Wall Street: future Usa deboli, focus su conti BofA e vendite al dettaglio. In serata Beige Book

Inviato da Redazione il Mer, 15/10/2014 - 13:30
La stagione delle trimestrali, le indicazioni macroeconomiche in calendario oggi e la pubblicazione del Beige Book da parte della Federal Reserve (Fed). Sono solo alcuni dei temi che guideranno oggi il sentiment sul mercato statunitense. Per la stagione degli utili Usa fari puntati oggi sui conti di Bank of America all'indomani dei numeri trimestrali di Citigroup, JPMorgan e Wells Fargo. Prima dell´opening bell Bank of America ha annunciato di avere chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 168 milioni di dollari, in calo rispetto ai 2,5 miliardi del corrispondente periodo del 2013. Esclusi dividendi, il risultato è stato negativo a 0,01 dollari per azione. "I risultati - spiegano da Bank of America - includono costi straordinari di 5,3 miliardi dollari legati agli accordi con il Dipartimento di Giustizia, alcune agenzie federali e sei Stati federali (DoJ Settlement), che hanno inciso l'utile per azione per 0,43 dollari". I ricavi sono scesi da 21,74 a 21,43 miliardi di dollari. Entrambi i risultati sono però sopra le attese: gli analisti si aspettavano una perdita netta per azione di 0,09 dollari e ricavi pari a 21,34 miliardi. Sempre oggi sono previsti i risultati trimestrali di American Express, Netflix ed eBay. Per il fronte macro in primo piano le vendite al dettaglio per il mese di settembre che dovrebbero mostrare un peggioramento (-0,1% m/m dal +0,6% della passata rilevazione), oltre alla manifattura dello Stato di New York di ottobre che dovrebbe, invece, a 20,25 punti dai 27,54 punti di settembre. Intorno alle 14.30 verrà diffuso l´indice dei prezzi alla produzione di settembre. In serata (intorno alle 20 ora italiana) appuntamento con il Beige Book che dovrebbe fornire maggiori dettagli sullo stato di salute della prima economia mondiale ed è considerato preparatorio in vista del Fomc di fine ottobre. Per il fronte societario da monitorare Intel. Ieri a mercato chiuso la società californiana ha svelato i conti del terzo trimestre migliori delle attese. In particolare le vendite hanno raggiunto la cifra record di 14,6 miliardi di dollari, battendo le aspettative del mercato ferme a 14,4 miliardi. Utili trimestrali in crescita e migliori delle attese per BlackRock. La società statunitense ha chiuso il terzo trimestre dell'anno in corso con un fatturato in salita del 15% a 2,85 miliardi di dollari, mentre l'utile netto è balzato del 26% a 917 milioni. In termini di utile per azione (Eps) rettificato, ovvero al netto delle poste non ricorrenti, si è attestato a 5,21 dollari ad azione rispetto ai 4,66 indicati dal consenso Bloomberg. Tra le storie di giornata anche Qualcomm che ha raggiunto un accordo per acquisire la britannica Csr per una cifra pari a circa 1,6 miliardi di sterline. L'offerta pari a 900 pence ad azione in contanti è stata approvata all'unanimità dal board di Csr. Lo scorso agosto Csr aveva rifiutato l'offerta messa sul piatto Microchip Technology. E in attesa dell'avvio delle contrattazioni negli Stati Uniti i future su Wall Street rimangono cauti, muovendosi sotto la parità, complice la debolezza vista in giornata sui listini del Vecchio continente.
COMMENTA LA NOTIZIA