1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Trading Floor ›› 

Ftse Mib: quadro tecnico interessante per il paniere italiano e per Cnh Industrial

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ftse Mib

Il quadro tecnico di inizio settimana del principale paniere
italiano sembra confermare la valenza del supporto statico formato dall’area di
interesse dei 17.400 punti e testato più volte a metà aprile, metà maggio e in
occasione della chiusura di venerdì 3 giugno a 17.494 punti.

In tale ipotesi si potrebbe valutare un ingresso in ottica
long a quota 17.610 punti con stop a 17.430, in presenza cioè di un ulteriore
supporto toccato il 12 aprile e il 24 maggio. Target primario a quota 17.867 punti
e secondario a 18.000 punti, livello testato in occasione della seduta del 30
maggio che potrebbe rappresentare un’importante resistenza al movimento
rialzista.

Cnh

Il mese di giugno ha portato un’importante miglioramento nel
quadro tecnico di Cnh Industrial. Con un’apertura in gap rialzista stamane il
titolo è tornato a scambiare sui massimi del 2016 in area 6,70 euro.
Attualmente gli scambi transitano quindi in un’area che ha fatto da importante
resistenza in occasione delle sedute a cavallo fra novembre e inizio dicembre
2015 e del 2 di maggio scorso.

Chi volesse sfruttare tali indicazioni in ottica short
potrebbe valutare un’entrata in area 6,90 euro con target intermedio a 6,50
euro e target primario a 6 euro. Stop posizionato in area 7,025 euro su eventuali
rotture al rialzo della resistenza suddetta.

 

Bper

Per i titoli del Banco Popolare dell’Emilia Romagna si
profila un quadro tecnico interessante. Infatti il prezzo dei titoli
dell’istituto di credito transita al momento in un’area compresa fra il
supporto statico di area 4,15 euro e i recenti massimi relativi in area 4,80
euro.  

Il superamento dei massimi odierni posti a 4,41 euro potrebbe
essere interpretato come segnale di acquisto in ottica medio breve, con target
intermedio a 4,80 euro e finale almeno in area 5 euro, di poco al di sotto dei
massimi toccati nell’anno. Stop posizionato sul supporto di area 4,15 euro per
arginare eventuali rotture al ribasso. 

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori