Usa: future in calo su tensioni Ucraina-Russia. Attesa per Pil II trimestre

Inviato da Redazione il Gio, 28/08/2014 - 14:15
Viaggiano in ribasso i future su Wall Street, condizionati dall'intensificarsi delle tensioni geopolitiche. La tensione rimane alta sul fronte ucraino-russo: il presidente ucraino, Petro Poroschenko, ha deciso di annullare un viaggio in Turchia per "l'aggravarsi della situazione nella regione di Donetsk". Prima dell´opening bell il future sul Dow Jones e quello sull'S&P 500 cedono rispettivamente lo 0,43% e lo 0,25%, mentre contratto sul Nasdaq 100 lascia sul terreno lo 0,42 per cento. Le notizie che stanno arrivando dal fronte ucraino-russo stanno mettendo sotto pressione anche i listini europei, con Piazza Affari che indossa la maglia di peggiore. Intorno alle 14 il Ftse Mib cede l'1,74% scivolando a 20.400,88 punti. Un andamento negativo prima della diffusione del dato sul Pil Usa annualizzato relativo al secondo trimestre 2014. Secondo il consenso Bloomberg nella seconda lettura il Pil dovrebbe mostrare un +3,9% dal +4% della passata rilevazione. In agenda oggi anche le richieste di sussidi settimanali per la disoccupazione, le vendite in corso di abitazioni per il mese di luglio e l'indice manifatturiero della Fed di Kansas City di agosto. Da monitorare i titoli Dollar General e Abercrombie & Fitch che hanno comunicato i risultati trimestrali. In particolare nel pre-mercato il titolo del big americano dell'abbigliamento cede circa il 5% in scia al calo, maggiore delle attese, delle vendite trimestrali. Nel dettaglio nel secondo trimestre dell'esercizio fiscale le vendite hanno segnato una flessione del 6% a 891 milioni di dollari (consensus a 909,8 milioni), mentre l'utile netto si è attestato a 12,9 milioni di dollari, ossia 0,17 dollari per azione, in rialzo rispetto agli 11,4 milioni, ossia 0,14 dollari per azione, dell'anno prima. Per l'intero esercizio, Abercrombie & Fitch prevede di realizzare un utile per azione compreso tra 2,15 e 2,35 dollari, mentre le vendite dovrebbero mostrare un calo di circa il 5%.
COMMENTA LA NOTIZIA