1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Forex Time ›› 

Re dollaro è tornato?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Conduzione

Alessandro Piu

Ospiti in collegamento

Filipppo Diodovich
Valerio Corallo
Giancarlo Coscia
Alberto Bettineschi

Grafica

Virginia Riva
Stefano Zambotti

  • Il dollaro statunitense continua a dettare legge sul forex con il dollar index che si è spinto sui massimi a 9 mesi sostenuto dei positivi riscontri macro con il Pil nel terzo trimestre, in uscita il 28 ottobre, atteso in decisa accelerazione a +2,7%. Crescono così le scommesse sui prossimi rialzi dei tassi. Secondo Charles Evans, membro non votante della Fed, c’è spazio per tre rialzi dei tassi entro la fine del 2017.
  • L’euro non si scalda. Il nuovo scatto in avanti della fiducia degli imprenditori tedeschi, con l’indice Ifo salito anche a ottobre sui massimi dal 2014, non ha scaldato l’euro che si è mantenuto nei pressi dei minimi da marzo. Nell’ultima settimana il catalyst ribassista per la divisa unica europea sono state le parole di Mario Draghi che ha allontanato l’ipotesi di avvio del tapering nel breve periodo.
  • Jordan (Snb) difende i tassi di interesse negativi. Thomas Jordan, presidente della Swiss national Bank, ha difeso la necessità di mantenere i tassi negativi anche se il costo del denaro in negativo va comunque visto come una misura momentanea. Nelle ultime settimane la debolezza dell’euro ha spinto in alto il franco svizzero rendendo più probabile nuovi interventi sul forex della banca centrale per calmierare l’ascesa del franco.

 Le opinioni dei trader su:

  • EurUsd – Euro/Dollaro Usa
  • AudNzd – Dollaro australiano/Dollaro neozelandese

Le indicazioni operative dei trader su: 

  • EurGbp – Euro/Sterlina
  • UsdJpy – Dollaro Usa/Yen
  • Dollar index

 L’approfondimento di analisi tecnica su IDNR4

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori