Usa: umore positivo per i future, focus su trimestrale e dato mercato immobiliare

Inviato da Redazione il Lun, 22/04/2013 - 12:35
Si preannuncia un inizio d'ottava e di seduta in territorio positivo per la Borsa di New York, sostenuta dalle performance del mercato azionario asiatico ed europeo. Un trend positivo indicato dai future che a circa tre ore dall'opening bell percorrono la strada degli acquisti: +0,53% per il contratto sull'S&P500 e +0,75% per il Nasdaq. Guadagna circa mezzo punto percentuale il future sul Dow Jones. I listini a stelle e strisce sono pronti a gettarsi alle spalle le negative performance della scorsa settimana quando i listini hanno registrato la peggior d'ottava da inizio 2013. Gli investitori si concentreranno oggi sulla stagione delle trimestrali con i numeri del primo trimestre di Caterpillar. Secondo le stime snocciolate da FactSet il gruppo statunitense dovrebbe registrare utili in flessione del 43% a 1,36 dollari, mentre le vendite sono viste in declino del 14% a 13,8 miliardi. In agenda oggi anche i risultati trimestrali di Halliburton, Hasbro e Texas Instruments. Secondo i dati di Factset fino a questo momento, delle 100 aziende quotate sull'S&P 500 che hanno diffuso i numeri dei prime tre mesi, il 72% ha in media battuto le stime. Discorso a parte per i ricavi: solo il 45% delle società ha mostrato dati migliori delle attese. Sul fronte macro in arrivo in settimana alcuni dati dal mercato immobiliare. Oggi intorno alle 16 in primo piano le vendite di case esistenti per il mese di marzo che secondo le stime elaborate da Bloomberg dovrebbero crescere dello 0,4% dal +0,8% della precedente rilevazione. Domani sarà invece la volta dell´indice dei prezzi delle case di febbraio e delle vendite di case nuove a febbraio. Nel fine settimana un portavoce della Fed ha fatto sapere che quest´anno il governatore Ben Bernanke non parteciperà al consueto vertice di Jackson Hole a fine agosto. Un incontro molto atteso visto che nelle passate edizione è stato il palcoscenico dal quale sono state preannunciate significative mosse di politica monetaria.
COMMENTA LA NOTIZIA