Usa: previsto avvio positivo su effetto Summers/Fed

Inviato da Redazione il Lun, 16/09/2013 - 13:04
È l´effetto Summers a dettare i ritmi sui mercati in questo avvio d´ottava. E la settimana per la Borsa di New York potrebbe infatti il via in territorio positivo in scia alla notizia del ritiro della candidatura di Larry Summers, ex Segretario al Tesoro Usa, alla guida della Federal Reserve (Fed) al posto di Ben Bernanke. Nel fine settimana Summers ha inviato una lettera al presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, in cui ha annunciato il suo ritiro riconoscendo che la sua nomina avrebbe potuto nuocere alla Fed e alla ripresa dell'economia Usa. L'uscita di scena di Summers spiana così la strada a Janet Yellen, attuale vice-presidente della Fed. Se venisse eletta sarebbe la prima donna alla guida della Banca centrale statunitense. Un nome accolto positivamente dai mercati in quanto risulta una candidata con un atteggiamento "dovish" in tema di politica monetaria e più vicina alla linea Bernanke. Cresce intanto l'attesa per l'appuntamento più atteso della settimana: la riunione del Fomc di martedì e mercoledì durante la quale potrebbe essere annunciato l'avvio del tapering, la riduzione graduale del piano di stimoli all'economia. Tra i dati macroeconomici in agenda oggi negli l'indice manifatturiero dello Stato di New York di settembre e la produzione industriale di agosto. In questo scenario il future sull'indice Dow Jones sale dell'1,09%, mentre quello sull'S&P 500 prende l'1,11%. Positivo anche il contratto del Nasdaq che registra un progresso di oltre l'1%.
COMMENTA LA NOTIZIA