1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Forex Time ›› 

L’Eurozona rivede l’inflazione. Per l’euro è una buona cosa?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Conduzione

Alessandro Piu

Ospiti in collegamento

Vincenzo Longo
Filippo Cossetti
Arduino Schenato
Fabio De Cillis

Grafica

Virginia Riva
Giuseppe Burrafato

  • Gennaio nero per il dollaro, ora Trump preoccupa. Il bando anti-immigrazione voluto da Donald Trump ha sollevato forti proteste negli Stati Uniti e penalizzato il dollaro sul mercato valutario. Una reazione forse non attesa. Molti economisti pensano che una politica “isolazionista” potrebbe portare a un incremento dell’inflazione, una Fed più decisa e un dollaro più forte. In uscita, venerdì, i dati sul mercato del lavoro Usa.
  • Sale l’inflazione in Eurozona e aumentano le pressioni sulla Banca centrale europea per mettere fine alle politiche di espansione quantitativa. Il Vecchio continente è però spaccato i due tra Paesi virtuosi e periferia e l’euro, invece che rafforzarsi, potrebbe indebolirsi.
  • Giovedì la riunione della Bank of England con un’economia che ancora non dà segnali di sofferenza per la Brexit. 

Le opinioni dei trader su: 

  • EurUsd – Euro/Dollaro Usa
  • UsdJpy – Dollaro Usa/Yen 

Le idee operative su:  

  • EurGbp – Euro/Sterlina
  • UsdCad – Dollaro Usa/Dollaro canadese
  • AudUsd – Dollaro australiano/Dollaro Usa

L’appuntamento con il Metatrader Day di fine febbraio organizzato da IG

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori