Stati Uniti: future positivi, attesa per vendite case nuove

Inviato da Redazione il Mer, 26/02/2014 - 14:24
Attesa una apertura positiva per Wall Street. Una tendenza rialzista indicata dai future statunitensi a circa: il contratto sul Dow Jones e quello sull'indice S&P 500 salgono rispettivamente dello 0,12% e dello 0,16%. Il future sul Nasdaq 100 avanza invece dello 0,14%. L'attenzione degli investitori è rivolta al dato mensile relativo alle vendite di case nuove per il mese di gennaio. Sul finale della settimana arriveranno altri dati macro interessanti dagli Stati Uniti. In modo particolare, gli operatori si concentreranno sugli ordini di beni durevoli in agenda giovedì, e sulla seconda lettura del Pil del quarto trimestre, attesa per venerdì. "Per quest´ultimo, ci aspettiamo un ridimensionamento rispetto alla stima flash di un mese fa, visto l´allargamento del deficit commerciale a dicembre - rimarca Vincenzo Longo di IG - Importante sarà valutare l´apporto dei consumi, considerato ancora troppo debole nel dato complessivo". In primo piano anche gli interventi di alcuni membri della Federal Reserve (Fed): quello del presidente della Fed di Boston, Eric Rosengren, sulle prospettive economiche e quello del numero uno della Fed di Cleveland, Sandra Pianalto, che affronterà nel suo discorso il ruolo della banca centrale statunitense. A livello societario attenzione ai titoli del comparto retail. Tra questi da monitorare Lowe's che prima dell'opening bell sale del 3,5% dopo i risultati trimestrali in crescita. Deciso rialzo del titolo Abercrombie & Fitch nella sessione pre-market a Wall Street, in scia alla trimestrale e all'accelerazione del piano di buyback. L'azione del gruppo Usa dell'abbigliamento casual mostra un balzo di oltre 7 punti percentuali. Il quarto trimestre si è chiuso con un utile netto di 66,1 milioni di dollari, in calo rispetto ai 157,2 milioni dello stesso periodo del 2012. Tuttavia, escluse le poste straordinarie l'utile netto per azione si è attestato a 1,34 dollari, superando le attese degli analisti ferme a 1,04 dollari. Abercrombie rimane fiduciosa per il futuro e prevede un miglioramento dei risultati quest'anno nonostante il difficile contesto economico: per il 2014 l'utile netto per azione dovrebbe attestarsi tra i 2,15 e i 2,35 dollari (consensus a 2,33 dollari). Il consiglio di amministrazione ha inoltre approvato il riacquisto accelerato di 150 milioni di dollari di azioni da eseguire durante il primo trimestre del 2014.
COMMENTA LA NOTIZIA