1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Trading Floor ›› 

Tracollo Wall Street: Nasdaq 100 e S&P500 avvicinano supporti dinamici di lungo periodo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Brusco risveglio per i mercati europei questa mattina, scossi dalla brutta chiusura di Wall Street. Il riaccendersi improvviso della volatilità (indice VIX su massimi da agosto 2015) ha determinato il crollo delle quotazioni dei tre principali indici Usa che hanno registrato la peggior chiusura dal 18 agosto 2011 quando i mercati crollarono del -5,26%. 

Piazza Affari. Come era lecito aspettarsi il FTSE Mib ha subito forti pressioni ribassiste in apertura che lo hanno sospinto fino al test dei supporti a 22mila punti. Questo elemento corrobora l’ondata ribassista già in atto dalla scorsa ottava, supportata da volumi in crescita al di sopra della media. L’indice italiano ieri ha disegnato un pattern grafico di inversione/correzione quale l’inverted hammer, che necessità di essere confermato in close nella seduta odierna.

Wall Street. Il Nasdaq 100 è andato ad appoggiarsi ai supporti statici a 6.500 punti, avvicinandosi alla linea di tendenza di lungo perido descritta dai minimi del novembre e dicembre del 2016. Prossimi supporti rilevanti stimati a 6.410 punti in quanto sotto di essi verrebbe meno il supporto dinamico della trendline prima citata. 

Più critica la situazionede dell’S&P500 in quanto i prezzi hanno incrociato la trendline di lunghissimo periodo che unisce i minimi di febbraio e novembre 2016. Ora diventa necessaria una reazione almeno in area 2.665 e 2.695 punti perchè in caso contrario anche in questo caso verrebbe meno il supporto dinamico offerto dalla retta.  

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori