-NSD100-S&P--DJ).

    Dovrò per forza parlare di quotazioni, entrate, uscite, punti di perdita, gain ; ma non farò , in linea di massima, nessun riferimento a quanto guadagnato o perso per ovvi motivi.

    Il mio scopo , non è di vendere qualcosa e tantomeno lo faccio per smania di protagonismo.

    Lo faccio perchè mi serve , esponendomi in prima persona e rendendo pubbliche le mie ragioni, ad essere più obiettivo e tutto sommato ad operare meglio nel mio stesso interesse in primis perchè posterò una buona parte della mia operatività reale .

    Lo faccio anche per essere meno isolato in queste lunghe ore davanti al PC e sapendo che sottoponendomi alla critica ( spero costruttiva ) ed al confronto di teste diverse dalla mia , non potrà che beneficiarne il mio panorama intellettuale di trader.

    Naturalmente ciò vuol dire mettersi in discussione ed anche rivelare i propri limiti , fare errori , partecipare lo stress emotivo , rivelare gli inconsci influssi dell' IO che non si riesce mai a dominare del tutto.
    Spero che su queste cose sarete comprensivi e mi aiuterete eventualmente, perchè è molto più facile vedere gli errori degli altri che i propri.

    Pertanto se la cosa vi interessa vi invito a farvi sentire e a collaborare esponendo il vs punto di vista , la vs esperienza e le vs osservazioni eventualmente accompagnate dall'operatività reale attuata, sulla base di una fiducia da non mettere mai in discussione .
    Se qualcuno vuol truccare i dadi, faccia pure , a me non interessa ; mi interessano i perchè delle cose e le ragioni di quello che si fa e per queste basta la mia ragione per fare una verifica e spero che per voi sia lo stesso.
    Non ho segreti di nessun genere ( magari li avessi) e non ho paura di rivelare qualsiasi cosa attinente a quello che posto e non credo proprio di danneggiare nessuno in questo modo .

    Spero che l'iniziativa susciti interesse e mi faccia trovare un po' di compagni di percorso altrimenti non avrebbe senso.

    Spero inoltre che non crei problemi a nessuno e sia in linea con le idee di chi ci ospita ; in caso contrario senza nessuna difficoltà mi tirerò indietro.

    A presto

    EVX
    Ultima modifica di Evx; 25-01-04 alle 11:39

  2. #2
    L'avatar di Dimitri76
    Data Registrazione
    Jun 2001
    Messaggi
    2,065
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    14396537
    Bella, interessante e costruttiva idea Emilio.
    Parteciperò molto volentieri al 3d.
    Dimitri.

  3. #3

    Data Registrazione
    Jan 2004
    Messaggi
    278
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    21973663
    Ottima idea.
    Siccome sto facendo i primi passi nello studio di AT non potrò contribuire alla crescita di questa discussione, però puoi stare sicuro che ti seguirò attentamente.
    saluti

  4. #4
    L'avatar di blackblame
    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    224
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Ciaoo!!!

    Grande!!! seguirò con molto interesse anche questo tuo nuovo lavoro, sono sempre molto stimolanti

    blackblame

    p.s. naturalmente cercherò anche io di contribuire, anche se purtroppo in questo periodo il lavoro mi ruba molto tempo, quindi si lavora su operazioni di ampio respiro e weekley!!!

  5. #5
    L'avatar di snowboarder
    Data Registrazione
    Apr 2003
    Messaggi
    416
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2808448
    Ti seguirò come ho fatto con il tuo 1° post che ho apprezzato,non mi è piaciuto invece quello sull' operatività casuale.
    Farai operazioni intraday?

  6. #6

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    2,392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2807771
    Scritto da snowboarder
    Ti seguirò come ho fatto con il tuo 1° post che ho apprezzato,non mi è piaciuto invece quello sull' operatività casuale.
    Farai operazioni intraday?

    Si io opero principalmente in intraday o al massimo ( raramente ) con operazioni che durano due-tre giorni.
    L'intraday è il massimo del lavoro ma è anche quello che da' i minimi draw-down ed i minimi rischi .

