Wall Street: future positivi, attesa per nonfarm payrolls

Inviato da Redazione il Ven, 03/10/2014 - 13:15
Andamento positivo per i future su Wall Street prima dei tanto attesi dati sul mercato del lavoro americano per il mese di settembre. A partire dalle 14.30 ora italiana il dipartimento del lavoro statunitense annuncerà il tasso di disoccupazione e la variazione degli occupati nel settore non agricolo (nonfarm payrolls): secondo gli analisti interpellati da Bloomberg la disoccupazione dovrebbe rimanere stabile al 6,1%, mentre si attende una crescita di 215mila posti di lavoro rispetto alle +142 mila unità del mese di agosto. Le prime indicazioni sullo stato di salute dell'occupazione a stelle e strisce sono arrivate mercoledì scorso con la diffusione del sondaggio Adp che ha mostrato a settembre la creazione di 213 mila nuovi posti di lavoro nel settore privato, in aumento rispetto ai 204 mila del mese precedente (stime Bloomberg a +205 mila). L'agenda macro odierna prevede anche negli Stati Uniti la bilancia commerciale di agosto, oltre all'indice Pmi Servizi, calcolato da Markit. Da monitorare il titolo JP Morgan. La banca americana ha fatto sapere che l'attacco informatico subito a fine agosto ha colpito 76 milioni di famiglie e 7 milioni di aziende. JP Morgan ha fatto sapere che sono stati presi i dati dei clienti, come nomi, numeri di telefono e indirizzi e-mail, ma senza esserne compromessi. E' ancora in corso l'indagine da parte delle autorità americane sull'accaduto. Oggi Facebook ha incassato il via libera della Commissione europea all'acquisizione di WhatsApp. "Abbiamo esaminato il progetto di acquisizione con attenzione e siamo giunti alla conclusione - ha dichiarato Joaquìn Almunia, vice presidente della Commissione e commissario alla Concorrenza - che non ostacolerà la concorrenza in questo mercato dinamico e in piena espansione. I consumatori continueranno ad avere accesso a una vasta gamma di applicazioni per il mobile". In attesa dell'opening bell il future sul Dow Jones e quello sull'indice S&P 500 salgono rispettivamente dello 0,38% e dello 0,41 per cento. Il contratto sul Nasdaq 100 mostra, invece, una crescita dello 0,42 per cento.
COMMENTA LA NOTIZIA