Health - Pagina 52
Questa è ora la città più costosa al mondo (‘grazie’ al Covid). Nessuna italiana tra le 10 città più care dove vivere
Cambiano le gerarchie tra le città più costose al mondo dove vivere e a balzare in testa a sorpresa è Tel Aviv, in Israele. E’ quanto emerge da un rapporto …
Violento crash Bitcoin a 42.000$, cosa è successo? Sabato nero per le cripto
Improvviso crollo del bitcoin che nel giro di un’ora oggi  ha ceduto quasi $ 10.000 toccando un minimo a circa di $ 42.000 prima di rimbalzare. Attualmente segna – 15% …
Outlook commodity: tre chiamate di Ing per il 2022 su petrolio, gas e alluminio
Le materie prime, in generale in questo 2021 si sono distinte in positivo registrando la migliore performance annuale degli ultimi vent’anni, trainate principalmente dal comparto energetico. Le politiche prudenti dell’OPEC+ …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #511

    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    147 Post(s)
    Potenza rep
    5559692
    Citazione Originariamente Scritto da pink pantera Visualizza Messaggio
    Sempre pour Parker.
    Anche fosse responsabile personalmente solo l alfieri, la società ne pagherà conseguenze sia in credibilità e sopratutto in fatturato.
    Chi sottoscrivere assicurazioni p pensioni o accordi con una società "macchiata"?
    E questo a prescindere della colpevolezza o no di alfieri e del presidente.
    In Italia sei già di fatto condannato.
    Secondo me, a meno che non si chiarisca in brevissimo termine, e non credo, la società ne risentirà parecchio.
    Ripeto, è una mia opinione e nulla più
    Il tuo ragionamento non fa una grinza!
    Cmq la società un valore ce l ha....ed è rappresentato dal parco clientela che è riuscito a racimolare negli anni e che di sicuro farà gola ai competitors.
    E' grave il fatto che tolto di mezzo l azionista di maggioranza l unica cosa che si puo fare è navigare a vista.
    Posto che i conti siano reali la società non è malaccio ...non avrà le prospettive di crescita dell upgrade a TP 3,3 ma in mano ad un commissario resisterebbe nell attesa che qualcuno ne prenda le redini.

  2. #512

    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    147 Post(s)
    Potenza rep
    5559692
    Citazione Originariamente Scritto da ricoman Visualizza Messaggio
    ---la società è un'entità a se stante e sarebbe parte terza---

    Se è stata creata, oppure ha ricevuto capitali, con somme provenienti dai reati di riciclaggio ed auto-riciclaggio può essere oggetto di sequestro e confisca.
    I magistrati scrivono nel decreto che la società, al momento della quotazione, era direttamente riconducibile ad un "soggetto societario su cui erano confluiti parte dei proventi delle truffe".

  3. #513
    L'avatar di g@sfin
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    47,235
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    3270 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    CHE è SUCCESSO?

  4. #514
    L'avatar di lollo lalli
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    3,840
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    76 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da [email protected] Visualizza Messaggio
    CHE è SUCCESSO?
    Health Italia, si dimette l'''ad Alfieri: e sotto inchiesta


    LA PROCURA DI MILANO: 1.500 I TRUFFATI

    Health Italia, l’inchiesta sulla grande truffa: sospetti sulla quotazione in borsa

    ALFREDO FAIETA
    07 ottobre 2021 • 17:55
    Aggiornato, 07 ottobre 2021 • 18:10

    Con un comunicato, l'imprenditore romano Massimiliano Alfieri ha dato le dimissioni dalla carica di ad della società Health Italia, quotata sul listino Aim Italia, che vende coperture sanitarie integrative per famiglie, imprese e pubblica amministrazione.
    Quello che il comunicato non dice, però, è che proprio oggi Alfieri è stato oggetto di un decreto di sequestro preventivo ordinato dal gip di Milano Alessandra Cecchelli sulla base di un'inchiesta della procura che ipotizza per lui e per altre undici persone una serie di reati, dall'associazione per delinquere alla truffa, all'autoriciclaggio e all'esercizio abusivo dell'attività finanziaria.
    Accuse che hanno portato il giudice milanese al sequestro di oltre 21 milioni di euro che si legano a una storia di truffe finanziarie e autoriciclaggio che hanno toccato quasi 1.500 risparmiatori.
    Con un comunicato stampa piuttosto stringato, giovedì mattina l'imprenditore romano Massimiliano Alfieri ha dato le dimissioni dalla carica di amministratore delegato della società Health Italia, una società quotata sul listino Aim Italia che vende coperture sanitarie integrative per famiglie, imprese e pubblica amministrazione. Quelle, per intendersi, che rimborsano in tutto o in parte le visite o le degenze presso le strutture ospedaliere private.