    Il post sull'operatività casuale era un esperimento meccanico fatto di piccoli gain e piccole perdite , con poche motivazioni, e che facevo molta fatica a portare avanti.
    Per questo l' ho interrotto appena ho visto che si delineavano i risultati sperati.

    Ciao
    Ultima modifica di Evx; 23-01-04 alle 01:02

  7. #7
    L'avatar di snowboarder
    Data Registrazione
    Apr 2003
    Messaggi
    416
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2808448
    Scritto da Evx
    Si io opero principalmente in intraday o al massimo ( raramente ) con operazioni che durano due-tre giorni.
    L'intraday è il massimo del lavoro ma è anche quello che da' i minimi draw-down ed i minimi rischi .
    Ciao
    Perfetto dato che anch'io sono interessato prettamente all' intraday

  8. #8

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    2,392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2807771
    TRACCIATURA CANALI

    Come si tracciano i canali ? Come si segue graficamente un trend?
    Non ho mai visto una spiegazione dettagliata. E pertanto provo a mettere giù delle note..
    Premetto che sicuramente non ci può essere una scienza assoluta perché le quotazioni vanno dove vogliono e possono fare eccezione a qualsiasi regola.
    Si è visto però che spesso rispettano un certo comportamento grafico e quindi può essere utile cercare di riordinarsi le idee al proposito.
    ------------------------------------------------------------------------------------------------------
    Definiamo innanzitutto alcuni concetti
    -
    Modalità di RAPPRESENTAZIONE dei grafici . E’ ininfluente se la rappresentazione è fatta con linea continua o su barre o su candele, quello che conta è il campionamento e la distanza tra estremi massimi e minimi.
    (Si faccia attenzione alla linea continua che di solito è tracciata sulle chiusure , talvolta può generare degli errori:è preferibile la visualizzazione a barre o a candele)
    -
    -
    Per ESTREMI MASSIMI E MINIMI non s’intendono i massimi ed i minimi veri e propri anche se spesso coincidono con questi, ma solo i vari punti estremi più significativi che identificano un canale o un trend.
    -
    Il CAMPIONAMENTO e la DISTANZA TRA ESTREMI MASSIMI E MINIMI dipendono dalla durata di osservazione.
    -
    SCALE DI RAPPRESENTAZIONE intervalli temporali
    Quelle più usate sono le seguenti
    -
    1)Partiamo da una durata minima di un giorno: INTRADAY (anche se poi si visualizzeranno due-tre giorni)
    -
    Non si avranno problemi con un campionamento di 1 o di 5 minuti anche 10-15 minuti vanno bene ,oltre mi sembra un po’ poco. Preferibile 5 minuti
    La distanza tra due minimi o due massimi sarà non meno di un ora, a meno che non si stia tracciando un minitrend nel qual caso potrà essere di poche decine di minuti. In ogni caso tutto dipende dal grafico e da quello che si vuole , tenendo presente che elementi troppo vicini non servono a nulla dati i margini di incertezza e di tolleranza di qualsiasi studio.
    -
    2)Una/tre settimane ( MULTIDAY =10/15 giorni)
    Una scala ottimale è a 15-30 minuti . 60-120 minuti è usabile sopratutto per due –quattro sett..
    Oltre 120’è un po’ poco
    La distanza tra due minimi o due massimi sarà non meno di 4-8 ore, tipicamente uno/due giorni
    -
    3) Quattro-otto settimane : scala 30-60 minuti ottimale o anche 120’ Si può cominciare ad usare la scala daily oltre le quattro settimane ,anche se è un po’ poco
    La distanza tra due minimi o due massimi sarà tipicamente di qualche giorno
    -
    4)Da due mesi a due anni ed oltre. Di preferenza la scala daily. Oltre uno-due anni si può usa-re anche la scala settimanale
    La distanza tra due minimi o due massimi sarà non meno di 1-4 settimane
    -
    In ogni caso la distanza tra massimi o minimi dipende dal grafico ,da come si sviluppa e da quello che si vuole

