Health - Pagina 48
Triboo: ricavi ed ebitda in forte crescita nei primi 9 mesi 2021
Primi nove mesi dell’anno con ricavi e margini in crescita a doppia cifra per Triboo, gruppo attivo nel settore digitale e quotato sul mercato MTA di Borsa Italiana. I ricavi …
Piazza Affari apre dicembre avanti tutta: sprint di Stellantis e Unicredit, il risk-on penalizza Diasorin
Avvio di dicembre a spron battuto per Piazza Affari dopo le tensioni della vigilia dettate dalle parole di Jerome Powell che ha anticipato la possibilità di un tapering accelerato da …
Tavares (Stellantis) lancia allarme elettrificazione forzata e indica due scenari possibili
Ferma presa di posizione dell'amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, sulla spinta in atto verso l'elettrificazione del mercato automobilistico. Il ceo di Stellantis ritiene che le pressioni esterne sulle case …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #471
    L'avatar di tallcandle
    Data Registrazione
    Jan 2003
    Messaggi
    31,424
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    3476 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Health Italia, si dimette l'''ad Alfieri: e sotto inchiesta


    LA PROCURA DI MILANO: 1.500 I TRUFFATI

    Health Italia, l’inchiesta sulla grande truffa: sospetti sulla quotazione in borsa

    ALFREDO FAIETA
    07 ottobre 2021 • 17:55
    Aggiornato, 07 ottobre 2021 • 18:10

    Con un comunicato, l'imprenditore romano Massimiliano Alfieri ha dato le dimissioni dalla carica di ad della società Health Italia, quotata sul listino Aim Italia, che vende coperture sanitarie integrative per famiglie, imprese e pubblica amministrazione.
    Quello che il comunicato non dice, però, è che proprio oggi Alfieri è stato oggetto di un decreto di sequestro preventivo ordinato dal gip di Milano Alessandra Cecchelli sulla base di un'inchiesta della procura che ipotizza per lui e per altre undici persone una serie di reati, dall'associazione per delinquere alla truffa, all'autoriciclaggio e all'esercizio abusivo dell'attività finanziaria.
    Accuse che hanno portato il giudice milanese al sequestro di oltre 21 milioni di euro che si legano a una storia di truffe finanziarie e autoriciclaggio che hanno toccato quasi 1.500 risparmiatori.
    Con un comunicato stampa piuttosto stringato, giovedì mattina l'imprenditore romano Massimiliano Alfieri ha dato le dimissioni dalla carica di amministratore delegato della società Health Italia, una società quotata sul listino Aim Italia che vende coperture sanitarie integrative per famiglie, imprese e pubblica amministrazione. Quelle, per intendersi, che rimborsano in tutto o in parte le visite o le degenze presso le strutture ospedaliere private.


    Alfieri sottolinea che la scelta di fare un passo indietro è dovuta alla volontà di intraprendere una nuova sfida guidando un'altra azienda – la Rebirth, in procinto di quotarsi nel 2022 – «nel suo percorso di crescita e sviluppo», mantenendo comunque il ruolo consigliere di Health Italia e confermando la volontà di restare azionista di maggioranza dell'azienda che ha portato a Piazza Affari nel 2017.

    LE INDAGINI NEI SUOI CONFRONTI
    Quello che il comunicato non dice, però, è che proprio giovedì Alfieri è stato oggetto di un decreto di sequestro preventivo ordinato dal gip di Milano Alessandra Cecchelli sulla base di un'inchiesta della procura che ipotizza per lui e per altre undici persone una serie di reati che vanno dall'associazione per delinquere alla truffa, all'autoriciclaggio e all'esercizio abusivo dell'attività finanziaria.


    Accuse che hanno portato il giudice milanese al sequestro di oltre 21 milioni di euro che si legano a una storia di truffe finanziarie e autoriciclaggio che hanno toccato quasi 1.500 risparmiatori. Un numero sufficientemente grande per dare l'idea di quanto fosse ben congegnato questo presunto imbroglio nel quale è rimasta imbrigliata anche la famiglia Pittarello, dell’omonima catena di negozi di scarpe.

    SCATOLE CINESI
    Health Italia, 32 milioni di euro di ricavi e un milione e 300mila euro di utili netti nel 2020, arriva però solo in fondo a questa storia. Che parte dall'offerta di polizze unit linked emesse da una società irlandese e correlate all'andamento di fondi di una società con sede nelle ben poco trasparenti isole Bermuda, ma domiciliata presso Apex fund services, la quale invece dimora a Malta. Condivano il tutto società svizzere come la Novium, centrale in questa storia così come la sua controllata maltese Nssf Malta ed entità nel Liechten stein.

