Il mercato del lavoro Usa potrebbe sorprendere

Inviato da Redazione il Lun, 03/06/2013 - 10:34
Il mercato del lavoro Usa potrebbe sorprendere Di seguito pubblichiamo un estratto dal Forex Weekly Report di Mig Bank, banca svizzera specializzata su Forex, Cfd e metalli preziosi. Secondo gli analisti di Mig Bank la crescita americana continua su ritmi moderati caratteristici del mondo "post-Lehman Brothers". Particolarmente importante è il continuo recupero anche in questo caso moderato ma costante, del mercato immobiliare, volano per la fiducia e la creazione di occupazione. Il mercato immobiliare è notoriamente volatile e considerando i tanti indicatori disponibili negli Stati Uniti è, a volte, contraddittorio. Tuttavia il balzo del 10% nei prezzi delle case registrato a marzo è un segnale che l'espansione del settore prosegue, sostenuto dal precedente deleveraging dei prezzi e dai bassi tassi di interesse. Anche se il peso del comparto immobiliare sul Pil americano si è ridotto intorno al 2% (dal 6% di qualche anno fa), i riflessi positivi sulla crescita americana potrebbero essere superiori a quanto ci si aspetterebbe. In primo luogo per l'effetto psicologico, non misurabile, che l'andamento dell'immobiliare ha sulla fiducia. In secondo luogo perchè sostiene significativamente la moderata dinamica di crescita post-Lehman, come conferma il legame positivo con la creazione mensile di posti di lavoro. Sorprese positive nei dati sul mercato del lavoro dovrebbero almeno confermare che l'economia Usa è in grado di superare il "sequester" in atto e impedire contrazioni del livello attuale di crescita. In conseguenza la posizione della Federal Reserve rimarrà quella di lasciare la porta aperta a una riduzione delle iniezioni di liquidità. Ciò dovrebbe favorire il biglietto verde nei confronti dell'euro, con la Bce al contrario pronta a tagliare nuovamente i tassi di interesse.
COMMENTA LA NOTIZIA