    ------------------------------------------------------------------------
    -


    Per cominciare a tracciare un canale ci vogliono almeno due massimi ed un minimo ( o vice-versa ) coerenti e definiti ed un po’ di tracciato precedente.
    -
    Per COERENTI intendo che siano chiaramente identificati e siano in posizione sufficientemente distanziata da essere dei massimi e dei minimi significativi e ciò si valuta confrontando con il tracciato precedente .
    -
    Per DEFINITI intendo che siano sicuramente dei massimi o minimi e non delle figure ancora in formazione ( tipo l’estremo di un segmento) e siano ben isolati e non punti di un insieme in-coerente di forme d’onda,
    Maggior sicurezza si avrà disponendo di più tracciato sul quale siano identificabili più massimi e più minimi.
    Attenzione : vi possono essere dei tracciati o dei momenti in un tracciato ove non si può rilevare nulla di coerente ; vanno semplicemente non considerati.

    FORZA DI UN TRACCIATO: è la differenza che c’è tra il prezzo di un massimo e quello di un minimo consecutivi significativi ,posti agli estremi del canale.
    -.
    DISTANZA LINEARE DL : è la distanza lineare tra un massimo ed un minimo consecutivi .Si misura in punti quotazione del tracciato.
    -
    DISTANZA TEMPORALE DT: è la distanza temporale tra un massimo ed un minimo consecutivi .Si misura in minuti o ore o giorni sul tracciato.
    -
    AMPIEZZA DEL CANALE : è la distanza tra i bordi del canale misurata perpendicolarmente a questi. Si misura in cm sul tracciato.
    -

    ---------------------------------------------------------------------
    ASSIOMI
    -

    Vi sono alcuni assiomi , da accettare a titolo preliminare, desunti dalla osservazione sperimen-tale delle quotazioni
    -
    1) In un dato momento una quotazione può comportarsi caoticamente ma più spesso si comporta ripetitivamente seguendo un trend o un canale.
    -
    2) Un comportamento ripetitivo è determinato dalla forza di variazione dei prezzi e dalla velocità di variazione dei prezzi stessi.Queste tendono ad essere costanti in un certo periodo per un certo mercato e titolo e sono probabilmente determinate dal numero di operatori attivi e dai capitali investiti nonché dal numero di scambi che vengono da questi effettuati che probabilmente tendono ad essere costanti nel tempo.
    -
    3) E’ un dato di fatto che per buona parte del tempo molte quotazioni ( non tutte) hanno un comportamento ripetitivo inquadrabile in un canale.
    -
    4) Un certo titolo ha una certa forza caratteristica di salita o discesa che determina l’ampiezza del canale.Ciò determina un canale di massima ampiezza se questo è orizzontale e di ampiezza decrescente se aumenta la sua verticalità . L’ampiezza del canale tende ad essere mantenuta se la sua pendenza resta costante.
    -
    5) La distanza DL tende a rimanere costante (pur a volte con notevoli variazioni) pur variando l’ampiezza del canale.
    -
    6) Un canale di ordine superiore prevale sempre su quello di ordine inferiore( a meno che non venga rotto) che deve essere in quello superiore contenuto.
    -
    7) La quotazione una volta che ha toccato il bordo di un canale tende a dirigersi verso l’altro bordo in un eterno su e giù , in un sali e scendi delle quotazioni. Spesso questo andirivieni è tortuoso e lo stesso lato può essere toccato più volte di seguito pur restando dominante il comportamento dell’alternanza ( Ritengo che ciò sia particolarmente vero per i titoli speculativi che non vengono acquistati per essere tenuti in portafoglio ma solo per lucrare sulle variazioni di prezzo determinando quindi una necessaria altalena di acquisti e vendite.)
    -
    8) Soltanto in fasi di forte trend in salita o in discesa si può determinare un’eccezione al punto precedente con quotazioni sempre in salita o sempre in discesa che comunque prima o poi saranno interrotte da un necessario rintracciamento.
    -
    -
    ----------------------------------------------------------------------------
    TRACCIATURA CANALI

