S&P 500 sopravvalutato ? - Pagina 2
Conti correnti: raffica rincari fino a +30%, così le banche girano ai clienti l’effetto tassi e costi salvataggi
Le banche corrono ai ripari per coprire i costi dei tassi negativi e anche i conti correnti online a costo zero rischiano di diventare una chimera. La banche italiane stanno …
Dividendi 2020 da record: ben 8 titoli del Ftse Mib con rendimenti oltre il 5%, banche al top
L’assaggio di dividendi arrivato a inizio settimana, con i ricchi acconti cedola staccati da Enel e Snam, ha acceso i riflettori sulle interessanti opportunità di rendimento offerte dai titoli di …
I tre scenari per lo spread dopo test Emilia. Ing: elezioni anticipate un bene per i Btp (nel lungo periodo)
Il conto alla rovescia in vista delle elezioni regionali in Emilia Romagna è ormai prossimo alla fine e lunedì mattina, risultati alla mano, i mercati daranno il loro giudizio. Una …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di zakzakit
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    47 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Secondo questo articolo di John Hussman:

    http://www.hussmanfunds.com/wmc/wmc100201.htm

    "Presently, stocks remain richly valued on the basis of normalized earnings, book values, dividends, revenues and other metrics. Investors now rely on the renewed attainment of bubble valuations in order to achieve acceptable returns."

    "the valuation levels we observe today are comparable with the highest levels achieved in history, except for the bubble period since the mid-1990's."

    Di questo articolo mi piace molto il richiamo che fa Hussman sul fatto che i risultati si devono vedere nei dividendi e nel patrimonio netto.
    Personalmente, segno sempre il price/book di un titolo quando lo compro, per capire quanto del guadagno (o della perdita) dipende dalla redditività e quanto dalla valutazione di mr.Market.
    (Attualmente, tutti i titoli su cui sto guadagnando devono la loro performance in gran parte a mr.Market. Caso eclatante è Terna, che avevo comprato ad un p/b poco superiore a 2 e adesso ha superato il 3, mentre il suo patrimonio netto è rimasto praticamente lo stesso).

    E' da notare come Hussman sia decisamente più pessimista di Buffett, che definì la valutazione dello S&P500 ad ottobre 2008, intorno ai 900 punti, un buon livello per entrare per il lungo termine.

  2. #12
    L'avatar di Leite
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    2,518
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    259 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da zakzakit Visualizza Messaggio
    sul fatto che i risultati si devono vedere nei dividendi
    su questo (anche se è un po' generico):
    http://www.businessweek.com/investor...316_086903.htm

    Citazione Originariamente Scritto da zakzakit Visualizza Messaggio
    E' da notare come Hussman sia decisamente più pessimista di Buffett, che definì la valutazione dello S&P500 ad ottobre 2008, intorno ai 900 punti, un buon livello per entrare per il lungo termine.
    Buffett parlava di azioni, non dello S&P
    avevo tradotto (non benissimo ) l'articolo del NYT:
    http://www.finanzaonline.com/forum/s...uffett&page=37

  3. #13
    L'avatar di zakzakit
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,764
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    47 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Leite Visualizza Messaggio
    su questo (anche se è un po' generico):
    http://www.businessweek.com/investor...316_086903.htm



    Buffett parlava di azioni, non dello S&P
    avevo tradotto (non benissimo ) l'articolo del NYT:
    http://www.finanzaonline.com/forum/s...uffett&page=37
    Già, è vero. L'articolo era anche stato commentato dallo stesso Hussman, dando ragione a Buffett:

    http://www.hussmanfunds.com/wmc/wmc081020.htm

    così come è vero che da allora le azioni hanno reso decisamente più della liquidità.

    Però l'entusiasmo attuale dei mercati (anche oggi) mi lascia alquanto perplesso e ho iniziato a portare a casa il profitto di qualche titolo che mi sembra sia salito troppo.

  4. #14
    L'avatar di Leite
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    2,518
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    259 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    a inizio 2009 la giornalista vecchia amica di Buffett Carol Loomis aveva scritto un articolo sul rapporto azioni/prodotto nazionale lordo:
    http://money.cnn.com/2009/02/04/maga...tune/index.htm

  5. #15

    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    209
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    12 Post(s)
    Potenza rep
    8710417
    Citazione Originariamente Scritto da cellulo Visualizza Messaggio
    Questo articolo mi sembra offrire una rsposta interessante al tuo quesito
    Un altro articolo degli stessi autori
    File Allegati File Allegati

  6. #16
    L'avatar di Madeye
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Messaggi
    126
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    6 Post(s)
    Potenza rep
    4974054
    Sul fatto che non siamo -ancora- in una bolla concordo anch'io. Tuttavia mi preoccupa il fatto che il mercato dai minimi del 5 Febbraio abbia performato un 14%, senza una reale pausa.
    Possibile che un tasso di disoccupazione di poco superiore al 9% (che coincide con il massimo toccato grazie alla bolla del dot.com negli anni 2000-2002) possa rendere così felici i mercati?!
    Per questo ritengo che sia molto probabile, nonchè necessario, uno storno che faccia rivedere i tassi di crescita di crescita..altrimenti saranno guai..

    Del resto anche gli indicatori statistici cercano di farcelo capire
    Immagini Allegate Immagini Allegate S&P 500 sopravvalutato ?-s-p-500.jpg 
    Ultima modifica di Madeye; 06-04-10 alle 11:30

  7. #17
    L'avatar di Leite
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    2,518
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    259 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    un po' di storia dei rendimenti dello S&P500 da Prieur du Plessis (lo so, il nome non promette nulla di buono ):
    http://www.investmentpostcards.com/2...store-3/print/

  8. #18

    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    647
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    13 Post(s)
    Potenza rep
    32716551
    Citazione Originariamente Scritto da Madeye Visualizza Messaggio
    Sul fatto che non siamo -ancora- in una bolla concordo anch'io. Tuttavia mi preoccupa il fatto che il mercato dai minimi del 5 Febbraio abbia performato un 14%, senza una reale pausa.
    Possibile che un tasso di disoccupazione di poco superiore al 9% (che coincide con il massimo toccato grazie alla bolla del dot.com negli anni 2000-2002) possa rendere così felici i mercati?!
    Per questo ritengo che sia molto probabile, nonchè necessario, uno storno che faccia rivedere i tassi di crescita di crescita..altrimenti saranno guai..

    Del resto anche gli indicatori statistici cercano di farcelo capire
    Tiè :
    http://analisifondamentale.investire...zione-802.html

  9. #19
    L'avatar di Seven Of Nine
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    8,240
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da thetruth34 Visualizza Messaggio
    Assolutamente staordinario!

  10. #20
    L'avatar di Capirex85
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    997
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    35862673
    Citazione Originariamente Scritto da thetruth34 Visualizza Messaggio
    Io invece nel lungo sono molto ottimista sugli USA, moderatamente ottimista sull'Europa e pessimista sulla Cina, che ha una crescita drogata dall'esplosione del credito ai privati (film già visto? Temo di si. USA anni '20, USA anni '00, Giappone anni '80, Svezia anni '90) e dal cambio forzatamente tenuto dalla banca centrale cinese su valori ridicoli.

Accedi