    Il solito giro dell'oca che avrebbe assicurato alti rendimenti, dell'ordine del 4 per cento l'anno più altre somme, e una certa discrezione ai clienti, alcuni dei quali schermati da una fiduciaria marchigiana che ha denunciato la truffa. Ai risparmiatori veniva detto che i fondi sarebbero serviti per investimenti in grandi opere e in settori «eticamente significativi».


    Ma di etico in questo caso c'era ben poco perché la dozzina di indagati, tra i quali spicca il finanziere austriaco Paolo Bruckner, residente in Svizzera e considerato il promotore di quest'associazione per delinquere che si muoveva tra finanza strutturata e paesi a fiscalità leggera, «svuotavano progressivamente i fondi» e non rimborsavano le polizze unit linked che erano legate ai primi, com'è emerso anche dall'attività d'indagine dell'Ivass, l'istituto di vigilanza delle assicurazioni che ha coadiuvato il Nucleo economico finanziario della Gdf di Milano, coordinato dai pubblici ministeri Eugenio Fusco e Luigi Furno.

    Parte dei soldi raccolti a partire dal 2010-11 tramite questa rete finanziaria e mai restituiti sono finiti, attraverso un complicato meccanismo di creazione di società, di svariati aumenti di capitale, conferimenti e cessioni di quote societarie e fusioni per incorporazioni in quella che attualmente si chiama Health Italia ed è quotata in borsa, come si è detto. Un'altra parte – oltre 12 milioni di euro – è finita nei conti personali oltre che di Alfieri anche di altri indagati tra i quali Roberto Anzanello, che è presidente di Health Italia, del vice presidente Oscar Pischeddu e di altre persone, che risultano tutte indagate in questo procedimento.

    LA RICOSTRUZIONE
    «Per quanto riguarda il reato di autoriciclaggio», scrive il gip nel decreto di sequestro, «assume rilievo l'ammissione presso il segmento Aim di Borsa Italiana di Health Italia nel febbraio del 2017», perché quest'ultima deriva dalla girandola di operazioni societarie a monte nelle quali erano finiti parte dei proventi delle truffe. E «l'ammissione sul mercato» dell'Aim «implica la volontà degli indagati di impiegare il denaro illecitamente incamerato (da loro stessi nella fase di raccolta fondi, ndr) in attività economiche», che per gli inquirenti ha ben fotografato il reato di autoriciclaggio. Che sembra assumere una forma curiosa e inedita, quella della quotazione in borsa di un'azienda.


    Questa ricostruzione ha portato il gip ad accogliere la richiesta di sequestro, anche per equivalente, di 21 milioni di euro dei pm che toccherà 11 dei 12 indagati. Nel frattempo, come si è detto, Alfieri si è dimesso dalla carica di amministratore delegato di Health Italia e sarà sostituito da Livia Foglia, che «possiede una solida ed ultradecennale esperienza nel campo della sanità integrativa e del welfare aziendale» dice una nota.

    Lui andrà a guidare la Rebirth, società che nasce dalla scissione proporzionale, da Health, degli immobili detenuti da quest'ultima con il fine di valorizzarli e che dovrebbe quotarsi in borsa nel 2022. Chissà se i piani saranno rispettati.

  2. #472
    L'avatar di tallcandle
    Data Registrazione
    Jan 2003
    Messaggi
    31,424
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    3476 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da hal Visualizza Messaggio
    intanto il titolo sta rendendo una bella batosta e non apre...

    potrebbe essere una buona occasione di ingresso, anche perchè le eventuali responsabilità sono comunque personali mi pare...
    Si direbbe proprio di si.
    Qui semmai è da valutare il danno reputazionale...

  3. #473

    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    348
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    187 Post(s)
    Potenza rep
    0
    e' indagato come deus ex machina l'AD di health italia ... ma la società e' estranea ... beato chi ci crede ... chi compra sto titolo dopo una cosa del genere secondo me è da TSO ..altro che occasione

  4. #474
    L'avatar di Verde
    Data Registrazione
    May 2002
    Messaggi
    15,336
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    1932 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da Boris Balkan Visualizza Messaggio
    e' indagato come deus ex machina l'AD di health italia ... ma la società e' estranea ... beato chi ci crede ... chi compra sto titolo dopo una cosa del genere secondo me è da TSO ..altro che occasione
    Hai ragione.Occasioni in Borsa sempre,perchè rischiare?Mi spiace per chi e restato dentro.

