Usa: previsto un avvio positivo per Wall Street su dati lavoro

Inviato da Redazione il Ven, 08/03/2013 - 14:56
Migliora l'umore dei future sulla Borsa di New York dopo la diffusione dei tanti attesi dati mensili sul mercato del lavoro, facendo così presagire un avvio di scambi in rialzo negli Stati Uniti. A febbraio il saldo delle buste paga americani nei settori non agricoli (non farm payrolls) è risultato positivo per 236 mila unità. Il consensus Bloomberg era fermo a +165 mila dalle +157 mila di gennaio. Il tasso di disoccupazione è invece sceso al 7,7 dal 7,9% di gennaio. Il mercato si attendeva un dato pari al 7,9%. In questo scenario il future sull'S&P500 sale dello 0,5%, mentre quello sul Nasdaq registra un +0,4%. Positivo anche il contratto sul Dow Jones che avanza dello 0,9%. Oggi gli operatori seguiranno da vicino l'andamento del settore bancario all'indomani della presentazione dei risultati degli stress test. Secondo la Fed le banche americane sono pronte a superare una nuova possibile ondata di crisi economica e finanziaria. Su 18 istituti presi in esame, ben 17 hanno superato il test raggiungendo il minimo di rapporto patrimoniale imposto dalle istituzioni di controllo Usa. L'unico istituto che non ha passato il test è Ally Financial. Per il fronte societario oggi si potrebbe mettere in evidenza McDonald´s. Il colosso statunitense dei fast food ha chiuso il mese di febbraio con vendite same-store, ovvero quelle relative ai ristoranti aperti da almeno un anno, in calo dell'1,5%. Il dato è tuttavia migliore rispetto al consensus Bloomberg pari a -1,6%. Nel dettaglio le vendite sono calate del 3,3% Oltreoceano e dello 0,5% in Europa.
COMMENTA LA NOTIZIA