Piazza Affari chiude positiva: brillanti i bancari, sottotono Telecom Italia

Inviato da Redazione il Lun, 06/01/2014 - 17:44
Piazza Affari ha chiuso la seduta positiva confermando la buona intonazione di inizio anno e sovraperformando le altre principali borse europee insieme alla Spagna. L'indice Ftse Mib, in una seduta a scambi ridotti per via dell'Epifania, ha archiviato le contrattazioni in progresso dello 0,63% a 19.233,74 punti mentre il Ftse All Share si è attestato a 20.502,50 punti in salita dello 0,64%. Buone notizie dal fronte spread con il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi che si è mantenuto in area 200 punti base. Il calo dello spread Btp-Bund, sceso settimana scorsa sotto la soglia dei 200 punti base per la prima volta dall'estate del 2011, "è un riconoscimento oggettivo dei progressi del Paese", ha rimarcato il ministro dell´Economia, Fabrizio Saccomanni. Intervistato da "La Repubblica", Saccomanni ha sottolineato come la discesa del rendimento del Btp decennale italiano sotto il 4% è indubbiamente un grande risultato e "dobbiamo consolidarlo. Sarei contento se i rendimenti dei nostri bond arrivassero al 3%". In prima fila i titoli del comparto bancario. Banco Popolare in rialzo del 3,13% a 1,449 euro. Molto bene anche Mediobanca (+2,43% a 6,535 euro) dopo le indiscrezioni stampa del weekend secondo cui Piazzetta Cuccia starebbe valutando la possibilità di ridurre in maniera consistente il numero dei componenti del Cda oltre a modificare i contenuti del patto di sindacato. In progresso del 3,31% a 5,615 euro Unicredit, dell'1,05% a 1,828 euro Intesa Sanpaolo, dell'1,07% a 0,4648 euro Bpm, dello 0,72% a 7,015 euro Bper, del 2,15% a 0,1805 euro Mps e dell'1,54% a 5,01 euro Ubi Banca. Buona la prima per la debuttante UnipolSai che oggi ha preso il posto di Fondiaria-Sai. Il nuovo titolo ha chiuso con un rialzo dello 0,08% a 2,45 euro. Da oggi è efficace la fusione di Unipol Assicurazioni, Milano Assicurazioni e Premafin in Fondiaria-Sai, che in quanto società incorporante è stata rinominata in UnipolSai Assicurazioni. Contestualmente, i titoli Milano Assicurazioni, Premafin e Fondiaria-Sai sono stati cancellati dal listino e pertanto rimangono due i titoli quotati della galassia Unipol: UnipolSai e il titolo della capogruppo Unipol Gruppo Finanziario. Sulla parità Telecom Italia a 0,7575 euro, dopo che Telefonica ha chiarito di non essere coinvolta nella formazione di una società veicolo per rilevare il controllo di Tim Brasil.
COMMENTA LA NOTIZIA