    Alfieri sottolinea che la scelta di fare un passo indietro è dovuta alla volontà di intraprendere una nuova sfida guidando un'altra azienda – la Rebirth, in procinto di quotarsi nel 2022 – «nel suo percorso di crescita e sviluppo», mantenendo comunque il ruolo consigliere di Health Italia e confermando la volontà di restare azionista di maggioranza dell'azienda che ha portato a Piazza Affari nel 2017.

    LE INDAGINI NEI SUOI CONFRONTI
    Quello che il comunicato non dice, però, è che proprio giovedì Alfieri è stato oggetto di un decreto di sequestro preventivo ordinato dal gip di Milano Alessandra Cecchelli sulla base di un'inchiesta della procura che ipotizza per lui e per altre undici persone una serie di reati che vanno dall'associazione per delinquere alla truffa, all'autoriciclaggio e all'esercizio abusivo dell'attività finanziaria.


    Accuse che hanno portato il giudice milanese al sequestro di oltre 21 milioni di euro che si legano a una storia di truffe finanziarie e autoriciclaggio che hanno toccato quasi 1.500 risparmiatori. Un numero sufficientemente grande per dare l'idea di quanto fosse ben congegnato questo presunto imbroglio nel quale è rimasta imbrigliata anche la famiglia Pittarello, dell’omonima catena di negozi di scarpe.

    SCATOLE CINESI
    Health Italia, 32 milioni di euro di ricavi e un milione e 300mila euro di utili netti nel 2020, arriva però solo in fondo a questa storia. Che parte dall'offerta di polizze unit linked emesse da una società irlandese e correlate all'andamento di fondi di una società con sede nelle ben poco trasparenti isole Bermuda, ma domiciliata presso Apex fund services, la quale invece dimora a Malta. Condivano il tutto società svizzere come la Novium, centrale in questa storia così come la sua controllata maltese Nssf Malta ed entità nel Liechten stein.

    Il solito giro dell'oca che avrebbe assicurato alti rendimenti, dell'ordine del 4 per cento l'anno più altre somme, e una certa discrezione ai clienti, alcuni dei quali schermati da una fiduciaria marchigiana che ha denunciato la truffa. Ai risparmiatori veniva detto che i fondi sarebbero serviti per investimenti in grandi opere e in settori «eticamente significativi».


    Ma di etico in questo caso c'era ben poco perché la dozzina di indagati, tra i quali spicca il finanziere austriaco Paolo Bruckner, residente in Svizzera e considerato il promotore di quest'associazione per delinquere che si muoveva tra finanza strutturata e paesi a fiscalità leggera, «svuotavano progressivamente i fondi» e non rimborsavano le polizze unit linked che erano legate ai primi, com'è emerso anche dall'attività d'indagine dell'Ivass, l'istituto di vigilanza delle assicurazioni che ha coadiuvato il Nucleo economico finanziario della Gdf di Milano, coordinato dai pubblici ministeri Eugenio Fusco e Luigi Furno.

    Parte dei soldi raccolti a partire dal 2010-11 tramite questa rete finanziaria e mai restituiti sono finiti, attraverso un complicato meccanismo di creazione di società, di svariati aumenti di capitale, conferimenti e cessioni di quote societarie e fusioni per incorporazioni in quella che attualmente si chiama Health Italia ed è quotata in borsa, come si è detto. Un'altra parte – oltre 12 milioni di euro – è finita nei conti personali oltre che di Alfieri anche di altri indagati tra i quali Roberto Anzanello, che è presidente di Health Italia, del vice presidente Oscar Pischeddu e di altre persone, che risultano tutte indagate in questo procedimento.

    LA RICOSTRUZIONE
    «Per quanto riguarda il reato di autoriciclaggio», scrive il gip nel decreto di sequestro, «assume rilievo l'ammissione presso il segmento Aim di Borsa Italiana di Health Italia nel febbraio del 2017», perché quest'ultima deriva dalla girandola di operazioni societarie a monte nelle quali erano finiti parte dei proventi delle truffe. E «l'ammissione sul mercato» dell'Aim «implica la volontà degli indagati di impiegare il denaro illecitamente incamerato (da loro stessi nella fase di raccolta fondi, ndr) in attività economiche», che per gli inquirenti ha ben fotografato il reato di autoriciclaggio. Che sembra assumere una forma curiosa e inedita, quella della quotazione in borsa di un'azienda.