  5. #475
    L'avatar di hal
    Data Registrazione
    Dec 1999
    Messaggi
    6,003
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1037 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da Boris Balkan Visualizza Messaggio
    e' indagato come deus ex machina l'AD di health italia ... ma la società e' estranea ... beato chi ci crede ... chi compra sto titolo dopo una cosa del genere secondo me è da TSO ..altro che occasione
    parole esagerate, mi pare... di ciò che ha fatto l'amministratore, se l'ha fatto, ne è responsabile lui; la società è un soggetto autonomo, da quanto sappiamo non vedo ragioni per cui dovrebbe essere coinvolta se non al limite come parte lesa.
    poi se vogliamo dire che esiste un rischio certo che sì, esattamente come in tutte le società, dipende sempre dal prezzo... personalmente in caso di "Panic selling" valuterò un ingresso, comunque cerchiamo di soppesare le parole e gli apprezzamenti su chi la pensa in modo diverso!

  6. #476

    Data Registrazione
    Feb 2014
    Messaggi
    1,740
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    622 Post(s)
    Potenza rep
    22066897
    Comprare ora lo ritengo abbastanza da evitare.. prima capire bene la situazione e poi eventualmente entrare quando le acque si saranno calmate.

  7. #477
    L'avatar di hal
    Data Registrazione
    Dec 1999
    Messaggi
    6,003
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1037 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Citazione Originariamente Scritto da Skywalker1983 Visualizza Messaggio
    Comprare ora lo ritengo abbastanza da evitare.. prima capire bene la situazione e poi eventualmente entrare quando le acque si saranno calmate.
    su questi prezzi il titolo oggettivamente non era "cheap", era già salito parecchio negli ultimi mesi; adesso bisognerà capire dove la vorranno portare con questa discesa e analizzare se l'operazione di valorizzazione degli immobili che hanno preannunciato possa effettivamente creare valore. il patrimonio netto chiaramente sottostimato nella parte immobiliare è comunque superiore ai 27 mln, vediamo....

  8. #478
    L'avatar di Caia
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Messaggi
    2,685
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    1459 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Caia Visualizza Messaggio
    Si dati buoni, ma io stavo cercando di capire un pò di più, se qualcuno conosce la storia dalla quotazione magari mi può aiutare.
    Quotata nel 2017 a 4 aveva questo azionariato:

    Allegato 2768957

    Meno di un'anno dopo, il 28 dicembre 2017 è stato sottoscritto un AdC con una contestuale emissione per un totale di n. 1.953.426 azioni ordinarie, del valore di 1,00 Euro ciascuna.

    Piano industriale clamoroso 2018-20

    - fatturato di importo superiore a 60.000.000 di euro,con una crescita complessiva stimata per il triennio di circa il 285% rispetto ai risultati consolidati attesi per il 2017;
    - EBITDA di importo superiore a 20.000.000 di euro,con una crescita complessiva stimata per il triennio di circa il 300%;
    - marginalità ante impostesuperiore al 30% dei ricavi;
    - triplicazione del patrimonio netto

    che l'ha portata ad una quotazione di 6 nel 2019 e poco dopo:
    Health Italia, società quotata all'AIM Italia, ha comunicato che il flottante è aumentato del 2,29%, passando dal 24,01% al 26,29%. Il management ha spiegato che l’aumento del flottante è coerente con le linee di indirizzo strategico, finalizzate al raggiungimento dei parametri previsti per richiedere l’ammissione della società al segmento STAR di Borsa Italiana.


    Da allora i risultati non sono arrivati, poi il fondo maltese in uscita, ed ora la situazione dell'azionariato è:

    Allegato 2768959

    Quasi 19 milioni di azioni, il 50% in più di quando si è quotata ed è arrivata ad 1,4.

    Sicuramente chi è entrato sulla prima salita dev'essere piuttosto arrabbiato. Ho chiesto all'IR qualche spiegazione ma ha detto che quello che poteva dire è quello che si trova sulle news sul sito.

    Dove sbaglio nel mio ragionamento a pensare male di questa società?

    Attualmente forse quota il giusto e ho qualche azione ed un pò può salire, ma non ci penso ad incrementare.
    Non mi meraviglio che l'AD fosse un farabutto, i miei dubbi sulla quotazione li ho sempre avuti.

  9. #479

    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4,867
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1835 Post(s)
    Potenza rep
    42520184
    Citazione Originariamente Scritto da Caia Visualizza Messaggio
    Non mi meraviglio che l'AD fosse un farabutto, i miei dubbi sulla quotazione li ho sempre avuti.
    ci avevi visto lungo
    complimenti

  10. #480

    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    464
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    147 Post(s)
    Potenza rep
    5559692
    Penso sia scontato un commissariamento.... immagino cmq la vorranno salvare.

Accedi