Piazza Affari chiude in moderato rialzo, toniche Mediaset e Autogrill

Inviato da Redazione il Mer, 18/06/2014 - 17:39
Piazza Affari ha chiuso in moderato rialzo con gli investitori in attesa della Federal Reserve, che questa sera annuncerà le sue decisioni di politica monetaria a cui seguirà la conferenza stampa del governatore Janet Yellen. Secondo alcuni analisti la Banca centrale Usa potrebbe accelerare il tapering, riducendo il piano mensile di acquisto titoli a 30 miliardi di dollari dagli attuali 45 miliardi. Nessuna sorpresa in vista invece sui tassi d´interesse. Sono tornate a crescere le quotazioni del Brent, che sfiora i 114 dollari al barile in scia all´attacco della raffineria irachena di Baiji. Secondo quanto riportato dall´emittente Cnbc, Exxon e Bp poco fa avrebbero ordinato allo staff iracheno di evacuare gli impianti. Mentre sul secondario lo spread è tornato in area 150 punti base, a Piazza Affari l´indice Ftse Mib ha guadagnato lo 0,15% a 22.030 punti. Dopo due sedute di guadagni significativi oggi il Montepaschi ha tirato il freno lasciando sul parterre il 4,60% a 2,444 euro. Deboli anche gli altri titoli del comparto bancario: Banco Popolare ha ceduto lo 0,21% a 14,11 euro, Popolare di Milano lo 0,94% a 6,678 euro, Ubi Banca lo 0,85% a 6,97 euro. Sulla parità Intesa SanPaolo a 2,44 euro. Positiva invece Unicredit che ha strappato un rialzo dello 0,29% a 6,695 euro. Tonica Autogrill (+2,05% a 6,95 euro) che ha annunciato l´avvio di un programma di acquisto di azioni proprie ordinarie, per un numero massimo di 12.720.000, pari al 5% del capitale, in seguito all´autorizzazione rilasciata dall´assemblea dello scorso 28 maggio. Ben comprata Mediaset (+2,03% a 3,612 euro) dopo che Telefonica ha presentato un´offerta vincolante per il 22% della pay-tv Digital Plus detenuto dal Biscione a un prezzo di 295 milioni di euro che potrebbe salire a 355 milioni. Debole Enel (-0,22% a 4,374 euro) con l´Ad Francesco Starace che ha fatto sapere che entro due settimane verrà stilato l´elenco delle attività da dismettere per raggiungere l´obiettivo 2014 di riduzione del debito. Enel ha l´obiettivo di ricavi da cessioni per 4,4 miliardi di euro entro fine anno. "Abbiamo deciso di aumentare il numero di asset disponibili per la vendita in modo da avere una maggiore possibilità di scelta", ha specificato Starace. La nuova strategia dell´Ad di Finmeccanica (-0,31% a 6,265 euro), Mauro Moretti, è ancora al centro delle indiscrezioni della stampa nazionale. Secondo Il Sole 24 Ore Moretti starebbe pianificando ulteriori misure tra cui il taglio di ulteriori 200-300 impiegati e la fusione delle società operative nella holding che diventerebbero delle divisioni. "Riteniamo che un ulteriore sforzo per ridurre i costi operativi sia ragionevole, causando qualche inevitabile onere di ristrutturazione", hanno spiegato gli analisti di Equita. Tonfo di Yoox (-5,09% a 19,74 euro) in scia al downgrade da parte di Goldman Sachs che ha tolto il titolo dalla sua "conviction buy list" confermando comunque il giudizio d´acquisto (buy).
COMMENTA LA NOTIZIA