Wall Street: previsto avvio in calo su timori contenimento politica Fed

Inviato da Redazione il Mer, 05/06/2013 - 13:54
I future sugli indici statunitensi viaggiano in territorio negativo, suggerendo un avvio di seduta in calo per Wall Street. Intorno alle 14.00 il future sul Dow Jones segna un calo dello 0,30%, mentre quello sull'S&P500 scivola dello 0,50% e quello sul Nasdaq cede lo 0,31%. Al centro dell'attenzione rimane la politica accomodante della Fed, dopo le dichiarazioni critiche di alcuni membri. Ieri Esther George, membro dissenziente del board, ha ribadito la proprio idea che il piano debba essere ridotto subito. Della stessa opinione è stato Richard Fisher, membro non votante, che ha criticato l'operato della banca centrale. Su questo argomento si è espresso anche Bill Gross, gestore del fondo Pimco, secondo cui il piano di QE inizia ad essere un problema per l´economia americana che necessiterebbe di riforme strutturali anzichè di stimoli monetari. Oggi nuovi spunti potrebbero arrivare dai diversi dati macro. Alle 14.15 è previsto il report ADP sull´occupazione, che offrirà un indizio sull'andamento del mercato del lavoro in vista dei dati generali di venerdì. Importante sarà anche l'Ism non manifatturiero di maggio, atteso dagli analisti in rialzo a 53,5 punti dai precedenti 53,1. Infine, alle 20.00, verrà pubblicato il Beige Book, il rapporto mensile sullo stato dell'economia americana. Riguardo al mercato azionario a stelle e strisce, oggi Credit Suisse ha alzato il target di fine anno sull'indice S&P500 portandolo a 1.730 punti dai precedenti 1.640 e fissando a 1.900 punti quello di fine 2014. Il broker svizzero afferma di essere fiducioso sul trend dei listini Usa, prevedendo un ulteriore 15% di miglioramento del comparto azionario.
COMMENTA LA NOTIZIA