Wall Street: atteso avvio in rosso in scia alla Cina, oggi i conti di Citigroup

Inviato da Redazione il Lun, 15/04/2013 - 12:15
I future sugli indici statunitensi viaggiano in territorio negativo, facendo presagire una partenza in calo per Wall Street. La Borsa di New York, così come gli altri listini globali, reagisce negativamente ai deboli dati macro giunti dalla Cina, con diverse materie prime come oro e petrolio in deciso ribasso. Nel primo trimestre dell'anno l'economia cinese ha registrato una crescita del 7,7%, sotto le attese degli analisti ferme a un +8%. In questo scenario il future sul Dow Jones mostra un ribasso dello 0,40%, mentre quello sull'S&P500 scivola dello 0,61% e il contratto sul Nasdaq cede lo 0,34%. L'agenda macro di oggi non prevede importanti appuntamenti. In uscita alle 16.00 ore italiane l'indice Nahb sulla fiducia dei costruttori ad aprile. Gli analisti si aspettano un miglioramento a 45 punti dai precedenti 44. Intanto prosegue il dibattito nella Federal Reserve, con Eric Rosengren, membro votante Fed, che ha dichiarato di essere più ottimista sulle prospettive economiche grazie al miglioramento del mercato immobiliare. Tuttavia, pur essendo pronto ad ipotizzare un rallentamento del piano di acquisti entro fine anno, rimane ancora cauto in attesa di verificare lo stato di salute del mercato del lavoro. Tra le società, occhi su Citigroup che prima del suono della campanella alza il velo sui conti del primo trimestre dell'anno, dopo quelli di JP Morgan e di Wells Fargo, diffusi venerdì scorso. Secondo le stime di FactSet, l'utile netto per azione di Citigroup dovrebbe attestarsi a 1,18 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA