1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Borsa in diretta ›› 

Banche italiane sotto pressione, Draghi e bad bank. Come comportarsi?

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Conduzione

Riccardo Designori

Ospiti in collegamento

Marco Tosoni

Massimo Vita

Pierpaolo Scandurra

Grafica

Stefano Zambotti

E’ la volatilità a continuare a essere la protagonista di questo inizio 2016 dei mercati finanziari. In questo contesto, particolarmente movimentate sono le oscillazioni quotidiane dei titoli azionari delle banche italiane. Complice l’entrata in vigore della nuova normativa europea del Bail in e un’avversione al rischio maggiore che nel 2015, gli istituti di credito italiani sembrano non trovare pace in Borsa. Questo nonostante i tentativi del Governatore Mario Draghi di allentare la pressione annunciando per le settimane a venire l’intenzione di ampliare la portata del piano di Quantitative Easing lanciato nel marzo del 2015 e nonostante le recenti aperture dei vertici della comunità europee circa la creazione di un sistema di bad bank che consenta alle banche italiane di alleggerire la pressione delle sofferenze bancarie sugli stati patrimoniali. Nel corso della puntata di Borsa in Diretta del 2 febbraio di questo di altro parleranno gli ospiti in collegamento Skype: Marco Tosoni, Massimo Vita e Pierpaolo Scandurra. In studio Nevia Gregorini, Responsabile Marketing e Public Distribution di BNP Paribas. Contributo video a cura di Alessandro Piu, conduzione a cura di Riccardo Designori. 

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori