Usa: attesa apertura in moderato rialzo per Wall Street

Inviato da Redazione il Mer, 08/05/2013 - 14:18
Anche oggi si assisterà a una nuova corsa di Wall Street verso nuovi record? E' questo l'interrogativo che si pongono gli investitori in attesa che prenda il via una nuova giornata di scambi Oltreoceano. Prima dell'opening bell l'umore rimane comunque positivo con i future su Wall Street si muovono poco sopra la parità: il contratto sul Dow Jones sale dello 0,09%, mentre quello sull'S&P500 mostra un +0,04%. In moderata crescita anche il future sull'indice Nasdaq 100 che avanza in attesa dell'opening bell dello 0,12%. Ieri Il Dow Jones ha terminato le contrattazioni oltre quota 15 mila punti a 15.056,20, mentre l'S&P 500 ha chiuso a 1.625,96. "La nostra sensazione è che la libertà di manovra della Fed continua a prevalere nella mente dei trader rispetto al pessimo quadro congiunturale della zona euro" commenta Vincenzo Longo, market strategist di IG. "Sarà importante in quest´ottica analizzare le parole di Bernanke di venerdì quando parlerà alla comunità bancaria - prosegue Longo - Si tratta della prima audizione del numero uno della Fed dopo i recenti dati macro e il meeting del Fomc della scorsa settimana". In una giornata priva di indicazioni macroeconomiche dagli Stati Uniti l'attenzione degli investitori rimarrà fissa sulle positive indicazioni arrivate dalla bilancia commerciale cinese. Il dato di aprile ha registrato un surplus pari a 18,16 miliardi di dollari, superiore ai 15,5 miliardi stimati dal mercato. Dal fronte societario buone le indicazioni giunte dalla stagione degli utili. A cominciare da Walt Disney che ha annunciato ieri sera di avere chiuso il secondo trimestre dell'esercizio fiscale 2013 con profitti in crescita del 32% a 1,51 miliardi di dollari, ovvero 83 centesimi per azione, contro i 1,14 miliardi, ovvero 63 centesimi, conseguiti un anno prima. Al netto delle poste non ricorrenti l'utile per azione si è attestato a 79 centesimi, due centesimi oltre le indicazioni degli analisti. Il colosso statunitense dell'entertainment ha visto le vendite salire nel trimestre in esame del 10% a 10,55 miliardi dai 9,62 miliardi al 31 marzo 2012. Per Aol il primo trimestre è stato archiviato con profitti saliti del 23% a 25,9 milioni di dollari (32 centesimi per azione). L'utile netto operativo adjusted è invece ammontato a 105,3 milioni, in aumento dai 93,8 milioni di dodici mesi fa. In crescita i ricavi, che si sono attestati a 538,3 milioni di dollari contro i 529,4 milioni dei primi tre mesi del 2012. Gli analisti si aspettavano utili per 44 centesimi per azione su un fatturato di 541 milioni di dollari. Groupon comunicherà questa sera a mercato chiuso i risultati dei primi tre mesi dell'anno.
COMMENTA LA NOTIZIA