1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Forex Time ›› 

Dollaro forte, a che livelli può far danni?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Conduzione

Alessandro Piu

Ospiti in collegamento

Vincenzo Longo
Filippo Cossetti
Enrico Lanati
Alberto Bettineschi

Grafica

Virginia Riva
Stefano Zambotti

  • Biglietto verde forza 100. Spiccata forza del dollaro sul mercato valutario sotto la spinta della prospettiva che il nuovo presidente Donald Trump metta in atto politiche fiscali pro-crescita spingendo al rialzo l’inflazione. Il dollar index si è portato di slancio sopra quota 100, sui massimi a quasi un anno. Da monitorare come reagirà la Federal Reserve con il mercato che valuta un possibile inasprimento della politica monetaria nel corso del 2017. 
  • L’inflazione UK rallenta, la sterlina anche. Il rallentamento a sorpresa del tasso di inflazione in Gran Bretagna mette sotto pressione la sterlina. A ottobre l’indice dei prezzi al consumo britannico ha segnato un +0,9% annuo dal +1% precedente, mentre il mercato si attendeva un’accelerazione. 
  • Trump spariglia le carte tra le commodity currency. Spunto rialzista per il dollaro australiano contro le principali valute, ad eccezione del dollaro Usa, in scia al rally dei principali industriali trainati dalle attese di una maggiore domanda in vista del piano sulle infrastrutture promesso da Donald Trump. Altre commodity currency hanno invece pagato l’effetto Trump con real brasiliano sotto pressione e peso messicano azzoppato dai propositi anti-Messico del nuovo presidente statunitense.  

Le opinioni dei trader su: 

  • EurUsd – Euro/Dollaro
  • UsdJpy – Dollaro Usa/Yen 

L’operatività dei trader su: 

  • EurGbp – Euro/Sterlina
  • EurChf – Euro/Franco Svizzero
  • UsdCad – Dollaro Usa/Dollaro canadese 

L’approfondimento di analisi tecnica sul pattern Engulfing

 

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori