Future su Wall Street positivi grazie alle parole di Yellen

Inviato da Redazione il Ven, 15/11/2013 - 14:11
L'umore rimane positivo sul mercato azionario statunitense dopo i nuovi massimi toccati ieri. A meno di due ore dall'opening bell i future su Wall Street si muovono in rialzo all'indomani dell'audizione al Senato del prossimo governatore della Fed, Janet Yellen. Quest'ultima, che ieri ha usato dei toni accomodanti, ha dichiarato che c´è ancora molto lavoro da fare per rilanciare l´economia e l´occupazione. E alla luce dell'attuale scenario, con un tasso di disoccupazione che rimane ancora elevato, secondo il nuovo presidente della Fed sarebbe sbagliato togliere gli stimoli monetari. Dichiarazioni che sono state interpretate dai mercati come un rinvio al prossimo anno per l´inizio del tapering, ossia la riduzione graduale del quantitive easing. Nel pomeriggio il calendario macroeconomico negli Stati Uniti prevede, tra gli altri, il dato sulla produzione industriale mensile di ottobre (consensus Bloomberg a +0,2%) e l'indice manifatturiero di New York a novembre che dovrebbe, secondo le previsioni, mostrare un deciso miglioramento attestandosi a +5% dal +1,52% della precedente rilevazione. Da monitorare oggi l'andamento del mercato bancario in scia alla decisione di Moody´s di bocciare quattro colossi bancari statunitensi: Morgan Stanley, Goldman Sachs, JP Morgan e Bank of New York Mellon. La decisione di Moody's riflette il minore sostegno del governo in caso di fallimento dei grandi istituti in seguito all'applicazione della riforma finanziaria Dodd-Frank. Invariati invece i giudizi di Bank of America (Baa2) e di Wells Fargo (A2). Su tutte le banche, Moody's ha mantenuto un outlook, ossia una previsione, stabile. Intanto il finanziarie Warren Buffet, attraverso la sua società Berkshire Hathaway, detiene 40,1 milioni di azioni ExxonMobil, pari a quasi l'1% del capitale sociale. Lo ha reso noto un documento della Sec (la Consob americana), diffuso ieri sera. La quota, sebbene non elevata, ha un valore di circa 3,7 miliardi di dollari. In scia alla notizia l'azione Exxon prende slancio: nel pre-market segna un progresso di oltre l'1,5%. In questo scenario il contratto sul Dow Jones sale dello 0,16%, mentre quello sull'S&P segna un +0,23%. Avanza anche il contratto sul Nasdaq 100 (+0,24%).
COMMENTA LA NOTIZIA