    Per uniformità e ad evitare confusione adotterò questa codifica colori per i canali d'ora in a-vanti:
    -
    ARANCIO= canale di ordine 0 è il più basso, normalmente non usato se non dal trading velocissimo, dura meno di un paio di ore.
    -
    VERDE= canale di ordine 1 il più basso normalmente usato: è quello che si disegna giorno per giorno: ha una durata di ore o al massimo pochi giorni --giornaliero--intraday
    -
    ROSSO= canale di ordine 2 : è quello che si disegna tra estremi
    intermedi distanti da qualche giorno a qualche settimana- -multiday-
    -
    BLU= canale di ordine 3 : tra estremi di qualche settimana o mese- -- medio termine--
    -
    VIOLA = canale di ordine 4 :canale tra estremi di mesi/anni--long term--
    -
    I tratti storici del canale saranno tracciati con righe continue e quelli previsionali con righe tratteggiate.
    A volte ,per aiutarne l’identificazione una riga ad S dello stesso colore collega lati corrispon-denti
    -
    -------------------------------------------------------------------------
    Scelto un intervallo temporale:
    -
    I canali PREVISIONALI si possono disegnare con un bordo tra due estremi omologhi( gli ultimi fatti, significativi) qualsiasi della curva prezzi ( ed in avanti): o due massimi o due minimi : quindi anche distanti pochi minuti o anni.
    La retta che collega questi estremi non deve tagliare ( salvo l'eccezione di tratti non significativi) nessun altro punto della curva nell’intervallo temporale scelto.
    -
    QUESTA RETTA RESTA VALIDA FINCHÈ NON VIENE TAGLIATA DA NUOVE QUOTAZIONI
    -
    ( Talvolta si possono escludere [ e quindi considerare come non esistenti]: spikes anomali non significativi o pezzi interi di curva che non si considerano validi)
    L'altro bordo sarà la parallela al primo, che tocca l'estremo opposto sull'altro lato della curva prezzi, compreso tra i due estremi precedenti. Questa parallela sarà proiettata in avanti e stabilisce il bordo previsionale che le quotazioni dovrebbero andare a toccare in futuro
    -
    Assunto un intervallo di tempo si possono sempre tracciare infiniti canali tra gli infiniti massimi e minimi presenti dentro l’intervallo ma quasi tutti vengono invalidati e convergono sull’unico canale che non viene invalidato : questo solo interessa.
    -------------------------------------------------------------------------------
    -
    Canali storici : si tracciano tra massimi o minimi già fatti e quindi si riferiscono al passato soltanto.
    -
    ----------------------------------------------------------------------------
    I punti si sceglieranno su una base temporale che interessa e devono sempre riguardare estremi significativi :cioè che si distaccano dalla curva con chiarezza ed individuano un preciso canale.
    In certi momenti di marasma o di variazioni estreme, la situazione può essere talmente confusa da non permettere la tracciatura di un canale significativo: in questo caso volendo mantenere la continuità il canale si potrà tracciare "per similitudine con quanto precede"
    A volte il punto su cui tracciare la parallela è in posizione manifestamente assurda e si potrà ricorrere ad un punto esterno ma adiacente all'intervallo degli estremi usati per il primo trac-ciamento. Naturalmente lo sviluppo successivo della curva può chiarire meglio come configurare il canale.
    In certi momenti difficoltosi, occorrerà adottare il buon senso e l'esperienza grafica , più che una precisa regola.
    Si tenga presente che l'ampiezza di un canale deve all'incirca rimanere costante se la sua pendenza non cambia. Se la pendenza aumenta il canale si stringe e viceversa; sono i canali orizzontali quelli di massima ampiezza.
    Spesso la pendenza e la distanza della curva prezzi tra i punti toccati sui bordi dei canali sono molto simili .
    -
    Spesso un canale dopo movimenti eccezionali riprende il suo movimento ed ampiezza normale.
    Spesso all'interno di un canale si possono identificare fasce parallele sulle quali si verificano picchi o congestioni utili da individuare.
    Spesso per la tracciatura di un canale può essere utile ricorrere al confronto con altri grafici che si sa hanno un comportamento analogo o correlato .
    -
    ---------------------------------------------------------------------------------

