Wall Street: previsto avvio in moderato rialzo, oggi inizia riunione Fed

Inviato da Redazione il Mar, 29/07/2014 - 14:06
I future sugli indici statunitensi si muovono poco sopra la parità, suggerendo una partenza in moderato rialzo per Wall Street. A circa un'ora e mezza dall'avvio delle contrattazioni a New York, il future sul Dow Jones mostra un progresso dello 0,19%, mentre quello sull'S&P500 guadagna lo 0,11% e il future sul Nasdaq sale dello 0,15%. Ieri Wall Street ha aperto la settimana mista con i principali listini che sono riusciti a recuperare le perdite iniziali nel corso delle contrattazioni. Gli operatori preferiscono mantenersi cauti in vista della riunione della Federal Reserve, che inizia oggi pomeriggio per concludersi domani. Secondo gli analisti, la banca centrale americana proseguirà il tapering allo stesso ritmo visto finora, ossia di ulteriori 10 miliardi di dollari, portando così il piano di acquisti asset a 25 miliardi di dollari mensili. Non sono attese novità nemmeno dalle parole dei membri della Fed o dalla stessa governatrice Janet Yellen. "Nella migliore delle ipotesi - commenta Rob Carnell, analista di Ing - potremmo ottenere qualche suggerimento sulla riunione di settembre, che secondo noi avrà più contenuti per i mercati". Oggi dal fronte macro è attesa la fiducia dei consumatori a luglio, che dovrebbe mostrare un calo a 85 punti dopo l'aumento di giugno. Previsto anche l'indice S&P/Case Shiller sui prezzi delle case. Ieri le vendite preliminari di case sono calate a sorpresa nel mese di giugno. "Il comparto immobiliare - sostengono gli analisti di Mps Capital Services - continua ad evidenziare luci ed ombre con i relativi dati macro tendenti ad evidenziare una volatilità ben maggiore di quella visibile in queste settimane sui mercati finanziari". Diversi gli spunti anche dal lato societario con la stagione delle trimestrali. Oggi sono previsti tra gli altri i conti di alcuni big del settore farmaceutico, come Aetna, Merck & Co e Pfizer. Quest'ultima ha riportato ricavi in calo del 2% ma superiori alle attese. In serata, a mercato chiuso, verranno diffusi i risultati di Twitter. Trimestrali a parte, l'attenzione potrebbe rivolgersi anche verso Microsoft, in scia all'indiscrezione dell'apertura di una inchiesta in Cina per abuso di posizione dominante.
COMMENTA LA NOTIZIA