Wall Street: previsto avvio positivo, attenzione rimane sul debito

Inviato da Redazione il Ven, 04/10/2013 - 13:29
I future sugli indici statunitensi si muovono in lieve rialzo, facendo presagire una partenza positiva per Wall Street, dopo i cali di ieri. In questo scenario il future sull'S&P500 segna a circa due ore dall'avvio delle contrattazioni un rialzo dello 0,31%, seguito da quello sul Nasdaq, in progresso dello 0,15%. Piatto il future sul Dow Jones che mostra un +0,04%, dopo che ieri ha chiuso in calo dello 0,90% sotto la soglia dei 15mila punti. Il focus rimane sui negoziati sul budget e in particolare sullo shutdown e sul tetto del debito. Ieri il repubblicano John Boehner, portavoce alla camera, ha espresso l´intenzione di voler procedere ad un negoziato unico su entrambi i temi, evitando accordi separati. Oggi è prevista una riunione degli esponenti repubblicani per decidere come procedere nelle discussioni. Nel frattempo il dipartimento del Tesoro ha pubblicato un report in cui analizza le conseguenze di un eventuale mancato accordo sul tema del tetto sul debito, che dovrà essere raggiunto entro il 17 ottobre. Ieri sera, il presidente americano, Barack Obama, ha deciso di cancellare completamente il viaggio in Asia previsto la prossima settimana proprio a causa dell'impasse sul debito. Effetto shutdown anche sui dati macro. La sospensione delle spese governative ha provocato anche il rinvio della pubblicazione delle importanti indicazioni sul mercato del lavoro previsti nel pomeriggio. La loro diffusione è stata rimandata a una data ancora da definire. Si attende oggi invece l'intervento di alcuni membri della Federal Reserve, tra cui Richard Fisher (Fed di Dallas), Jeffrey Lacker (Fed di Richmond) e William Dudley (Fed di New York). Ieri Lockhart, membro Fed non votante, ha dichiarato che la decisione del no tapering appare ora saggia, alla luce di quanto sta accadendo in merito al tema del debito pubblico Usa. Lo stesso Lockhart ha aggiunto di non escludere l´inizio del tapering a fine ottobre. Pochi gli spunti societari. Si segnala però che Twitter, il popolare sito di micro-blogging, ha presentato pubblicamente il prospetto per la quotazione e ha detto che intende raccogliere dal collocamento fino a massimi 1 miliardo di dollari. Il suo sbarco in Borsa potrebbe avvenire già nel mese di novembre.
COMMENTA LA NOTIZIA