1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Trading Floor ›› 

Nuovi segnali di debolezza di breve per il FTSE Mib, il crollo odierno di Fiat favorisce strategie contrarian

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo i ribassi maturati ieri, l’open odierna ha fatto emergere nuovi segnali di debolezza sul grafico daily del FTSE Mib. Il paniere italiano sta aumentando le pressioni ribassiste sui supporti statici di area 21.340 punti, soglia la cui violazione, confermata al termine delle contrattazioni, farebbe emergere nuove indicazioni ribassiste. Come già evidenziato nell’analisi di ieri, l’attuale fase di negoziazione appare una tipica fase distributiva in prossima dei massimi. Proprio il cedimento dei 21.340 punti porterebbe così al completamento di una figura di momentanea inversione quale il doppio massimo in costruzione dal 16 aprile scorso. A livello di singole storie societarie, indicazioni contrastanti per Mediolanum e Fiat. Per il titolo del risparmio gestito vi sarebbero indicazioni di vendita con il cedimento dei supporti statici di area 6,40 euro. Il livello indicato rappresenta la parte inferiore del trading range che ne caratterizza i corsi dallo scorso 23 aprile. Il sell off su Fiat registrato quest’oggi ha invece spinto il titolo del Lingotto in prossimità del primo livello supportivo di un certo livello. Il livello è compreso nell’intervallo tra i 7,70 e i 7,75 euro. In quest’ottica è dunque possibile valutare la strutturazione di una strategia rialzista di matrice contrarian. Con stop al cedimento dei 7,40 euro, il target finale sarebbe in area 8,20 euro.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori