Usa: attesa un'apertura in rosso per Wall Street, pesa questione tetto debito

Inviato da Redazione il Lun, 07/10/2013 - 12:38
Si preannuncia un avvio di seduta e di settimana tinto di rosso per i listini americani in attesa di nuovi sviluppi sulla questione shutdown e tetto del debito. Su questo fronte, quello dell´innalzamento del tetto del debito, si è espresso nel fine settimana lo speaker repubblicano della Camera, John Boehner, dichiarando che l'innalzamento non passerà alla Camera se l'amministrazione Obama non si siederà a un tavolo per discutere seriamente sulle misure da apportare. Intanto il tempo stringe: mancano solo dieci giorni al 17 ottobre, data entro la quale dovrebbe essere raggiunto l'accordo per l'innalzamento del tetto del debito. Nell'agosto 2011 l'accordo bipartisan sul debito arrivò in extremis con il rialzo di 2.100-2.400 miliardi di dollari del tetto del debito. Di fronte alle preoccupazioni di un possibile default della prima economia mondiale i future su Wall Street arretrano: quello sul Dow Jones cede lo 0,9%, mentre quello sull'S&P 500 perde l'1,02%. Giù anche il contratto sul Nasdaq 100 che lascia sul terreno lo 0,97%. Il calendario macro odierno prevede il credito al consumo per il mese di agosto che secondo il consensus Bloomberg dovrebbe attestarsi a 12 miliardi di dollari dai 10,44 miliardi della passata rilevazione. A livello societario in primo piano l'avvio della stagione delle trimestrali. Domani Alcoa alzerà il velo sui conti del terzo trimestre, mentre venerdì in primo piano i risultati finanziari di due big del comparto bancario, ovvero quelli di Wells fargo e JP Morgan. A tenere banco oggi anche le indiscrezioni riportate nel fine settimana da Reuters, secondo le quali Sap, Cisco e Google avrebbero avviato le trattative per acquisire parte o tutte le attività di BlackBerry. Tra i potenziali acquirenti del gruppo canadese spiccano anche Intel, Lg Electronics e Samsung Electronics. Nel pre-market il titolo Google è poco mosso (-0,33%), mentre Cisco lascia sul terreno lo 0,87%. In attesa dell'opening bell l'azione BlackBerry sale invece di oltre il 5%.
COMMENTA LA NOTIZIA