1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Trading Floor ›› 

La BCE non scuote il FTSE Mib, Exor con doppio massimo in completamento

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La riunione di ieri della BCE, con l’istituto centrale che confermato i tassi di interesse e preso tempo sull’avvio del tapering, non ha per il momento impattato sul quadro grafico del FTSE Mib. Le quotazioni dell’indice di riferimento di Piazza Affari continuano a scambiare in prossimità della strategica trendline rialzista tracciata con i minimi di febbraio e fine giugno. Detta linea di tendenza era stata violata al ribasso lo scorso 29 agosto e il rimbalzo dei giorni seguenti ha permesso di ritrovarne il sostegno. La tenuta delle resistenze statiche di area 21.900-21.910 punti e di quelle dinamiche espresse dalla linea di tendenza tracciata con i massimi decrescenti dell’8 e del 16 agosto rappresentano tuttavia due elementi che appaiono indicare un indebolimento del quadro grafico di breve/medio del basket. In questo scenario ecco dunque che è possibile mantenere o implementare strategie di vendita aventi target a 21.350 e 21.150 punti. Stop con chiusure oltre i 21.910 punti. Tra le storie societarie di Piazza Affari, per Banco BPM negativo il cedimento della soglia psicologica dei 3 euro. Fuori dal comparto bancario, attenzione a Exor. Dopo aver aggiornato i massimi storici lo scorso 24 agosto con un top a 55,20 euro, il titolo attualmente sembra stia per completare una figura di stampo ribassista nell’analisi tecnica quale il doppio massimo che si completerebbe in caso di chiusure sotto i 51,50 euro.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori