Wall Street: future poco mossi, attesa per i conti di JP Morgan e Wells Fargo

Inviato da Redazione il Mar, 14/01/2014 - 12:20
Si muovono in moderato rialzo i future su Wall Street, indicando un'apertura positiva per gli indici statunitensi in una giornata ricca di market mover. A cominciare dalla stagione delle trimestrali che oggi riprende con i risultati del quarto trimestre di due big del comparto finanziario: JP Morgan e Wells Fargo. Entrambe alzeranno il velo sui numeri trimestrali prima dell'avvio delle contrattazioni. Secondo gli analisti interpellati da FactSet JP Morgan dovrebbe annunciare per l'ultimo scorcio dell'anno un utile per azione (Eps) di 1,24 dollari su un giro d'affari di 23,85 miliardi, mentre Wells Fargo dovrebbe rilasciare utili per 99 centesimi ad azione e ricavi per 20,68 miliardi di dollari. Per l'agenda macroeconomica in primo piano il dato sulle vendite al dettaglio di dicembre che potrebbero mostrare un leggero peggioramento rispetto al mese di novembre. E rimangono sempre in primo piano le mosse della Federal Reserve (Fed). Utili in tal senso i discorsi che due membri votanti della banca centrale americana terranno oggi, quello di Charles Plosser (Fed Philadelphia) e quello di Richard Fisher (Fed Dallas). Ieri nel corso di un intervento al Rotary Club of Atlanta il presidente della Fed di Atlanta, Dennis Lockhart, si è detto favorevole "a ulteriori passi simili", riferendosi alla prosecuzione del tapering, la graduale riduzione degli stimoli all'economia americana, annunciato lo scorso dicembre dalla Fed. Misure da dosare nei prossimi mesi, con un occhio attento sempre alla ripresa e ai progressi della prima economia mondiale. Tra le storie societarie di giornata spicca quella di Time Warner Cable che ha detto "no" all'offerta di acquisizione di Charter Communications, dal valore di oltre 61 miliardi di dollari incluso i debiti. Lo riportano le maggiori agenzia di stampa internazionale, spiegando che l'offerta è stata rigettata perchè ritenuta inadeguata dai vertici della Time Warner Cable. Potrebbe mettersi in evidenza anche l'azione Google che ha annunciato l'acquisizione di Nest Labs, azienda che progetta soluzioni tecnologiche per la casa, come i termostati e gli allarmi per il fumo. La cifra sborsata da Google è pari a 3,2 miliardi di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA