Wall Street: previsto avvio positivo in attesa del discorso della Yellen

Inviato da Redazione il Mar, 11/02/2014 - 13:02
Si prevede una partenza positiva per Wall Street, dopo un inizio di settimana piuttosto piatto. L'attenzione oggi è rivolta tutta al primo discorso di Janet Yellen in qualità di neo presidente della Federal Reserve. La Yellen interverrà davanti ad una commissione della Camera e le sue parole daranno suggerimenti sulle prossime mosse della banca centrale americana. A circa due ore e mezza dall'avvio delle contrattazioni a Wall Street, il future sul Dow Jones mostra un +0,35%, così come quello sull'S&P500 mentre il contratto sul Nasdaq sale dello 0,36%. Cresce l'ottimismo tra gli operatori che il neo presidente della Fed continui a sostenere il processo di tapering (la cosiddetta riduzione degli stimoli monetari) cercando però di rafforzare la guidance per dare la percezione di tassi fermi ancora per diverso tempo. "L´aspettativa condivisa dalla maggioranza degli osservatori e analisti economici ai quali noi tendenzialmente questa volta ci uniformiamo, è che Yellen continuerà a mantenersi dovish, o accomodante che dir si voglia, sulle prossime mosse che l´istituto centrale di Washington intenderà intraprendere" afferma Davide Marone di Fxcm. "I dati di venerdì sul mercato del lavoro negli Stati Uniti sono stati in chiaroscuro, con qualche presupposto positivo e dunque anche diversi aspetti deludenti ed è ben noto come la policy della Fed sia direttamente interconnessa alle dinamiche del fronte occupazionale - aggiunge Marone - E´ per questo motivo che quelle che sono le attese circa ulteriori riduzioni del Quantitative Easing 3, riduzioni per ora estrinsecatesi per un ammontare di 10 miliardi al mese, si sono raffreddate e perciò il Governatore potrebbe precisare quanto effettivamente il cosiddetto "tapering" sia legato al benchmark del tasso di disoccupazione". Il discorso della Yellen sarà tenuto davanti ad una commissione della Camera alle 16.00 ore italiane, ma già alle 14.30 ne sarà reso noto il testo. Nel frattempo, secondo quanto dichiarato da un deputato del Nord Carolina, la Camera potrebbe votare domani l´innalzamento del tetto sul debito che consentirebbe di prorogare il tetto stesso fino a metà marzo del 2015.
COMMENTA LA NOTIZIA