Wall Street: future cauti in attesa dei dati macro

Inviato da Redazione il Mer, 05/02/2014 - 14:13
Si prevede una partenza in lieve calo per Wall Street, dopo i rialzi di ieri. A circa un'ora e mezza dall'avvio delle contrattazioni, i future si muovono poco sotto la parità: il future sul Dow Jones segna un -0,20%, mentre quello sull'S&P500 scivola dello 0,29% e il future sul Nasdaq cede lo 0,24%. Oggi l'attenzione degli investitori sarà rivolta ai dati macro in uscita nel pomeriggio, mentre dal fronte societario prosegue la stagione delle trimestrali. L'agenda macro di oggi prevede alle 14.15 ore italiane la stima ADP sulla variazione dell'occupazione a gennaio, cartina tornasole dei più importanti dati sul mercato del lavoro, che verranno pubblicati venerdì. In uscita alle 16.00 anche l'indice Ism non manifatturiero di gennaio. Settimana scorsa era stato diffuso l'indice Ism manifatturiero che aveva mostrato un deciso rallentamento a gennaio, deludendo le aspettative del mercato. Ieri due membri non votanti del board della Federal Reserve, Lacker e Evans, hanno segnalato che le recenti tensioni sui mercati probabilmente non sono sufficienti per spingere la Fed a rivedere il proprio piano di riduzione degli stimoli monetari. Diversi spunti anche dal fronte societario, con le trimestrali di Humana, Merck e Time Warner. A mercato chiuso invece verranno diffusi i conti di Twitter e Walt Disney. Tra le altre storie, in evidenza Morgan Stanley che ha deciso di pagare 1,25 miliardi di dollari per mettere fine alle accuse avanzate dalle autorità americane nell'ambito dell'inchiesta sui prestiti immobiliari a rischio, i cosiddetti subprime. Morgan Stanley prevede che la decisione avrà un impatto negativo sull'utile per azione del quarto trimestre del 2013 di 0,05 dollari. Intanto Google ha promesso alla Commissione europea un maggior impegno nell'ambito dell'inchiesta antitrust in corso sulla ricerca online e la ricerca di pubblicità.
COMMENTA LA NOTIZIA