    Questa ricostruzione ha portato il gip ad accogliere la richiesta di sequestro, anche per equivalente, di 21 milioni di euro dei pm che toccherà 11 dei 12 indagati. Nel frattempo, come si è detto, Alfieri si è dimesso dalla carica di amministratore delegato di Health Italia e sarà sostituito da Livia Foglia, che «possiede una solida ed ultradecennale esperienza nel campo della sanità integrativa e del welfare aziendale» dice una nota.

    Lui andrà a guidare la Rebirth, società che nasce dalla scissione proporzionale, da Health, degli immobili detenuti da quest'ultima con il fine di valorizzarli e che dovrebbe quotarsi in borsa nel 2022. Chissà se i piani saranno rispettati.

  5. #515
    L'avatar di virgoz
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    5,613
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1285 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Le domande più pratiche per chi ha le azioni sono :
    1) Se apriranno le contrattazioni in borsa
    2) Se la risposta alla domanda precedente è si : quando aprirà ?

  6. #516

    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    147 Post(s)
    Potenza rep
    5559692
    Citazione Originariamente Scritto da virgoz Visualizza Messaggio
    Le domande più pratiche per chi ha le azioni sono :
    1) Se apriranno le contrattazioni in borsa
    2) Se la risposta alla domanda precedente è si : quando aprirà ?
    Alcuni articoli ieri parlavano di "sospensione" dei corsi azionari.
    Ho provato ad inserire un ordine e la quantità non la vedevo nel book....penso sia stata effettivamente sospesa anche se comunicazioni ufficiali dagli organi competenti io non ne ho viste.

  7. #517

    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    110
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    23 Post(s)
    Potenza rep
    3574016
    Sono tutte domande a cui non so rispondere.
    Credo che se sequestro dovrà essere, o è già, sarà sequestro delle azioni dell'indagato; la società non perderà autonomia, quindi continuerà ad operare. Il reato lo ha commesso la persona, non la società.
    La gestione delle azioni sequestrate così come di tutti i beni degli indagati passeranno in capo all'autorità giudiziaria, che credo in questi casi debba nominare un amministratore che di solito si astenga da qualsiasi operazioni diverse da quelle minime ordinarie.

    Quindi secondo me la società continuerà ad operare e sconterà in futuro una perdita di fiducia inevitabile; così come sarà inevitabile il bagno di sangue in borsa quando rinizieranno gli scambi; le ipotesi di fallimento o altro che ho letto mi sembrano non centrate, se fallirà non sarà direttamente per il sequestro o altro ma perchè la gestione futura sarà andata a ----- .

  8. #518
    L'avatar di virgoz
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    5,613
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1285 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da nowitzkyo Visualizza Messaggio
    Sono tutte domande a cui non so rispondere.
    Credo che se sequestro dovrà essere, o è già, sarà sequestro delle azioni dell'indagato; la società non perderà autonomia, quindi continuerà ad operare. Il reato lo ha commesso la persona, non la società.
    La gestione delle azioni sequestrate così come di tutti i beni degli indagati passeranno in capo all'autorità giudiziaria, che credo in questi casi debba nominare un amministratore che di solito si astenga da qualsiasi operazioni diverse da quelle minime ordinarie.

    Quindi secondo me la società continuerà ad operare e sconterà in futuro una perdita di fiducia inevitabile; così come sarà inevitabile il bagno di sangue in borsa quando rinizieranno gli scambi; le ipotesi di fallimento o altro che ho letto mi sembrano non centrate, se fallirà non sarà direttamente per il sequestro o altro ma perchè la gestione futura sarà andata a ----- .
    Sono d'accordo , vedremo lunedì allora e nella settimana entrante .
    Certo una bella botta in borsa la prende

  9. #519

    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    3,058
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1532 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Chi siamo - Mutua MBA

    Tante belle chiacchere e parole.....poi saltano fuori gli altarini....

  10. #520
    L'avatar di maxgardo
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Messaggi
    8,495
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    2078 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Citazione Originariamente Scritto da virgoz Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo , vedremo lunedì allora e nella settimana entrante .
    Certo una bella botta in borsa la prende
    Lunedì non apre di sicuro a meno che non vogliano farle fare un - 50%

Accedi