1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Trading Floor ›› 

Ftse Mib al ribasso, pesano le tensioni in Medio Oriente. Eni si rilancia con il petrolio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il caos in Yemen con l’intervento saudita provoca danni sui

mercati azionari. L’indice Ftse Mib scende con decisione e, dopo un’apertura in
gap ribassista, scende sotto quota 23.000 fino a mettere sotto pressione il
supporto dinamico costituito dalla linea di tendenza rialzista risalente a
22.760 punti dai minimi del 4 e 18 marzo. In difficoltà anche la media mobile a
14 giorni, a 22.795 punti. 

Titoli petroliferi in forma come da tempo non si vedeva a
Piazza Affari. Eni sale di quasi il 2 per cento e conferma alcuni segnali
positivi dati nelle passate sedute. In particolare l’azione della società
petrolifera ha superato l’area di transito delle medie mobili a breve, medio e
lungo termine, tra 16,01 e 15,80 euro e si prepara ora ad affrontare una prima
resistenza dinamica transitante a 16,38 euro.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori