Ottimismo nel day-after Fed

Inviato da Redazione il Gio, 01/08/2013 - 13:11
Indicazioni positive dai future sui principali indici statunitensi che segnalano un possibile avvio in rialzo nel´ordine dello 0,65% per Dow Jones e S&P 500 spinti dai riscontri migliori delle attese arrivati dalla Cina con l'indice Pmi manifatturiero salito a sorpresa sopra la soglia dei 50 punti. L'indice guida della Borsa di New York ha chiuso il mese di luglio con un progresso del 5% che rappresenta il miglior saldo mensile da gennaio. Ieri gli indici a stelle e strisce erano stati sostenuti in avvio dalla crescita del Pil statunitense superiore alle attese (+1,7% annualizzato) per poi però ritracciare per una chiusura in lieve calo dello S&P 500. "I dati del Pil sono stati stato migliori del previsto - rimarca Joanna Shatney, head of US large cap equities di Schroders - anche se il livello assoluto di crescita rimane basso. Siamo ottimisti sul fatto che la crescita del PIL accelererà nel corso dell'anno con miglioramenti sia dei consumi che dell'attività industriale". L'esperta di Schroders ritiene pertanto che il Pil più elevato guiderà una crescita degli utili corporate "di almeno il 5-7% quest'anno permettendo un ulteriore potenziale di rialzo dei mercati azionari". Come da attese il meeting del Fomc, il braccio operativo di politica monetaria della Federal Reserve, ha lasciato a 85 miliardi di dollari il piano di acquisto asset. La mancanza di indicazioni da parte della Fed sul timing dell´avvio del tapering, abbinata all´accento posto dallo statement della Fed sui rischi legati a un´inflazione duratura sotto il target del 2%, ha parzialmente sgonfiato le attese di una prima riduzione degli acquisti di obbligazioni già nel prossimo meeting (in agenda il 18 settembre) spostandole più verso la parte finale dell´anno. In attesa dei dati di domani sul mercato del lavoro usa, oggi nell'agenda macro spicca l´indice ISM manifatturiero atteso in rialzo a 52 punti a luglio secondo il consensus Bloomberg dai 50,9 del mese precedente.
COMMENTA LA NOTIZIA