Wall Street: previsto avvio in rosso, numerose le trimestrali

Inviato da Redazione il Gio, 16/10/2014 - 13:38
I future sugli indici statunitensi viaggiano in territorio negativo, facendo presagire un avvio di seduta in deciso calo per Wall Street. In questo momento il future sul Dow Jones segna un ribasso di 1 punto percentuale, mentre quello sull'S&P500 cede l'1,26% e il contratto sul Nasdaq scivola dell'1,39%. Gli investitori sono preoccupati della lenta ripresa economica globale, soprattutto per l'Eurozona, dove i listini stanno vivendo un nuova giornata di ribassi. Ieri Wall Street ha chiuso in calo anche se ha ridotto le perdite nella fase finale di seduta. A livello intraday è stato però il ribasso maggiore dal 2011 con perdite che hanno oscillato intorno al 3%. Anche la volatilità sui Treasury è stata elevatissima, con il tasso di mercato a 10 anni calato al ritmo maggiore dal 2009 arrivando a toccare in intraday quasi l´1,86% chiudendo poi al 2,13%. "Il forte movimento al ribasso - spiegano gli analisti di Mps Capital Services - può essere spiegato da una serie di fattori quale acquisti di Treasury legati al crollo delle borse, dati macro Usa peggiori del previsto, voci di un nuovo QE da parte della Fed, tensioni in Europa. Il calo marcato è comunque partito in concomitanza con la pubblicazione dei dati macro alle 14.30, infatti, sia le vendite al dettaglio (inattesa contrazione a settembre) che l´empire manifatturiero ed i prezzi alla produzione hanno deluso le attese". Guardando all'agenda macro odierna si segnalano alle 14.30 ore italiane le nuove richieste settimanali ai sussidi di disoccupazione, a cui seguirà alle 15.15 la produzione industriale di settembre, che dovrebbe segnare un rialzo dello 0,40%. Alle 16.00 sarà la volta dell'indice manifatturiero elaborato dalla Fed di Philadelphia relativo a ottobre, oltre che dell'indice Nahb suklla fiducia dei costruttori. In programma anche diversi discorsi dei membri Fed, tra cui quello di Charles Plosser, Dennis Lockhart e di Narayana Kocherlakota. Numerose anche le trimestrali societarie, con Goldman Sachs in primo piano. Prima dell'avvio di Wall Street, hanno diffuso i conti anche Mattel, Delta Air Lines e Philip Morris. In luce oggi anche Apple che nell'evento odierno dovrebbe presentare i nuovi iPad e iMac. Da monitorare anche eBay, che nel pre-market cede oltre 3 punti percentuali all'indomani della trimestrale, e Netflix, che segna un ribasso addirittura del 25%.
COMMENTA LA NOTIZIA