Usa: future deboli prima dei conti di Bank of America e del Beige Book

Inviato da Redazione il Mer, 17/04/2013 - 12:28
Performance in ribasso per i future sulla Borsa di New York prima della diffusione dei risultati finanziari di Bank of America e del Beige Book: il contratto sul Dow Jones cede lo 0,34%, mentre quello sull'indice S&P500 indietreggia dello 0,45%. La stagione delle trimestrali è entrata nel vivo negli Stati Uniti. Prima dell'avvio degli scambi Bank of America comunicherà i numeri dei primi tre mesi del 2013. Secondo le stime di Bloomberg il giro d'affari trimestrale dovrebbe attestarsi a 23,2 miliardi di dollari e l'utile per azione dovrebbe essere pari a 0,22 dollari. In agenda oggi, tra le altre, le trimestrali di American Express ed eBay. L'attenzione degli investitori sarà rivolta anche al comparto tecnologico all'indomani dei risultati di Yahoo e Intel. Nei primi tre mesi del 2013 Yahoo ha registrato profitti attribuibili agli azionisti in crescita del 36% a 390,3 milioni di dollari, ovvero 35 centesimi ad azione, rispetto ai 286,3 milioni, ovvero 23 centesimi, conseguiti nell'analogo periodo nel 2012. Il mercato si attendeva un utile per azione di 25 centesimi. I ricavi nel periodo in esame sono calati del 7% a 1,140 miliardi di dollari, mentre i ricavi ex-tac, escluso il valore dei costi di acquisizione del traffici, si sono attestati a 1,07 miliardi, piatti rispetto ai primi tre mesi del 2012 (consensus a 1,10 miliardi). La società californiana prevede per il trimestre in corso vendite di circa 1,09 miliardi contro gli 1,11 miliardi indicati dal mercato. Intel, uno dei maggiori produttori di semiconduttori al mondo, ha invece chiuso il primo trimestre 2013 con un utile netto di 2,05 miliardi di dollari (40 centesimi ad azione) un dato che si raffronta con i 2,74 miliardi (53 centesimi ad azione) conseguiti un anno prima. Nel periodo in esame il big tecnologico statunitense ha visto il giro d'affari scivolare del 2,5% a 12,58 miliardi di dollari. Il mercato si attendeva un utile per azione (Eps) pari a 41 centesimi su ricavi per 12,6 miliardi. Per il trimestre in corso il management di Intel indica ricavi compresi tra 12,4 e 13,4 miliardi, mentre le stime sono ferme a 12,8 miliardi. Cresce l'attesa anche per la presentazione del Beige Book da parte della Fed. "Trimestrali a parte, il principale evento della giornata sarà il Beige Book di questa sera che farà il punto sulla situazione macroeconomica negli Usa - affermano da IG - Sarà il primo comunicato ufficiale dopo i recenti dati deludenti e dopo il meeting di politica monetaria di marzo. Gli operatori cercheranno di capire se gli ultimi dati hanno cambiato la view sul ritmo di crescita della prima potenza del mondo".
COMMENTA LA NOTIZIA