Usa: future prudenti, focus su Pil

Inviato da Redazione il Gio, 30/05/2013 - 12:37
I future su Wall Street si muovono sulla linea della parità, facendo presagire un avvio di contrattazioni all'insegna della cautela negli Stati Uniti dopo il tonfo del Nikkei in Giappone. Quando mancano circa tre ore all'opening bell il contratto sull'indice S&P 500 cede lo 0,14%, mentre quello sul Dow Jones avanza dello 0,02%. -0,08% per il future sul Nasdaq. Diversi gli appuntamenti macro in agenda oggi: tra i più attesi la seconda lettura del Pil annualizzato relativo al primo trimestre del 2013 che dovrebbe confermare, secondo il consensus, la crescita dello 2,5% registrata nella prima rilevazione. Nel pomeriggio verranno diffuse le consuete richieste settimanali di sussidi alla disoccupazione al 25 maggio (stime Bloomberg a +340 mila unità in linea con il dato della passata settimana). In arrivo anche indicazioni dal mercato immobiliare: alle 16 verranno diffuse le vendite di abitazioni in corso di aprile. A livello corporate sono diverse le storie societarie da seguire da vicino. A cominciare da Costco che ha diffuso i risultati trimestrali. Il retailer usa ha registrato nel terzo trimestre, concluso lo scorso 12 maggio, profitti in crescita del 19% a 459 milioni di dollari. Nel periodo in esame le vendite nette hanno mostrato una crescita dell'8% a 23,55 miliardi di dollari, mentre le vendite a perimetro costante sono salite del 5%. Alcoa ha invece incassato la bocciatura di Moody's che ha portato il rating a livello di spazzatura. Secondo l'agenzia internazionale il colosso dell'alluminio faticherà a ridurre i propri debiti in un contesto caratterizzato da una crescente competitività. Il rating sul debito societario è stato tagliato di un gradino a Ba1 dal precedente Baa3; l'outlook rimane stabile. E' ancora tempo di shopping per Warren Buffett. L'ultimo colpo del miliardario americano è NV Energy, società di energia elettrica e gas del Nevada, per una cifra pari a 5,6 miliardi di dollari. L'operazione è avvenuta tramite MidAmerican Energy Holdings, filiale di Berkshire Hathaway, che metterà sul piatto 23,75 dollari in contanti per ogni azione NV Energy, con un premio del 23% rispetto alla chiusura di ieri. L'enterprise value è pari a circa 10 miliardi di dollari. E intanto dal fronte Fed arrivano nuove indicazioni in tema di politica monetaria. Ieri il presidente della Fed di Boston, Eric Rosengren, ha dichiarato che è "prematuro" stoppate la politica accomodante della banca centrale americana. Secondo Rosengren è possibile pensare a un modesto ridimensionamento del QE se l'economia Usa migliorasse ulteriormente.
COMMENTA LA NOTIZIA