Wall Street guarda a parole Bernanke

Inviato da Redazione il Ven, 03/01/2014 - 13:19
Lieve intonazione positiva per i future sui principali indici azionari statunitensi dopo l'avvio d'anno negativo. la prima seduta del 2014 ha visto infatti lo S&P 500 segnare il maggior calo giornaliero delle ultime tre settimane e per la prima volta dal 2008 Wall Street ha inaugurato l'anno con segno meno. Secondo i dati Bloomberg negli ultimi 5 anni lo S&p 500 aveva segnano nella prima seduta di gennaio dei rialzi medi nell'ordine del 2%. Dopo il balzo del 30% nel 2013 per l'indice guida di Wall Street, le attese per l'intero 2014 sono decisamente più caute con il consensus Bloomberg che vede l'indice a 1.950 punti a fine 2014, ossia solo il 5,5% sopra i livelli record a cui ha archiviato il 2013. Il future sull'S&p 500 segna un rialzo dello 0,06% a 1.827 punti, stesso progresso per quello sul Dow Jones mentre è in flebile calo (-0,01%) il future sul Nasdaq 100. In assenza di dati macro di rilievo in uscita oggi (prevista solo la diffusione dell'indice Ism di New York alle ore 15.45) gli investitori saranno focalizzati principalmente sulle parole che emergeranno dai discorsi di vari esponenti della Fed. In primo luogo spicca il discorso del presidente della banca centrale Usa, Ben Bernanke, che a fine mese lascerà il testimone a Yanet Yellen. Lo speech di Bernanke è in agenda alle 20.30 italiane e sarà preceduto da altri discorsi di esponenti della Fed tra cui il presidente della Fed di Philadelphia Charles Plosser e l'esponente del Fomc Jeremy Stein. Forte interesse soprattutto su possibili riferimenti da parte di Bernanke & co. al ritmo a cui andrà avanti il tapering nel corso dell'anno che parte questo mese con la riduzione da 85 a 75 mld degli acquisti mensili di asset. Tra le società di Wall Street da monitorare l'avvio di FireEye che segna un balzo a doppia cifra a Francoforte dopo l'acquisizione di Mandiant Corp. per 1,05 miliardi di dollari che consolida il segmento dei fornitori di servizi che proteggono le reti di computer contro hacker e spie. Atteso un avvio debole invece per Sprint Corp. che ha incassato il downgrade da parte di Stifel Nicolaus & Co. con giudizio passato a sell dal precedente hold.
COMMENTA LA NOTIZIA