Wall Street: atteso un avvio positivo all´indomani della Fed

Inviato da Redazione il Gio, 16/03/2017 - 13:19
Wall Street si prepara ad inaugurare la penultima seduta della settimana in territorio positivo all'indomani delle attese indicazioni arrivate dalla Federal Reserve (Fed). Ieri la banca centrale americana, rispettando le attese della vigilia, ha alzato il costo del denaro di 25 punti base (tassi ufficiali nella forchetta 0,75%-1%) e ha segnalato la possibilità di nuovi rialzi nel corso del 2017 (ritmo graduale ma regolare di rialzi). La reazione dei mercati (quelli europei sono in decisa crescita), secondo Bill Gross è da ricercare nelle dichiarazioni della governatrice Janet Yellen, che hanno portato i trader a scommettere su un rialzo graduale dei tassi. Sulla stessa lunghezza d´onda il commento di Arnaud Masset, analista di Swissquote. "Il mercato ha semplicemente calcolato male il percorso di futuro rialzi dei tassi che seguiranno quello appena visto ieri e, non appena Janet Yellen ha rispolverato i suoi toni da colomba, gli investitori hanno immediatamente realizzato che tre rialzi per l´anno in corso non sono altro che una chimera", ha spiegato l´analista aggiungendo che "nonostante la ripresa in atto della economia americana, cominciano a intravedersi nuvoloni all´orizzonte". Tra questi, la tendenza ancora negativa nella crescita reale dei salari, in contrazione a febbraio di mezzo punto percentuale rispetto ad un anno fa. Si tratta di un punto fondamentale in quanto l´economia americana si basa per il 70% sui consumi interni. Fitta agenda macro Non solo Fed, l'agenda macro e le indicazioni societarie sono numerose. Sul fronte dati, a partire dalle 13.30 sono attese le indicazioni settimanali sulle nuove richieste di sussidio, i permessi di costruzione-nuovi cantieri e l'indice manifatturiero dell´area di New York. Sul fronte societario, occhi puntati su Oracle dopo i risultati finanziari comunicati ieri a mercato chiuso. Nel pre-mercato il titolo del gruppo tech sale di oltre il 6% grazie ai conti migliori delle attese del mercato. Prima dell'avvio delle contrattazioni corre anche l'azione GoPro che guadagna circa l'11% dopo avere annunciato nuovi tagli e le nuove stime sui profitti 2017. In particolare, il gruppo californiano, leader nel settore delle action cam, intende licenziare circa 270 dipendenti. In atteso dell'avvio, previsto per le 14.30, i future su Wall Street mostrano un rialzo di circa lo 0,3 per cento.
COMMENTA LA NOTIZIA