Usa: la cautela è d´obbligo ma i bilanci societari non sono mai stati in migliore salute

Inviato da Redazione il Lun, 06/05/2013 - 11:15
Usa: la cautela è d´obbligo ma i bilanci societari non sono mai stati in migliore salute Di seguito pubblichiamo un commento di George Saffaye, membro del team azionario di TBCAM, società di gestione facente capo a BNY Mellon, su come la spesa in conto capitale degli Stati Uniti sia nuovamente all'ordine del giorno. L´esperto guarda allo stato dell'economia americana e alle aree di mercato, come il petrolio, il gas e l'assistenza sanitaria, che si distinguono per offrire interessanti opportunità di investimento negli Stati Uniti. "Gli Stati Uniti hanno attraversato una fase impegnativa negli ultimi mesi , con gli investitori che hanno dovuto affrontare molte incertezze, tra cui le elezioni presidenziali, il 'fiscal cliff' e il 'sequester', che erano tutte motivo di volatilità e di incertezza per i mercati finanziari", evidenzia ad inizio analisi Saffaye, secondo cui tuttavia "la fiducia degli investitori è cresciuta". "In un contesto come quello attuale, il tasso reale rappresenta una preoccupazione secondaria. In termini di prospettive future, è probabile che il sequester peserà sull'economia degli Stati Uniti, con sotto-trend di crescita del PIL anno su anno di circa l´1,5% e il 2,5% nei prossimi due anni", argomenta il gestore sostenendo che tuttavia non ci aspettiamo che questo provochi una nuova recessione negli Stati Uniti". Vento in poppa per la tecnologia Sotto la prima amministrazione Obama, il management delle aziende era comprensibilmente riluttante a spendere, ma attualmente non possono più permettersi di seguire questa linea senza rischiare una perdita del loro vantaggio competitivo. Infatti, subito dopo la rielezione di Obama, AT&T ha annunciato un ambizioso piano di spesa da 14 miliardi di dollari, per recuperare il ritardo con Verizon nel suo sviluppo di reti di nuova generazione e per mantenere la quota di mercato. La spesa è la risposta. Ci aspettiamo di vedere un aumento delle M&A nel corso dei prossimi mesi e anni, in particolare per quanto riguarda il settore tecnologico. L´M&A è di fatto una scorciatoia per il mantenimento di quote di mercato e per evitare la perdita di vantaggio competitivo. Più in generale, il settore tecnologico presenta vasti margini di crescita. Con la crescente importanza del mobile, del cloud computing e della sicurezza, il settore procede a pieno ritmo. In effetti, anche il presidente Obama ha recentemente annunciato l'intenzione di espandere il programma di sicurezza informatica del governo, dopo una revisione da cima a fondo. Energia senza limiti La spesa in conto capitale degli Stati Uniti è stata in gran parte repressa nel corso degli ultimi anni, ma ci aspettiamo una inversione di tendenza. Una volta che le preoccupazioni economiche saranno superate, crediamo che le aziende acquisteranno più fiducia e dimostreranno una maggiore volontà di investire nella loro attività. Ad esempio, con le sue riserve di scisto, gli USA si posizionano come uno dei principali produttori di petrolio e gas naturale, che porta ad un abbattimento dei costi energetici del paese. Minori costi energetici sono un fattore influente nel sostenere la crescita economica. Abbiamo rilevato anche come le aziende comincino a reinvestire nel manifatturiero negli Stati Uniti, mentre i costi salariali restano superiori a quelli dei mercati emergenti, il calo dei costi energetici sta creando potenti offset. La produzione negli Stati Uniti sta beneficiando anche di una forza lavoro più qualificata e di un sistema di trasporto ben sviluppato. Lo scisto domestico ha dato agli Stati Uniti l'opportunità non solo di liberarsi dal petrolio straniero, ma anche di diventare finalmente una nazione esportatrice di energia. Detto questo, la spesa di capitale è necessaria per sviluppare l'infrastruttura di energia per muoversi in modo efficiente dal cuore del paese verso le coste. Progetti di gasdotti di grosse dimensioni dovrebbero creare notevoli opportunità per le aziende coinvolte nella loro costruzione e manutenzione. Inoltre, il gas naturale ha bisogno di essere liquefatto per esser trasferito su lunghe distanze, e per questo sono attualmente in fase di costruzione da zero o di riconversione. Nel frattempo, anche le ferrovie negli Stati Uniti dovrebbero trarre benefici, una volta che la rete di infrastrutture sarà sistemata. Altrove, con l'attuazione dei piani di assistenza sanitaria del presidente Obama, da 15 a 20 milioni di cittadini statunitensi usufruiranno dell'assicurazione medica: una maggiore spesa sanitaria del governo è una certezza, così come un grande spostamento dell'onere dei costi per i consumatori. L'innovazione nel settore sanitario continua ad un ritmo rapido, farmaci rivoluzionari come quelli per il trattamento della fibrosi cistica e dell'epatite C sono parte di una pipeline farmaceutica estremamente fertile negli Stati Uniti. Inoltre, la US Food and Drug Administration(FDA) è diventato molto più equilibrata e solidale nelle sue decisioni. Tutto questo dipinge un quadro molto positivo per il settore. Temperato ottimismo Nonostante il nostro ampio ottimismo, c'è ancora motivo per essere cauti. Per esempio, mentre il sequester non ha un impatto immediato sui mercati finanziari, si avrà un effetto duraturo per l'economia. Con un taglio di circa il 10% del bilancio della difesa degli Stati Uniti (circa 500 miliardi di dollari) ci saranno inevitabilmente conseguenze per le aziende e settori che hanno tradizionalmente beneficiato di spesa per la difesa. Nel frattempo, l'occupazione non cresce a un ritmo significativo, e il tasso di disoccupazione rimane ostinatamente alto. Tasse più alte potrebbero anche rivelarsi un vento contrario per il mercato del lavoro. Altrove, mentre la spesa dei consumatori ha tenuto bene dopo il superamento del fiscal cliff, è bene mantenere un occhio vigile sul consumatore. Anche se la cautela è d´obbligo i bilanci societari degli Stati Uniti non sono mai stati in migliore salute. Ci sono numerosi motivi per essere ottimisti.
COMMENTA LA NOTIZIA