Usa: futures deboli, focus su verbali Fed

Inviato da Redazione il Mer, 20/08/2014 - 13:54
Si preannuncia un avvio di contrattazioni in leggero ribasso per Wall Street in attesa della diffusione dei verbali della Federal Reserve (Fed). Quando mancano circa due ore all'opening bell il future sul Dow Jones e quello sull'S&P 500 cedono infatti rispettivamente lo 0,12% e lo 0,04%. Giù anche il contratto sul Nasdaq 100 (-0,06%). Dopo le buone performance della vigilia, con l'indice S&P 500 vicino ai 2000 punti, i listini americani potrebbero prendersi una pausa di riflessione. Ieri l'equity a stelle e strisce ha approfittato dei buoni segnali giunti dal mercato immobiliare: da una parte i permessi edilizi che hanno mostrato a luglio un progresso dell'8,1% su base mensile, e dall'altra le nuove costruzioni abitative che hanno registrato una crescita del 15,7% su base mensile, gettandosi così alle spalle il -4% della passata rilevazione. Stasera alle 20 ore italiane è prevista la pubblicazione delle minute dell'ultima riunione del Fomc, il braccio operativo della banca centrale europea. Nel corso della seduta non sono previste altre indicazioni macro di rilievo. Intanto i mercati rimangono alla finestra in attesa delle dichiarazioni venerdì prossimo del presidente della Fed, Janet Yellen, nel corso del vertice annuale a Jackson Hole. Sul fronte societario da monitorare i titoli Staples e Lowe's dopo l'annuncio dei risultati trimestrali. Staples, che nel pre-mercato sale di quasi lo 0,7%, ha chiuso il secondo trimestre del 2014 con un utile netto pari a 81,9 milioni di dollari dai 102,5 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. A livello adjusted l´utile per azione si è attestato a 0,12 dollari, mentre i ricavi sono scesi a 5,22 miliardi di dollari dai precedenti 5,32 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA