1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Forex Time ›› 

La Fed accelera, il dollaro no

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Conduzione

Alessandro Piu

Ospiti in collegamento

Filippo Diodovich
Enrico Lanati
Arduino Schenato
Alberto Bettineschi

Grafica

Virginia Ferraro
Stefano Zambotti

  • La Fed accelera sul rialzo dei tassi ma il mercato non si scompone. Il prossimo ritocco arriverà a marzo, ha dichiarato il presidente della Banca centrale americana Janet Yellen, per poi essere seguito da due ulteriori rialzi nel corso dell’anno. I mercati non hanno reagito, neanche il dollaro che dopo i primi guadagni è tornato sui suoi passi.
  • Meeting Bce: Mario Draghi chiamato a spiegare come intende procedere nella riduzione dal piano di Quantitative easing che ad aprile passerà da 80 a 60 miliardi di euro mensili. Al centro dell’attenzione anche l’accelerazione dell’inflazione in Europa. Draghi cambierà retorica cominciando a imboccare, anche se a grande distanza, il sentiero della Fed?
  • La sterlina è la valuta che si è mossa di più, tra le principali, nelle ultime settimane, tornando ai minimi di metà gennaio contro il dollaro Usa e contro l’euro. Gli ultimi dati economici preoccupano con i consumi che iniziano a frenare a causa dei prezzi al consumo. E la Brexit non è ancora, ufficialmente, partita.

 

L’opinione dei trader su: 

  • EurUsd – Euro/Dollaro Usa
  • GbpJpy – Sterlina/Yen

 

L’operatività dei trader su:  

  • EurGbp – Euro/Sterlina
  • UsdJpy – Dollaro Usa/Yen
  • UsdCad – Dollaro Usa/Dollaro canadese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori