Piazza Affari chiude in rialzo, positive le banche. Bene Luxottica dopo nomina Ad

Inviato da Redazione il Gio, 23/10/2014 - 17:36
Piazza Affari ha chiuso in rialzo aumentando i guadagni in scia all´andamento di Wall Street, dove gli indici guadagnano circa l´1,5%. Questa mattina è arrivato un segnale di ripresa dall´Eurozona, dove l´indice Pmi manifatturiero di ottobre è salito a 50,7 punti dai precedenti 50,3 punti superando le attese degli analisti. Nella zona euro l´attenzione è però tutta rivolta agli stress test sui gruppi bancari, il cui esito verrà pubblicato dalla Bce domenica 26 ottobre. Oggi è arrivata la tanto attesa lettera della Commissione Ue all´Italia sulla legge di Stabilità. Si tratta della missiva nella quale Bruxelles ha chiesto chiarimenti in merito agli scostamenti dagli obiettivi di conti pubblici in riferimento al 2015. Il Tesoro ha già fatto sapere che il Governo italiano risponderà entro domani. In questo quadro a Piazza Affari l´indice Ftse Mib ha chiuso con un progresso dello 0,87% a 19.434 punti. Tra le banche, che restano sempre in attesa della pubblicazione degli stress test, è finita sotto i riflettori Unicredit (+1,12% a 5,865 euro). Secondo alcune indiscrezioni riportate dalla stampa nazionale, la banca meneghina avrebbe concesso l´esclusiva per la vendita di Uccmb alla cordata composta dalla statunitense Fortress e Prelios per chiudere in una quindicina di giorni la trattativa e mostrando interesse per questa offerta rispetto a quella presentata dal private equity Usa, Lone Star. Positivi la maggior parte dei titoli del comparto: Banco Popolare ha guadagnato l´1,51% a 12,08 euro, Popolare di Milano il 3% a 0,633 euro, Intesa SanPaolo lo 0,69% a 2,32 euro, Ubi Banca lo 0,72% a 6,25 euro, Mediobanca l´1,35% a 6,755 euro. Mps ha invece interrotto la striscia positiva lasciando sul parterre l´1,14% a 0,903 euro. World Duty Free si è aggiudicata la maglia rosa sul Ftse Mib con un balzo del 4,96% a 6,865 euro, mentre sul fondo del paniere principale è scivolata Yoox (-4% a 14,85 euro) che ha praticamente azzerato i guadagni delle ultime sedute. Pirelli (invariata a 10,65 euro) non ha risentito più di tanto della revisione al ribasso delle stime di vendita della rivale Michelin. Il gruppo francese degli pneumatici prevede di realizzare nell´intero esercizio una crescita delle vendite pari all´1-2% contro la precedente stima di un aumento del 3%. Rivisto al ribasso anche il piano di investimento per il 2015 e il 2016, mentre quello per il 2014 è stato confermato a circa 2 miliardi di euro. Piazza Affari ha apprezzato il nome di Adil Mehboob-Khan scelto da Leonardo Del Vecchio e presentato ieri al Cda per ricoprire la posizione di Ceo dell´area mercati di Luxottica (+1,91% a 38,86 euro). Il board da parte sua ha approvato all´unanimità l´indicazione del nuovo Ad che sostituirà il dimissionario Enrico Cavatorta. Mehboob-Khan è dal 2011 presidente di Wella, marchio di proprietà di Procter & Gamble, e la sua nomina ad amministratore delegato sarà effettiva a partire dal primo gennaio del 2015.
COMMENTA LA NOTIZIA