    UN CANALE È DI ORDINE SUPERIORE se ingloba canali tracciati su scale temporali inferiori.
    Un canale di ordine superiore è valido finché non è perforato significativamente ( per un certo tempo[0,5-1%] ed una certa ampiezza[1-3%]) da un canale inferiore : in questo caso la sua tracciatura deve essere aggiornata sui nuovi estremi.
    In effetti ogni nuovo estremo può essere punto di appoggio per la tracciatura del canale , ma è inutile tracciare rette che vengono immediatamente violate limitandosi a estremi che rappre-sentano massimi o minimi relativi consistenti .
    -
    UN CANALE DI ORDINE INFERIORE ,SI RICORDI, SERVE A CONDURRE LE QUOTAZIONI AL BORDO DEL CANALE SUPERIORE CHE QUINDI PREVALE SEMPRE SU QUELLO INFERIORE a meno che non si registri una rottura di canale
    -
    -
    - Tenete presente che la tracciatura dei canali più che una scienza è un arte , che consiste nel cogliere tutte le possibili ripetitività evidenziate dal grafico e non solo le linee di supporto e resistenza dell’AT classica.
    Molti concetti espressi confusamente dall’AT e retaggio di un’epoca senza computers, sono rappresentati nel grafico e nel canale in forma semplice ed immediatamente visibile
    -
    ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
    --
    -

    Ho voluto esporre la teoria dei canali perché basilare per il trading che intendo fare e dare un po’ di uniformità di linguaggio e significati a concetti da molti ben conosciuti.
    Non sono uno studioso e pertanto quanto sopra è un tentativo artigianale : ben vengano critiche costruttive e precisazioni
    Inoltre forse molte cose non vi saranno chiare : andavano certamente allegati grafici di esempio e chiarimento , ma poi l’esposizione non sarebbe finita più. ( già è lunga così).
    In ogni caso se farete domande cercherò nel limite del possibile di rispondere .
    -
    -
    Ultima modifica di Evx; 25-01-04 alle 12:10

  9. #9

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    2,392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2807771
    STRATEGIE OPERATIVE

    La cosa non facile di tutta la faccenda è tracciare canali affidabili .Spesso ci sono diverse alternative , spesso il mercato assume comportamenti irregolari nei quali bisogna sapere cosa fare,spesso la situazione si evolve di ora in ora.Spesso un indice si lascia trascinare da un'altro indice che magari andava in direzione opposta
    Occorre tracciare le alternative possibili e sovente quella giusta si desume da un altro indice o future correlato che mostra un comportamento più chiaro. A posteriori è tutto facile , a priori è tutta un'altra solfa.
    -
    Le principali strategie operative sono molto semplici e sono due:
    -
    1)SI ASPETTA CHE TOCCHI UN BORDO E SI ENTRA MIRANDO AD ANDARE SULL’ALTRO BORDO.
    Ciò vale tanto per i canali minori quanto per quelli superiori. In genere sui canali superiori( rosso= multiday blu= medio termine) i movimenti sono di meno mentre sui canali inferiori ( verde= intraday ) il rumore e le incertezze sono maggiori.
    Nell’intraday si opererà in genere sul canale verde ed il canale inferiore arancio servirà solo per desumere indicazioni.
    Quando la quotazione raggiunge il canale rosso si starà attenti per la probabile inversione con chiusura e reverse. Si starà altresì attenti per l’eventuale rottura del canale rosso con conseguente modifica del canale ( che va’ fatta subito, appena chiara la cosa, con il consolidamento di un nuovo minimo o massimo)
    Talvolta il raggiungimento dell’altro bordo può richiedere più giorni : in questo caso si può andare in after se si valuta che i rischi di un ritracciamento siano bassi . Il problema principale è che non sempre si può attivare uno SL di protezione valido dopo la chiusura del mercato.( ma ci si può proteggere in altri modi)
    Naturalmente dire "SI ASPETTA CHE TOCCHI UN BORDO E SI ENTRA MIRANDO AD ANDARE SULL’ALTRO BORDO" è estremamente semplicistico perchè ci sono infinite varianti ed eccezioni da tener presenti..


    2)Se si è IN PRESENZA DI UN FORTE TREND IN SALITA O DISCESA SI OPERERÀ NEL VERSO DEL TREND proteggendosi con uno SL dinamico dalla sua inversione. Anche qui si può andare in after se si valuta che i rischi di un ritracciamento siano bassi.
    -
    -
    Naturalmente siamo in borsa e quindi qualsiasi previsione può essere smentita e quindi non mi stancherò mai di ripeterlo occorre sempre uno SL di protezione

    E’ tutto facile a dirsi ma non facile a farsi perché le situazioni ambigue sono spesso frequenti e perché occorre adottare una quantità di altri accorgimenti riguardo allo SL al TS al TP al reverse, alle entrate ottimizzate, per massimizzare i gain e minimizzare le perdite .
    Che fare quando all’apertura USA il vostro FIB o DAX è sui minimi ed invece i futures Usa sono sui massimi ?
    Bisogna avere una disciplina ferrea , reazioni fulminee in certi momenti e ciò non è per tutti.

    Ma non vi spaventate perché se riuscirete a seguire anche senza troppe complicazioni le strategie delineate vedrete che i gain arrivano costanti.

    Sottolineo che i futures sono per chi ha almeno una certa esperienza ed assolutamente sconsigliati per neofiti.
    Chi è all'inizio operi ( con gli stessi principi) sulle azioni o con piccolissime cifre sui certificati(CW) ma sempre dopo aver fatto un tirocinio iniziale di osservazione e prove.
    Ultima modifica di Evx; 25-01-04 alle 11:20

  10. #10

    Data Registrazione
    Jul 2002
    Messaggi
    2,392
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    2807771
    ACCORGIMENTI OPERATIVI

    Termino con questo post l’introduzione, prima di iniziare ad operare fin dal prossimo lunedì 26/01/2004

    Nulla si è detto fin’ora su molte questioni importanti quali lo SL( stop loss) il TP ( take profit) il TS ( trailing stop) e l’eventuale reverse ecc….Ed anche se accennerò a qualcosa in corso di opera non posso entrare nel dettaglio di tante questioni che devo supporre conosciate se volete operare sui futures.
    Ognuno alla fine lavora per sé e quindi deciderà concretamente tempi e modi della propria operatività secondo la propria esperienza e le proprie convinzioni.

    Nelle mie precedenti serie di post “E' più facile perdere o guadagnare......" ho dato molti suggerimenti sul trading che considero importanti per ottenere dei buoni risultati : chi è interessato può andarli a rileggere nell’archivio del FOL

    -
    Si diceva:
    1) Che non c'è un motivo matematico/statistico di base per cui sia più facile vincere o perdere

    2) Che si perde sopratutto per errori psicologici e molto secondariamente per errori tecnici nel trading.

    3) Un sistema di trading, sia pur semplice , ma che si prenda qualche vantaggio in direzione del gain tramite la ben nota formula : "tagliare le perdite e far correre i gain " e cioè SL e TS , può essere sufficiente per dare buoni utili. Se poi il vantaggio cresce nella direzione del gain adottando il trading con i canali, che da valide indicazioni sulla direzione del trend , i risultati saranno ancora migliori

    4)L’applicazione del sistema di trading con i canali deve essere quasi del tutto meccanica e non dipendere da nessuna interpretazione soggettiva che può frastornarci.Questo può essere ulteriormente ottimizzato tenendo presente gli elementi adottati normalmente nell comune pratica del trading ed applicando una superficiale conoscenza dell’AT.

    Infine per operare è necessario :

    a) Valutare la variabilita pregressa delle quotazioni del future su cui si vuole operare e sua adozione per lo SL o meglio per il Trailing Stop (TS)

    b) Valutare il TMT( Trend Minimo Tradabile) e la convenienza o meno ad operare.

    c) Applicare semplici regolette di entrata ed uscita frutto della pratica, alla portata di tutti, ed elementari conoscenze di AT.

    d) Tassativa adozione delle regole di prudenza del Money management.
    Ultima modifica di Evx; 25-01-04 alle 12:16

Accedi